Nettare di ciliegia

Ti arrampichi sul ciliegio, raccogli le ciliegie.

Lavateli, quindi eliminate i semi.

Metti le ciliegie nel frullatore, quindi mettile in una ciotola capiente.

Aggiungere lo zucchero, l'acqua, mescolare e mettere i tucli sul fuoco, dapprima a fuoco vivace.

Raccogliete la schiuma che si forma, quando inizia a bollire abbassate la fiamma al minimo e lasciate bollire per circa 1 ora.

Nel frattempo preparate le bottiglie, lavatele, quindi scaldate il forno, spegnete il fuoco e lasciate asciugare le bottiglie.

Quando il nettare è pronto, mettete il tuciu sul fuoco, sfornate le bottiglie e riempitele di nettare, coprite le bottiglie, adagiatele nella teglia.

Accendere il fuoco in forno, aggiustarlo di poco, infornare la teglia con le bottiglie e lasciarle per 30 minuti. Poi sfornateli, riponeteli in dispensa e copriteli con una coperta, fateli raffreddare bene, poi portateli in cantina o lasciateli in dispensa.

Quando fa così caldo e non puoi, metti 2-3 bottiglie in frigo, quindi idratati con un delizioso nettare agrodolce.



Cioccolato artigianale vegano Ciliegie e Polline d'Api, 100g | Govinda

Le fave di cacao "monorigine" della Costa d'Avorio, le ciliegie e il polline d'api si combinano perfettamente in un cioccolato ricco di sapore, che ti darà energia e benessere.

  • Contiene solo ingredienti naturali e di qualità, senza E e altri additivi indesiderati
  • Cioccolato artigianale, vegano, senza zucchero
  • Post prodotto.

Cioccolato artigianale vegano Ciliegie e Polline d'Api, 100g | Govinda

Le fave di cacao "monorigine" della Costa d'Avorio, le ciliegie e il polline d'api si combinano perfettamente in un cioccolato ricco di sapore, che ti darà energia e benessere.

  • Contiene solo ingredienti naturali e di qualità, senza E e altri additivi indesiderati
  • Cioccolato artigianale, vegano, senza zucchero
  • Post prodotto.

Ingrediente: Pasta di cacao 72%, nettare di fiori di cocco granulato, burro di cacao, ciliegie disidratate, polline (5%).

Certificazione: V-label (prodotto vegano)

La massa di cacao e il burro di cacao provengono dalla stessa regione: Costa d'Avorio, sono "MONORIGINE"

Non contiene allergeni. Questo prodotto può contenere tracce di frutta a guscio.


Nettare di ciliegia biologico & # 8211 RABENHORST & # 8211 750 ml

Vetro speciale che garantisce la protezione dei nutrienti contro i raggi ultravioletti. Disponibile anche in flaconi da 125 ml.

Succo ottenuto dalla spremitura a freddo di ciliegie (oltre il 58%) e zucchero di canna da Coltivazioni Biologiche Certificate e acqua.

Certificato biologico

& # 8220 Con ogni probabilità, i prodotti organici, organici o organici sono quelli nella cui produzione non sono stati utilizzati prodotti chimici artificiali o sintetici e nessun intervento genetico. Pertanto, rispetto ai loro omologhi convenzionali/tradizionali, "beneficiano" & #8211 tra gli altri & #8211 di basse concentrazioni di POP (Persistent Organic Pollutants) e metalli pesanti, due delle "sostanze chimiche" con un significativo effetto cumulativo negativo sul corpo . La Certificazione Biologica è il processo attraverso il quale i produttori alimentari hanno ottenuto e mantengono la loro qualifica di Biologico o Biologico. I requisiti sono simili, con solo piccole differenze da paese a paese. La frequenza, la metodologia e il rigore dei controlli differiscono leggermente. In senso più ampio, i requisiti più importanti sono: & # 8211 Non utilizzare Organismi Geneticamente Modificati. & # 8211 non utilizzano prodotti chimici sintetici/artificiali (fertilizzanti chimici, pesticidi, erbicidi, fungicidi, antibiotici, additivi, conservanti, coloranti, esaltatori di sapidità o aroma, aromi naturali, ecc.). & # 8211 I terreni agricoli coltivati ​​devono aver subito in precedenza un periodo variabile (almeno 3 anni & ndash a seconda della normativa) di pulizia e decontaminazione, durante il quale non ha ricevuto alcun trattamento chimico. & # 8211 Quando si tratta di prodotti non confezionati, è necessario mantenere una rigorosa separazione fisica tra prodotti certificati e non certificati sia presso il produttore che nella catena di distribuzione. & # 8211 Il produttore tiene un rigoroso registro scritto delle operazioni quotidiane. & # 8211 Il produttore acconsente espressamente alle ispezioni periodiche e senza preavviso degli organismi e delle autorità di certificazione. In molti paesi, il processo di certificazione è supervisionato dai governi. Nei paesi membri dell'UE. l'uso a fini commerciali del termine biologico, bio, ecologico, ecc. è limitato dalla legge. Quali sono i vantaggi per il consumatore? L'uso esclusivo di prodotti Certificati Biologici/Bio/Ecologici (o una combinazione di questi e di quelli convenzionali) porta un carico molto più basso di sostanze chimiche dannose per la salute. Prima inizi, meglio è. Va notato che molte di queste sostanze sono confinate nel tessuto adiposo/grasso degli organismi animali (ma anche in altre cellule), non possono più essere eliminate e portano effetti devastanti sulla salute e sull'aspettativa di vita. Questi effetti negativi sono spesso direttamente proporzionali alle quantità di questi composti accumulati nel corpo. & # 8221 & # 8211 2013 Dr. Albu Horațiu

