+
Ricette Cocktail, Distillati e Bar Locali

Quest'isola è il posto più sorprendente del mondo per bere gin tonic

Quest'isola è il posto più sorprendente del mondo per bere gin tonic

Se hai sete sull'isola caraibica meridionale di Curaçao, la prossima Piña Colada o Blue Hawaiian non è mai lontana. Ma la libagione che vorresti davvero sorseggiare con le dita dei piedi nella sabbia non ha assolutamente nulla a che fare con le zeppe di ananas o un frullatore. Curaçao ha in realtà una cultura Gin & Tonic che rivaleggia con la Spagna.

Quindi, come ha fatto un cocktail britannico a farsi strada in un paradiso caraibico al largo della costa del Venezuela? Gli aspiranti studiosi di alcolici ricorderanno che il gin è un derivato del genever, uno spirito aromatizzato al ginepro distillato dal grano che è stato inventato nei Paesi Bassi (e ha il sapore di un mashup di gin e whisky non invecchiato). Curaçao è un'ex colonia olandese e l'influenza del paese può essere vista nella sua cucina, lingua e cultura. Ciò si estende ai baristi che mescolano premurosamente gin e tonic serviti in grandi calici da vino, con guarnizioni che corrispondono ai loro profili di sapore.

"In effetti, i Paesi Bassi sono famosi per fare ogni volta, ma quello era per lo più popolare tra i vecchi olandesi", afferma Gabriëlla Hoop, coordinatrice delle vendite e delle pubbliche relazioni per l'Avila Beach Hotel di Willemstad. Dice che quando i gin dry olandesi come Rutte e Schiedam di Bobby hanno iniziato a vincere premi alcuni anni fa, i baristi hanno iniziato a coccolarsi con l'alcol botanico. “Molti locali olandesi che visitano i Paesi Bassi si sono resi conto della tendenza e i turisti che visitavano l'isola hanno iniziato a chiederli.

Allo Zest Beach Café e allo Zest Mediterranean, ristoranti sulla spiaggia di Jan Thiel Beach a Willemstad, il menu G&T è stampato su una bottiglia di gin Hendrick riproposta e vanta circa 32 combinazioni. I più eclettici sono il gin bianco macaronesiano delle Isole Canarie, prodotto con ingredienti locali e filtrato attraverso rocce vulcaniche, mescolato con tonico, menta e alloro di San Pellegrino; Mombasa Club dry gin (ispirato al social club privato di Zanzibar), anch'esso miscelato con tonico San Pellegrino e sormontato da anice stellato e arancia; e Uppercut gin secco dal Belgio, uno spirito inebriante ed erbaceo distillato con foglia di damiana, foglia di fragola, radice di liquirizia e verbena, che si unisce a tonico Fever-Tree indiano, liquirizia e mela.

Con i menu in tutta l'isola pieni di combinazioni frizzanti creative, è abbastanza sorprendente che non ci siano state distillerie che producono gin. Questo è cambiato di recente quando Luke's Cocktail Bar ha lanciato un nuovo spirito prodotto localmente chiamato Henry's gin. Prodotto nella distilleria Chobolobo (la stessa che produce il liquore di curaçao), utilizza erbe locali e botanici classici. Lo puoi trovare nei negozi di liquori dell'isola e in diversi bar e ristoranti.

"Il gin è una caratteristica importante nel mio menu", afferma Luuk Gerritsen, direttore generale di Luke. "Curaçao tende a puntare sulla quantità piuttosto che sulla qualità, una tendenza che sta lentamente cambiando in meglio".

E non dimenticare che, secondo Gerritsen, il gin è sano - noto per essere buono per la pelle, le ossa, i reni, l'artrosi e il mal di gola e per proteggerti dalla malaria - ed è più calorico della birra.

Non che i fan del gin avessero bisogno di un'altra ragione per berlo. Il menu G&T di Koraal Rooftop Terrace offre 12 diverse opzioni, di cui una con Tanqueray No. Ten e tonico mediterraneo Fever-Tree guarnito con pompelmo e pepe bianco, un'altra con Gin Mare dalla Spagna sormontato da 1724 tonico, basilico, limone e rosmarino e uno con G'Vine Floraison dalla Francia, sul quale viene versato il tonico botanico Fentimans e rifinito con citronella e limone.

Lo Schooner Bar dell'Avila Beach Hotel ha iniziato a offrire un menu Gin & Tonic due anni fa, incluso un happy hour G&T il mercoledì, il tutto mescolato con il tonico Fever-Tree. Il Cetriolo G&T usa il gin di Hendrick ed è guarnito con fette di cetriolo e pepe nero, il lime inizia con il gin Bombay Sapphire ornato con lime e menta fresca, l'arancia e i chiodi di garofano in cima al gin di Bobby con fette di agrumi e chiodi di garofano interi, e il basilico e il limone ha Il gin botanico come base.

Sander Riem, manager e barista di Koraal, concorda sul fatto che l'hype e la popolarità del gin negli ultimi dieci anni in Europa (in particolare nei Paesi Bassi, in Belgio e in Inghilterra) abbiano suscitato l'interesse dei baristi sull'isola. "Molte possibili combinazioni di contorni, erbe e tonici lo rendono interessante per i bevitori", afferma. "Ecco perché il gin è una specie di amico di tutti."

E l'ambiente tropicale è anche parzialmente responsabile del miglioramento del G&T. "L'isola, l'atmosfera e il clima ne fanno un luogo perfetto", afferma Riem. "Non è un drink per i bevitori veloci. È pensato per essere goduto con una buona compagnia e dove ti rilassi e assapori il momento. "


Guarda il video: Gym tonic Original (Marzo 2021).