Ricette Cocktail, Distillati e Bar Locali

All'interno del rivoluzionario libro Tiki che è stato costruito per l'età moderna

All'interno del rivoluzionario libro Tiki che è stato costruito per l'età moderna

Shannon Mustipher, il direttore delle bevande del ristorante caraibico di Brooklyn Glady's, un "consulente spirituale" che si autodefinisce e autrice del nuovo libro "Tiki: Modern Tropical Cocktails", parla di bevande Tiki non canoniche e di reinventare la formula del libro dei cocktail.

Come sei entrato nel barman?

Sono un nativo della Carolina del Sud. La mia famiglia è brava a cucinare, principalmente da zero. Trascorrevo le estati a casa dei miei nonni dopo che i miei genitori si erano trasferiti ad Atlanta. Avremmo persone che cucinano e grigliano, da 30 a 40 persone. È qui che è nato il mio amore per la cucina.

I primi cinque anni in cui ho vissuto a New York, ho lavorato come assistente stilistica e fotografica. Ho deciso che non era quello che volevo e sono andato a lavorare a tempo pieno in un ristorante. Hanno aggiunto un programma da bar e ho chiesto a gran voce di entrare. Avevo fatto Manhattans e Martinis a casa, ma non ero mai stato dietro al bancone.

Sono con Glady's da cinque anni. All'inizio era un concetto New American, poi lo hanno cambiato per adattarlo al quartiere e mi hanno chiesto di diventare il direttore delle bevande. Ho pensato di lavorare nelle cucine, ma ho visto com'era. Preferisco il bar; Mi piace essere faccia a faccia con le persone.

Perché un libro sulle bevande Tiki?

[Tiki] ha scelto me. Glady's è un rum bar. Sono stato il direttore delle bevande lì negli ultimi cinque anni. Volevo mostrare la gamma di rum caraibici e che esiste un livello di qualità più elevato. Volevo sfidare l'idea che il rum sia eccessivamente dolce, che sia buono per più di un semplice Cuba Libre.

Il vero punto di svolta è stato quando sono andato a Tiki by the Sea [un festival tenuto a Wildwood, N.J.]. È stato il primo. Ho incontrato [l'esperto di Boston Tiki e musicista] il fratello Cleve. Il suo seminario mi ha davvero ispirato e mi ha aperto a Tiki. Ho visto che era più sofisticato di quanto pensassi. Durante quel fine settimana, è diventato evidente che ero ben preparato per fare drink Tiki. Avevo la migliore collezione di rum della città per preparare i cocktail Tiki. A quel punto avevo dai 50 ai 60 rum da Glady's. Il bar attualmente trasporta 75 rum al bicchiere. Ho inserito la playlist di Brother Cleve e la ricetta di Fog Cutter nel libro.

In che modo il tuo libro è diverso dagli altri libri Tiki?

L'obiettivo principale del libro è demistificare Tiki concentrandosi su ingredienti e sapori. Voglio che il lettore acquisisca fiducia nella sua conoscenza degli ingredienti e di come applicarli in un cocktail.

Le note di testa hanno molti dettagli e si concentrano sugli ingredienti e sulla tecnica. Non l'avevo visto. La maggior parte dei libri sui cocktail tende a concentrarsi sull'ispirazione per la bevanda o sulla sua storia.

Se vuoi leggere qualcosa a riguardo, i libri "Smuggler’s Cove" o Jeff "Beachbum" Berry sono già disponibili. In questo libro, volevo evidenziare gli ingredienti e le tecniche, alcune delle quali non erano disponibili all'inizio di Tiki, tecniche come il lavaggio del grasso e l'uso di avocado nei cocktail. Non è Tiki canonico; è un approccio culinario al modo in cui crei un cocktail.

Anche le foto sono belle.

Abbiamo passato due anni a concepire le immagini. Volevamo che tu fossi trasportato attraverso le immagini. Quando stai pensando a Tiki, stai pensando a un altro posto.

Quali sono alcune delle tue bevande preferite dal libro?

The Parasol: è un Daiquiri con banana e ananas. È stato uno dei primi originali

Ho fatto da Glady's che mi sembrava di possedere. Il Kingston Soundsystem, realizzato con soursop, un frutto giamaicano, Suze e rum giamaicano. È un riff di Jungle Bird, uno strano reverse engineering di un Daiquiri tropicale. The Strangers in Paradise ha una base mezcal e porta Fernet-Vallet. Ho vinto una delle mie prime gare di cocktail con questa bevanda. The One Love — Volevo rendere la vodka interessante, quindi l'ho lavata con olio di cocco. Lo abbiamo inserito nel menu di Glady e la gente ne ordinava due o tre. È stato gratificante che il sospetto sia stato ripagato.

Cos'altro vuoi che le persone sappiano di questo libro?

Voglio che la gente sappia che la tradizione è un ottimo punto di partenza, ma dovresti essere aperto alla reinvenzione. Lavorare in un bar Tiki con un programma incentrato sul rum è stato sicuramente una reinvenzione per me. Non era qualcosa verso cui sarei andato. Con questo libro, voglio che il lettore abbia fiducia nei sapori. Voglio che il lettore si senta creativo.


Guarda il video: Lezione di Storia Moderna 19 - Letà Vittoriana (Gennaio 2022).