Niente caffeina

Prodotto senza nessuno dei tre derivati ​​xantinici (caffeina, teobromina e teofillina) frequentemente presenti nel regno vegetale. La caffeina o caffeina è un alcaloide vegetale del gruppo xantina che agisce come inibitore competitivo sui recettori dell'adenosina del neurotrasmettitore. Pertanto, ha un effetto di disinibizione dell'attività neurale e di interruzione del ciclo sonno-veglia. Attraverso i suoi metaboliti, inibisce la sensazione di fame e aumenta la tolleranza allo sforzo fisico (paraxantina), aumenta il flusso sanguigno arterioso ricco di ossigeno e sostanze nutritive al cervello e ai muscoli (teobromina), rilassa la muscolatura liscia & # 8211 soprattutto i bronchioli & ndash aumenta il ritmo e l'efficienza della pompa cardiaca (teofillina). Le principali fonti naturali di caffeina sono tè, caffè, mate, guaranà, maca. E il cacao contiene quantità relativamente piccole di caffeina. Poiché questo alcaloide si trova in alcune delle bevande più utilizzate, le diete a basso contenuto di caffeina dovrebbero essere affrontate in varianti prive di caffeina o sostituti di questi alimenti. Le diete a basso contenuto di caffeina sono raccomandate in: & # 8211 Ansia, attacchi di panico, insonnia, depressione, tendenza alla depressione. & # 8211 Molte malattie cardiovascolari, angina pectoris, stato post-infarto, ipertensione, aritmie cardiache. & # 8211 Epilessia. & # 8211 In quelli con diabete, ipertiroidismo e iperacidità gastrica. & # 8211 Coloro che ricevono determinati farmaci inclusi beta bloccanti, altri simpaticomimetici, nicotina, efedrina, pseudoefedrina, chinoloni (norfoxacina, ciprofloxacina, ecc.), IMAO, benzodiazepine, teofillina, metilxantina. & # 8221 Dr.Albu Horatiu 2013

Senza colesterolo

& # 8220Al fine di abbassare il colesterolo plasmatico totale, alcuni medici prescrivono farmaci e diete che si sostengono a vicenda. Si parte dall'idea che il ridotto apporto di colesterolo esogeno (reddito da cibo) ha un impatto sul livello di colesterolo plasmatico totale. La ricerca medica e nutrizionale negli ultimi due decenni ha dimostrato che & # 8211 in sostanza & # 8211 ci sono due tipi di colesterolo & # 8211 buono (HDL) e cattivo (LDL) & # 8211 nel senso che le persone che hanno un alto quantità di colesterolo buono (HDL) ha un rischio inferiore di sviluppare l'aterosclerosi rispetto a coloro che hanno una quantità elevata di colesterolo cattivo (LDL). Dal punto di vista della Nutrizione Ortomolecolare, si ammette che i valori normali di colesterolo nel sangue variano tra 120 e 260 mg per 100 ml, vi sono grandi variazioni individuali a seconda dell'età, del sesso, della razza, dell'occupazione e dello stato di attività. Dire che il normale limite superiore del colesterolo plasmatico totale è di 200 mg/dl per tutti gli individui sembra abbastanza illogico. Molti medici e nutrizionisti & # 8211 sottoscrivo & # 8211 sono d'accordo con una statistica del 2009 da uno studio clinico nutrizionale Mayo. Mostra che in condizioni di vita normali, i valori massimi di colesterolo totale nel sangue negli individui caucasici di età superiore ai 30 anni possono superare i 200 mg/dl, raggiungendo valori fino a 280 mg/dl nel caso di uomini passati. anni. I passi logici ed efficaci nella lotta contro il colesterolo alto sono: 1. Dieta con una dieta a basso contenuto di colesterolo indicata da un medico o nutrizionista. 2. Combinazione con la dieta e altri cambiamenti nello stile di vita che possono migliorare il profilo del colesterolo plasmatico. Quindi: promuovere l'esercizio, perdere peso, evitare altipiani di stress mentale e stanchezza, smettere di fumare. 3. Solo se con questi metodi & # 8211 essendo la dieta principale & # 8211 il colesterolo non diminuisce in modo significativo, è probabilmente un aumento della sintesi endogena (colesterolo prodotto nel corpo). Solo in questo caso il medico curante indicherà un trattamento farmacologico (di solito statine) che nella dose più bassa possibile aiuti la condotta dietetica.& # 8221 Dr. Albu Horatiu 2009

Senza glutine

“Il glutine è un amalgama proteico (prolamina e glutelina) presente nei cereali più comuni. Poiché è insolubile in acqua e appiccicoso, viene utilizzato nell'industria alimentare come legante alimentare più economico. oltre ai cereali che lo contengono naturalmente, potresti sorprenderti di trovarlo in quasi tutti gli alimenti con più ingredienti e che non recano l'indicazione dietetica SENZA GLUTINE o SENZA GLUTINE. C'è un allarmante aumento dell'intolleranza al glutine conclamata e clinicamente conclamata. Per questo motivo, sia le diete immuno-nutritive che quelle ortomolecolari antietà o speciali per alcune malattie, ne consigliano l'eliminazione a lungo termine dalla dieta. Le più importanti raccomandazioni dietetiche speciali e ortomolecolari della dieta GLUTEN-FREE sono: & # 8211 Diete di immunonutrizione che di solito escludono glutine, lattosio, proteine ​​del latte, uova e talvolta lieviti da specifici test sierologici1. & # 8211 Intolleranze a glutine, latticini, uova, semi oleosi e soia. & # 8211 Celiachia (asintomatica, potenziale, manifesta) e dermatite erpetiforme. In questi due casi la dieta priva di glutine non viene avviata senza una corretta diagnosi, perché l'eliminazione del glutine porta inevitabilmente alla falsificazione dei risultati degli esami di laboratorio. & # 8211 Diete di nutrizione ortomolecolare nell'artrite reumatoide e altre malattie autoimmuni (rettocolite ulcerosa, morbo di Crohn, psoriasi, sclerosi multipla, lupus, ecc.) & # 8211 Diete di nutrizione ortomolecolare in cui una sc dello stato pro-infiammatorio e infiammatorio del body2 (Sindrome metabolica, Diabete II, La sua obesità). & #8211 & # 8211 Autismo3 (secondo la teoria esorfinica dell'autismo). & # 8211 Schizofrenia, depressione grave, epilessia (secondo la teoria dell'eccesso di oppiacei) 3 “Dr. Albu Horatiu 2010 1 Immunodimagrimento: perdita di peso tenendo conto delle nostre intolleranze alimentari e del controllo della glicemia. Dominique Rueff. Bucarest & # 8211 Ed. Spandugino, 2013 2 Sindrome metabolica. Camelia Diaconu. Bucarest & ndash Ed. Medicala, 2011 3 Assedio di oppioidi alimentari e esorfine di ndash. Irina M. Jaba e Ostin C. Mungiu & ndash Modern Medicine, 2006

Senza lattosio

“Il lattosio è un disaccaride (costituito da una molecola di galattosio e una molecola di glucosio) presente nel latte animale. A seconda della specie da cui proviene, può avere un contenuto di lattosio fino allo 0,8%. Oltre al lattosio e ad altri composti nutritivi attivi, il latte animale contiene anche un numero intero di proteine ​​con un impatto importante sull'immunologia del corpo umano. Vi è un allarmante aumento dell'intolleranza clinica e della manifestazione clinica del lattosio e soprattutto delle proteine ​​del latte. Per questo motivo sia le diete immuno-nutritive che quelle ortomolecolari antietà o speciali per alcune malattie raccomandano l'eliminazione a lungo termine del latte di origine animale, della maggior parte dei suoi derivati ​​(così come degli alimenti che li contengono) dalla dieta di molte persone. Le più importanti raccomandazioni di dietetica e nutrizione ortomolecolare delle proteine ​​prive di lattosio e/o latte sono: & # 8211 Diete immuno-nutritive che escludono solitamente (o a seguito di specifici test sierologici) glutine, lattosio, proteine ​​del latte, uova e talvolta lievito1 . & # 8211 Intolleranza al lattosio da deficit di lattasi, malattie infiammatorie intestinali, varie sindromi da malassorbimento. & # 8211 Diete ortomolecolari di mantenimento speciale dei malati di cancro, dieta neoplastica durante la chemioterapia, profilassi del cancro. & # 8211 Diete speciali ortomolecolari da malattie infiammatorie e autoimmuni (artrite reumatoide, colite ulcerosa, morbo di Crohn, poriasi, sclerosi multipla, lupus, ecc.), da malattie virali croniche (epatite cronica e cirrosi epatica, infezioni da HPV, ecc.), da asma allergica, dermatite atopica e altre allergie. Altre tendenze a disturbi dissimili come deficienze immunitarie, immunità eccessiva o anarchia immunitaria). & # 8211 Nutrizione Ortomolecolare Diete che mirano a diminuire lo stato pro-infiammatorio e infiammatorio dell'organismo2 (Sindrome Metabolica, Diabete II, Obesità, ecc.). & # 8211 Celiachia (asintomatica, potenziale, manifesta) e dermatite erpetiforme. I professionisti della nutrizione dietetica e ortomolecolare ritengono che l'eliminazione delle proteine ​​del latte dalla dieta apporti un ulteriore vantaggio all'eliminazione del glutine. Ciò consisterebbe nel diminuire lo stato proinfiammatorio e dissimile del corpo. & # 8211 Autismo 3 (secondo la teoria esorfinica dell'autismo). & # 8211 Schizofrenia, depressione grave, epilessia (secondo la teoria dell'eccesso di oppiacei) 3 “Dr. Albu Horatiu 2010 1 Immunodimagrimento: perdita di peso tenendo conto delle nostre intolleranze alimentari e del controllo della glicemia. Dominique Rueff. Bucarest & # 8211 Ed. Spandugino, 2013 2 Sindrome metabolica. Camelia Diaconu. Bucarest & ndash Ed. Medicala, 2011 3 Assedio di oppioidi alimentari e esorfine di ndash. Irina M. Jaba e Ostin C. Mungiu & ndash Modern Medicine, 2006

Nessuna proteina del latte

Prodotto garantito per non contenere proteine ​​del latte. “Oltre al lattosio e ad altri composti nutritivi attivi, il latte animale contiene anche tutta una serie di proteine ​​con un impatto importante sull'immunologia del corpo umano. Vi è un allarmante aumento dell'intolleranza clinica e della manifestazione clinica del lattosio e soprattutto delle proteine ​​del latte. Per questo motivo sia le diete immuno-nutritive che quelle ortomolecolari antietà o speciali per alcune malattie raccomandano l'eliminazione a lungo termine del latte di origine animale, della maggior parte dei suoi derivati ​​(così come degli alimenti che li contengono) dalla dieta di molte persone. Le più importanti raccomandazioni di dietetica e nutrizione ortomolecolare delle proteine ​​prive di lattosio e/o latte sono: & # 8211 Diete immuno-nutritive che escludono solitamente (o a seguito di specifici test sierologici) glutine, lattosio, proteine ​​del latte, uova e talvolta lievito1 . & # 8211 Intolleranza al lattosio da deficit di lattasi, malattie infiammatorie intestinali, varie sindromi da malassorbimento. & # 8211 Diete ortomolecolari di mantenimento speciale dei malati di cancro, dieta neoplastica durante la chemioterapia, profilassi del cancro. & # 8211 Diete speciali ortomolecolari da malattie infiammatorie e autoimmuni (artrite reumatoide, colite ulcerosa, morbo di Crohn, poriasi, sclerosi multipla, lupus, ecc.), da malattie virali croniche (epatite cronica e cirrosi epatica, infezioni da HPV, ecc.), da asma allergica, dermatite atopica e altre allergie. Altre tendenze a disturbi dissimili come deficienze immunitarie, immunità eccessiva o anarchia immunitaria). & # 8211 Nutrizione Ortomolecolare Diete che mirano a diminuire lo stato pro-infiammatorio e infiammatorio dell'organismo2 (Sindrome Metabolica, Diabete II, Obesità, ecc.). & # 8211 Celiachia (asintomatica, potenziale, manifesta) e dermatite erpetiforme. I professionisti della nutrizione dietetica e ortomolecolare ritengono che l'eliminazione delle proteine ​​del latte dalla dieta apporti un ulteriore vantaggio all'eliminazione del glutine. Ciò consisterebbe nel diminuire lo stato proinfiammatorio e dissimile del corpo. & # 8211 Autismo 3 (secondo la teoria esorfinica dell'autismo). & # 8211 Schizofrenia, depressione grave, epilessia (secondo la teoria dell'eccesso di oppiacei) 3 “Dr. Albu Horatiu 2010 1 Immunodimagrimento: perdita di peso tenendo conto delle nostre intolleranze alimentari e del controllo della glicemia. Dominique Rueff. Bucarest & # 8211 Ed. Spandugino, 2013 2 Sindrome metabolica. Camelia Diaconu. Bucarest & ndash Ed. Medicala, 2011 3 Assedio di oppioidi alimentari e esorfine di ndash. Irina M. Jaba e Ostin C. Mungiu & ndash Modern Medicine, 2006

Nessuna proteina dell'uovo

Prodotto la cui ricetta di fabbricazione non prevede componenti a base di uova. "Contrariamente alla credenza popolare, le allergie e soprattutto le intolleranze alle proteine ​​dell'uovo sono abbastanza comuni. Se l'allergia si materializza nel plasma, soprattutto attraverso la comparsa di alti livelli di IgE, l'intolleranza alimentare provoca principalmente reazioni che comportano la fissazione delle IgG sulla superficie cellulare e sulla matrice extracellulare.1 Se l'allergia ha manifestazioni rumorose, a volte anche drammatiche, il l'intolleranza dispiega processi distruttivi, insidiosi (spesso sconosciuti). Quando la presenza dell'antigene (la proteina) è permanente o ripetuta frequentemente, si tratta di un'infiammazione cronica che può essere anche alla base di degenerazioni o malattie autoimmuni.1 A prima vista è estremamente facile eliminare le proteine ​​dell'uovo dalla dieta. Questo non è il caso a causa del fatto che l'industria alimentare utilizza molto l'uovo o le sue parti componenti. La soluzione è scegliere prodotti che abbiano la specificazione 100% Vegetale o quelli in cui è esplicitamente dichiarato che non sono state utilizzate uova nel processo di fabbricazione. "& Ndash e controllo della glicemia. Dominique Rueff. Bucarest & # 8211 Ed. Spandugino, 2013

Niente semi oleosi

& # 8220Quando sono non tostati (Crudi o secchi) e quando non sono tenuti (non tostati parlo) a contatto con l'aria (come abbiamo visto in sacchi di anacardi non fritti a Billa), i frutti oleosi sono vere meraviglie della natura. Se introdotti in quantità minime di 25 & # 8211 30g nella dieta quotidiana (di solito nell'insalata quotidiana di verdure) apportano inestimabili benefici a lungo termine. Attenzione alle parole chiave: crudo, crudo, essiccato delicatamente, piccole quantità giornaliere. Nonostante questi benefici, molte persone hanno allergie a uno o più di questi semi oleosi. Più comune negli archetipi. Ho ritenuto mio dovere mettere l'indicazione dietetica SENZA Arachidi su quei prodotti di questo sito la cui ricetta NON prevede SEMI O FRUTTA OLEOSA & #8221 & #8211 Dr. Albu Horatiu 2013

Immunonutrizione

“Cos'è l'immunonutrizione?! Uno dei problemi medici, nutrizionali e di salute pubblica più devastanti dei nostri tempi è la crescita esplosiva della patologia metabolica (obesità, sindrome metabolica, diabete) e che è strettamente correlata all'aumento del rischio cardiovascolare.1 Un flagello per tutti, tranne che per il settore farmaceutico multinazionali, operatori sanitari e fondi pensione & #8230 & #8211 alla cui posizione concordo anche io & ndash ritiene che: “ogni problema di sovrappeso è uno specifico, legato alla storia individuale e genetica, allo stile di vita. Non troverà la sua soluzione in nessun regime miracoloso, articolo di rivista o in un nutrizionista toccato dal genio. ”2 A mio avviso, nel raggiungimento di un peso normale e in analisi onorevoli dal punto di vista della sindrome dismetabolica (e talvolta anche infiammatoria) , i seguenti tre elementi hanno la massima importanza: 1. Alimenti che apportano carboidrati ma quelli a Basso Indice Glicemico. 2. L'assunzione pressoché giornaliera di quantità rappresentative di acidi grassi polinsaturi essenziali Omega 3 (sia forme attive che precursori inattivi) e in un rapporto perfettamente bilanciato per età e patologia con quelli Omega 6. 3. Studio delle tolleranze/intolleranze alimentari a tali alimenti solitamente consumato dal paziente. Questi sono gli elementi principali! Vengono a correggere il "fattore cibo" che è la vera "goccia cinese" per il nostro corpo! A seconda delle esigenze del paziente e dell'esperienza del medico che lo cura, possono essere associati alcuni coadiuvanti come promuovere il movimento / termogenesi e farmaci (ipoglicemizzanti, ipolipemici, ipocolesterolemizzanti, antipertensivi, anticoagulanti, ecc. ecc. E ndash a seconda dei casi). Ora, di solito per la grande massa di pazienti, le cose vanno nella direzione opposta! A beneficio di chi?! Se i punti 1 e 2 di cui sopra ci sono abbastanza utili per prescriverli, applicarli e seguirli, l'ultimo & ndash, e cioè "Studio delle intolleranze alimentari" ci condurrà comunque ad un laboratorio di analisi (ma è vero che & ndash non hanno a noi, che conosciamo i segreti della nutrizione ortomolecolare, siamo silenziosi e possiamo rilevare empiricamente alcuni degli alimenti e non gli ingredienti e #8211 che "non sono adatti al paziente". "cena a cibo unico"!) Per lo studio in laboratorio delle intolleranze alimentari vengono attualmente utilizzati (agosto 2013) due metodi importanti: & #8211 Test di stimolazione dei granulociti (test citotossico, leucotrace, ecc.) che & ndash secondo me & ndash sarà abbandonato nel tempo. Non commento la fattibilità della tecnica, non avendo la qualità e la formazione per farlo, ma non ho avuto grandi soddisfazioni da questi metodi. E questo soprattutto a causa del software di accompagnamento che ha costruito una dieta del tutto fuori dal contesto della stragrande maggioranza dei pazienti. & # 8211 Test ELISA che dosano le IgG totali e specifiche. Questi, per la buona riproducibilità dei risultati, mi sembrano i più utili. Il problema è anche con il software di interpretazione ed è per questo che faccio tipo "spazzola" a seconda delle caratteristiche del paziente, della dieta portata fuori dal laboratorio. Abbiamo utilizzato diversi test, sia in Romania che in Occidente, alcuni più estesi e costosi, altri più piccoli e permissivi per il paziente (York, Imupro300, Imupro500, Imupoids, ecc.). Quest'ultimo & ndash Imupoids & ndash sviluppato dal Prof. Rueff mi sembra il più semplice, il meno costoso e adatto alle esigenze del paziente rumeno, che tradizionalmente ha una dieta leggermente diversificata. Peccato che non sia ancora disponibile in Romania. Aspetto questo test o un altro simile! Cosa vogliono mostrarci questi test? Forniscono un'importante indicazione se alcuni degli alimenti consumati dal paziente portano a conflitti immunologici (diversi dai fenomeni allergici IgE-mediati & ndash) che, nel tempo, portano a lesioni al "bordo della spazzola" (dal livello del pennello) della mucosa dell'intestino tenue) che favorisce le alterazioni della permeabilità intestinale.3 quelle cronico-degenerative (attraverso carenze/eccessi indotti di macro e micronutrienti) e soprattutto nel caso di quelle che si evolvono su un campo con debole immunità antivirale e antineoplastica. Sono totalmente d'accordo! Inoltre, secondo il prof. Rueff: “Fa parte di questo processo la tendenza a ingrassare e ad ingrassare in rapporto alla quantità calorica di ciò che mangiamo”.2 Sia io che molti altri confratelli o pazienti che hanno avuto a che fare con tali test, abbiamo notato che la maggior parte (oltre l'80%) di noi, quelli con tendenza all'aumento di peso o addirittura obesi di vario grado, sono intolleranti (cioè sviluppiamo IgG) ad almeno uno o due dei seguenti componenti alimentari ( solitamente i primi tre): & # 8211 Glutine (una proteina presente nel grano, cereali affini, ma anche come integratore industriale di molti altri alimenti), & # 8211 Proteine ​​del latte (nel latte, nei latticini e negli alimenti in cui i latticini hanno stato utilizzato), & # 8211 Proteine ​​dell'uovo (uova e alimenti in cui sono state utilizzate parti di esse), & # 8211 meno spesso nei lieviti e negli alimenti che li contengono. Partendo dall'esperienza portata da questi test e dalla letteratura di settore, applicherò l'indicazione dietetica IMMUNONUTRIZIONE a quegli alimenti biologici e dietetici High Class presenti in questo sito che vengono a supporto di chi segue diete immunonutrizionali. Quindi, il più delle volte, queste persone sono i "beneficiari" di almeno una o più delle intolleranze sopra menzionate. Gli alimenti selezionati NON CONTENGONO/NON SONO STATI UTILIZZATI NEL PROCESSO DI PRODUZIONE: glutine, uova, latte e ingredienti che possono contenerli. “L'eliminazione degli alimenti intolleranti ha altre conseguenze3, oltre al conflitto immunitario nella parete intestinale. Pertanto, si ha una parziale distruzione e modifica della permeabilità della mucosa danneggiando / frantumando le cellule dell'epitelio peloso, il cosiddetto "bordo a spazzola". La combinazione di questi disturbi immunologici e anatomici porterà ad una "malnutrizione" che è all'origine di molte malattie croniche oltre che del sovrappeso. Se non viene trattata la causa, l'intolleranza alimentare e la ripermeabilizzazione della parete dell'intestino tenue, il problema del peso non sarà mai risolto. Questo spiega il fallimento di tutti i regimi restrittivi, il dolore e la delusione di chi si limita a queste diete.”2 Spero che queste brevi note vi rendano molto più facile la scelta! Buona fortuna! ”& Ndash Dr.Albu Horatiu 2013 1 Prefazione del Prof.Dr. Constantin Ionescu-Targoviste a Immunoslimming: perdita di peso tenendo conto delle nostre intolleranze alimentari e del controllo della glicemia. Dominique Rueff. Bucarest & # 8211 Ed. Spandugino, 2013. 2Immun weight loss: perdita di peso tenendo conto delle nostre intolleranze alimentari e del controllo della glicemia. Dominique Rueff. Bucarest & # 8211 Ed. Spandugino, 2013. 3Immunonutrizione, alimentazione secondo la sua immunità. Dominique Rueff, Bernard Weber, Camille Lieners, William Amzallag. Ed. Francois Xavier de Guibert, 2009. Più che curare. Dominique Rueff. Bucarest & ndash Spandugino Publishing House, 2013. Sindrome metabolica. Camelia Diaconu. Bucarest & ndash Ed. Medicala, 2011.

Povero di grassi malsani

"Non importa quello che dicono alcuni medici o nutrizionisti, i grassi sono estremamente importanti per il normale funzionamento del corpo a medio e lungo termine. NON vanno eliminati dalla dieta! In molti casi, però, alcuni di essi (quelli malsani) devono essere limitati quantitativamente o addirittura eliminati, e gli altri (i "sani" e i "sani" come li chiamo io) meritano di essere promossi e cresciuti nella dieta. . Per essere di grande aiuto, su questo sito abbiamo contrassegnato gli alimenti a basso contenuto di grassi malsani con il codice dieta POOR FAT! Questi alimenti NON CONTENGONO GRASSI VEGETALI IDROGENATI, GRASSI ANIMALI E ACIDI GRASSI SATURI OLTRE 1g/100g prodotti secondo le modalità di preparazione previste dal produttore. Quali sono i grassi nocivi a cui dobbiamo prestare particolare attenzione? & # 8211 Quantità eccessive di acidi grassi saturi. Di solito, la loro nocività è portata dalle varianti a catena lunga, che hanno & ndash nella loro quasi maggioranza & ndash origine animale. Non iniziare una crociata contro gli acidi grassi saturi! Ce ne sono alcuni indispensabili per la salute a medio e lungo termine. Sono quelli a catena media (MTC) e più corti e che si trovano in abbondanza negli oli non raffinati di palma rossa e soprattutto di cocco. & # 8211 Grassi vegetali idrogenati contenenti una parte importante delle forme isomeriche TRANS. Si tratta di forme artificiali, anormali per natura, per le quali gli organismi viventi (compresi gli esseri umani) non hanno sviluppato vie metaboliche per utilizzarle con successo. Sono estremamente "stanchi" e pro-invecchiamento per l'organismo e in più hanno un grande potere aterogenico e favoriscono l'aumento del colesterolo LDL (colesterolo cattivo). Questi grassi vegetali idrogenati si trovano nelle margarine di prima generazione, tra cui quelle economiche e #8211 ottenute convenzionalmente dall'idrogenazione degli oli vegetali, nonché in molti alimenti che li contengono segretamente (alcuni pasticcini, confetteria, merendine, prodotti già pronti e anche pronti per essere mettere in forno tantissime varietà di pane a fette, ecc.) sotto il nome generico di oli vegetali idrogenati o semplicemente oli vegetali (che lascia all'acquirente interpretare cosa e come). – grăsimile peroxidate/ oxidate/ lâncezite &ndash acestea fiind de obicei un rezultat al economiei de bani, al dorinței de uleiuri ieftine, de proastă calitate, din proasta utilizare și păstrate a grăsimilor sănătoase. Eu &ndash chiar în asentimentul multora dintre confrații mei medici și în nume personal, după o experiență destul de mare cu pacienții din România &ndash voi mai atrage atentia aici și asupra unora dintre grasimile sănătoase (este vorba de către acizii grași esențiali polinesaturați de tip Omega 6) care daca nu sunt echilibrați într-un anume raport cu cei de tip Omega 3, pot deveni pe termen lung, nocivi pentru sănătate.“ &ndash Dr. Albu Horațiu 2013.

Sarac in Proteine

“In mod normal, la omul sănătos, aportul zilnic de energie din proteine trebuie să se situeze cam la 15% din cel general. Astfel – la un calcul sumar – individul de 70Kg aflat în condiții normale de viață (cu un necesar de cca. 2000 Kcal) necesită cam 70 – 80g de proteine zilnic. Dietele cu continut redus de proteine (regimurile cu restricție proteică / regimurile hipoproteice) le prescriem de obicei pacienților cu anumite afecțiuni renale, hepatice sau tulburări metabolice ereditare dar un numai. In funcție de severitatea afecțiunii, medicul, nutriționistul sau dieteticianul stabilește cantitatea zilnică de proteine care pot fi și trebuiesc consumate. Astfel, pentru individul nostru standard de 70kg (și proporțional pentru alte greutăți) se pot stabili &ndash de regulă &ndash trei mari tipuri de restricție proteică: – regim hipoproteic moderat, cu 50 &ndash 60g proteine/zi (10 &ndash 12% din aportul energetic zilnic). – regim hipoproteic sever, cu aproximativ 40 &ndash 50g proteine/zi (8 &ndash 10% din aportul energetic zilnic). – regim hipoproteic extrem de sever, cu sub 40g proteine /zi (sub 8% din aportul energetic zilnic). Vom considera și vom nota ca atare, adica SARAC PROTEINE acele alimente care &ndash în forma lor optima de consum – vin cu un aport de proteine de până la 4g pentru fiecare 100g. Teoretic, aceasta înseamnă că pentru persoana noastră de 70kg, o cantitate de cam 1500g din respectivul aliment gata de consum ar asigura aportul de proteine întrun regim hipoproteic moderat, cam 1250g l-ar asigura pe cel dintr-un regim hipoproteic sever și sub 1000g pe cel al unui regim hipoproteic extrem de sever. In esență pentru orientarea Dvs. mai ușoara, SARAC PROTEINE marcat de mine pe acest site, înseamnă un aliment care &ndash în forma lui de consum preconizată de producator &ndash vine cu cel mult 4g de proteine pentru fiecare 100g produs in cazul celor care se consuma solide si sub 1,6g la 100ml la cele care se consuma lichide.“ &ndash Dr.Albu Horatiu 2013

Sarac in Sodiu

&bdquoAportul normal de sodiu zilnic la individul de circa 70kg, sănătos, care trăiește în condiții de confort termic și desfășoara o activitate fizică normală este de cputin peste 2g. Aceste 2g de Na corespund a 5g de sare pură. In ceastă socoteală se ia sodiul provenit din toate alimentele, medicamentele si lichidele consumate de-a lungul unei zile! Actualmente, regimurile cu restricție variabilă la sodiu (regimurile hiposodate) se aplică în special la persoanele cu anumite afecțiuni cardio-vasculare, boli hepatice și insuficiente renale. Regimul hiposodat &ndash în funcție de severitatea deficitului de sodiu pe care-l aduce &ndash poate fi clasificat în: – regim hiposodat ușor, în care totalitatea alimentelor, medicamentelor și lichidelor ingerate zilnic pot să aducă cam 1600mg de sodiu (sau 4g de sare pura). – regim hiposodat mediu, în care totalitatea alimentelor, medicamentelor și lichidelor ingerate zilnic pot să aducă cam 800mg de sodiu (sau 2g de sare pură). – regim hiposodat sever, în care totalitatea alimentelor, medicamentelor și lichidelor ingerate zilnic pot să aducă cam 400mg de sodiu (sau 1g de sare pură). – regim hiposodat extrem, în care totalitatea alimentelor și lichidelor ingerate zilnic pot să aducă până la 200mg de sodiu (sau 0,5g de sare pură). Strictețea regimului hiposodat este stabilită de medic sau de catre dietetician sau nutriționist la indicația medicului! Pentru a vă facilita alegerea produselor dietetice de pe acest site și în funcție de cantitatea de sodiu sau sare pe care o conțin, voi marca cu indicația dietetică SARAC SODIU acele produse care aduc cate 160mg de sodiu sau 0,4 g de sare pentru fiecare 100g de produs pregătit pentru consum, conform specificației producătorului. Atrag atenția că și apa pe care o folosim la băut sau pregătit alimentele conține o proporție variabila de sodiu care trebuie luata în considerare în situațiile de regimuri hiposodate.“ – Dr. Albu Horatiu 2013


Chec cu visine de casa (370 g, bucata)

Fără niciun fel de aditivi, amelioratori, conservanți sau orice alt fel de &ldquoprafuri&rdquo! 100% artizanali, 100% naturali!

Flour&More

Brutăria Flour & More produce pâine și produse de patiserie artizanale, folosind rețete tradiționale, fără să folosească premixuri specifice producției industriale.

Povestea brutăriei Flour&More

Brutăria Flour & More a fost înființată la sfârșitul anului 2016 de Gabriel Albu, fost corporatist. Și-a propus să se concentreze calitate în execuția produselor și pe realizarea arizanală, fără să folosească premixuri specifice producției industriale. Toate rețetele sunt proprii, cele mai multe din caietele de rețete ale bunicii, mamei și mătușilor. Află mai multe din interviul susținut chiar la brutărie.


Nectar de mere pentru iarnă – rețeta naturală fără conservanți

Anul acesta avem o recoltă mare de mere și pere. Mi-e plină grădina de aceste fructe și mă găndesc ce să mai fac cu ele, pe lângă faptul că le mâncam zilnic în stare proaspătă. O parte din ele vor fi depozitate pe rafturile pivniței și vor rezista foarte bine peste iarnă.

Caise și piersici am avut puține, însă recolta de mere și pere este impresionantă. Am apucat totuși să fac câteva sticle de nectar de caise (vezi aici) și de piersici sau nectarine (vezi aici). Au ieșit grozav de bune!

Am făcut și nectar de pere, bun și aromat (rețeta aici).

Din aceste cantități rezultă 4 sticle de 250 ml cu nectar de mere natural. Depinde însă și de cât sunt de zemoase merele.

  • 1 kg de mere (curățate)
  • 360 g zahăr
  • 500 ml apă
  • zeama de la 1 lămâie
  • vanilie
  • scorțișoară

Zahar din nectar de cocos, nerafinat, ecologic, pur, Republica BIO, 200 g

Oricând vei dori vei putea schimba BIObanii în bani adevărați pentru a plăti cumpărăturile de la Republica BIO.

AI TRANSPORTUL GRATUIT! vezi info

Cost livrare: incepând cu 9.90 Lei detalii

Descriere

• Zaharul de cocos Republica BIO este nerafinat, neprocesat chimic, nu contine aditivi, coloranti sau conservanti.

• Are origine 100% naturala, un indice glicemic scazut (IG:35) si este bogat in nutrienti.

• Zaharul de cocos Republica BIO are origine non-China.

• Vegan, neiradiat, fara OMG, fara lactoza, fara conservanti, fara grasimi •trans•, fara metale grele, indice glicemic scazut.

• Produs fara gluten, ambalat intr-o fabrica ce nu proceseaza gluten.

• Produsul respecta standardele riguroase de Agricultura Ecologica ale Uniunii Europene si nu a fost iradiat.

• Testate fizico-chimic impotriva pesticidelor, metalelor grele si substantelor contaminante.

• Indicele glicemic scazut ajuta la mentinerea unui nivel redus al glicemiei in sange, ajutand functia pancreasului.

• Alimentele cu indice glicemic scazut sunt considerate benefice pentru sanatate.

• Zaharul de cocos reprezinta alternativa optima in locul zaharului rafinat si al indulcitorilor sintetici.

• O punga contine 200g Zahar din Nectar de Cocos, produs certificat ecologic cu certificarea numarul ES-ECO-019.

• Ingrediente: 100% zahar nerafinat din nectarul florilor de cocos* (Cocos Nucifera). *=agricultura ecologica.

• Valori nutritionale/100g: energie Kcal/KJ 399/1669, proteine 2g, carbohidrati 94g din care zaharuri 70g, fibre 2g, grasimi 0g din care saturate 0g din care nesaturate (trans) 0g, sare 0mg.

• Produs in Spania pentru Republica BIO.

• Foloseste zaharul de cocos pentru a indulci orice preparat sau bautura: cafeaua, ceaiurile, inghetata, sucurile naturale, smoothie, limonada, deserturile, cerealele de mic dejun etc.

• In deserturi inlocuieste cantitatea indicata de zahar obisnuit din reteta cu zahar de cocos.

• Pentru retetele cu unt topit, lapte, ulei, iaurt, sos de mere, topeste zaharul de cocos 5 minute in lichid pentru a obtine creme si aluaturi fine.

• Doza de servire: Nu exista contraindicatii cunoscute pentru folosirea zahirului de cocos.

• Orice produs pentru indulcit trebuie folosit cu moderatie.

• Zaharul de cocos contine in mod natural fructoza.

• Dupa deschidere, pastreaza produsul la temperatura camerei, in punga bine inchisa.

• Fereste-l de umiditate si de razele directe ale soarelui.

3 Recenzii

  • primeşti 50 de BIObani pentru fiecare recenzie adaugată la produse diferite.
  • primeşti 50 de BIObanipentru pozele tale adaugate la recenzie, în care apare produsul recenzat.

(adică poţi primi 100 de BIObani dacă ai scris o recenzie de cel puţin 20 de cuvinte şi ai adăugat şi, măcar, o poză facută de tine în care apare produsul recenzat)

  • o recenzie este validă dacă are cel puţin 20 de cuvinte şi este publicată (un cuvânt este cel care are cel puţin 2 litere)
  • se ia în considerare o singură recenzie per produs (dacă scrii 2 recenzii la acelaşi produs, doar prima va fi luată retribuită)
  • în 30 de zile se iau în considerare maxim 20 de recenzii valide

Notă: Recenziile sunt moderate (nu se publică imediat). Ne rezervăm dreptul de a nu publica recenzii care conţin limbaj injurios sau licenţios, sau care nu au legatură cu produsul la care s-a facut recenzia.

  • Cat de des il folosesti? Zilnic Foarte rar O dată pe luna O dată pe săptamană O data la 2 zile Zilnic

Vă mulțumim că ați trimis o recenzie!

Intrarea dvs. este foarte apreciată. Împărtășește-o cu prietenii tăi, astfel încât să se poată bucura de ea!

Noi il folosim pentru a indulci cafeaua, ii ofera o nota aparte si nu ii modifica gustul in comparatie cu alti indulcitori de pe piata.

  • Cat de des il folosesti? Foarte rar O dată pe luna O dată pe săptamană O data la 2 zile Zilnic

*** tinem regim strict, fara lactate, oua sau carne. . si nu am mancat ceva copt dulce, cu atatea fructe in jur era mare, am facut cel mai pufos pandispan. Zaharul este nu numai sanatos dar si aromat si gustos! Va spun si reteta, jumate de cana de unt de cocos, topit normal, exact continutul unui pachet de 200 g din acest zahar, o cana si ceva de apa, initial a fost o cana dar am vrut 2 cani de faina integrala si a mai cerut un pic, un varf de cutit de bicarbonat, un strop de sare, scortisoara tot de aici cumparata, si la final visine din plin. Foc domol si va iesi cea mai pufoasa prajitura cu fructe! Multumim RepublicaBio!

Un produs foarte bun, o alternativa sanatoasa a zaharului. Indulceste foarte bine si nu schimba gustul aluaturilor sau cremelor.

DRAGĂ VIZITATORULE: te sfătuim să citești mereu cu atenție ingredientele conținute de produs înainte de a comanda.

Te asigurăm că ne străduim să aducem la Republica BIO doar produse certificate, atent verificate, fără ingrediente periculoase, și să te notificăm de alergenii din rețete.

Înainte de a-ți mulțumi pentru vizită și pentru comandă, sunt câteva lucruri de care te rugăm să ții cont:

  • Producătorul poate modifica eticheta sau prezentarea produsului fără să ne anunțe astfel, poate dura o vreme până la refacerea fotografiei din site a produsului. Te rugăm să iei fotografia cu titlu informativ.
  • De asemenea, toate informațiile din site sunt publicate cu titlu informativ și nu trebuie să înlocuiască sfaturile sau prescripțiile unui medic sau specialist în nutriție. Dacă ai sau bănuiești că ai o problemă de sănătate, sfatul nostru este să te adresezi neapărat unui medic înainte de a decide să-ți faci singur o diagnoză sau să alegi un tratament.
  • Ține cont că nu suntem toți la fel: atunci când comanzi un produs pe baza unei recomandări, te rugăm să citești descrierea pentru a vedea dacă nu are vreo contraindicație pentru tine. Efectele unui produs pot varia de la o persoană la alta în funcție de stilul de viață, metabolism, vârstă sau stare de sănătate.

Și o recomandare: trăiește sănătos! Gândește pozitiv, fă mișcare, bea multe lichide, mănâncă cât de multe fructe și legume cultivate responsabil, fără pesticide, și consumă alimente fără chimicale periculoase!

Te-așteptăm mereu cu drag să revii la Republica BIO, magazinul tău cu produse BIO!


Video: TESPISHTE - Që Nuk e Keni Provu Asnjëherë - Shkrihet në Gojë (Gennaio 2022).