Ricette di cocktail, liquori e bar locali

Torta di mele del deserto americano

Torta di mele del deserto americano


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Ci è voluto: Nella ciotola della farina mettete un pizzico di sale, lo zucchero e mescolate un po', poi aggiungete il burro freddo a dadini e il latte freddo. Impastare a mano o su robot, fino ad ottenere una palla, un impasto fragile che non si attacca più alle mani. Mettilo nella pellicola e lascialo in frigo fino a quando le mele non saranno pronte.

Riempimento: Sbucciare le mele, tagliarle in quattro ed eliminare semi e piccioli, quindi metterle in una ciotola con acqua fredda e succo di limone, in modo che non si ossidino. Poi tagliate le mele a fette più spesse e mescolatele con la farina, lo zucchero e la cannella.

Tirate fuori l'impasto dal frigo e stendetelo su una carta da forno, poco più grande della teglia della crostata. Trasferite poi nella teglia, insieme alla carta da forno e premete leggermente, coprendo i bordi della teglia.

Versare il ripieno di mele e posizionarlo uniformemente.

guarnizione: In una ciotola mettete la farina, poi mescolatela con lo zucchero e il burro freddo a dadini. Schiacciate con le dita e mescolate fino ad ottenere delle piccole briciole e cospargetele sulle mele.

Mettere la teglia in forno a 180 gradi per 45 minuti, fino a quando non saranno leggermente dorati in superficie.

Può essere servito sia caldo che freddo, se lo si desidera, con accanto una coppetta di gelato alla vaniglia.


Torta di mele americana - Ricette

Independence Day è uno dei tanti momenti salienti dell'estate. Gli hot dog sulla griglia, il tavolo coperto con la tovaglia a scacchi rossi e tutti che masticano anguria e aspettano i fuochi d'artificio sono solo alcuni momenti cari del Giorno dell'Indipendenza. Il 4 luglio, il patriottismo è presente ovunque anche nel menu, che non si ferma solo agli hamburger e alle costolette, ma si estende fino al dessert. Al The Daily Meal abbiamo cercato alcuni dessert iconici e All-American.

Cosa c'è di più americano della torta di mele? Le mele furono piantate in America quando i pellegrini arrivarono nel 1600. Con questo fatto, le mele sono state radicate nel pasto americano fin dall'inizio. La torta di mele non è solo per l'autunno, ma può essere abbinata anche al gelato (pie a la mode). Se vuoi una svolta divertente sulla torta di mele, prova questa ricetta della torta di mele Tipsy.

Boston Cream Pie

Si suppone che la Boston Cream Pie sia stata perfezionata e resa popolare intorno al 1850 al Park House Hotel di Boston, rendendolo davvero un dessert tutto americano. La torta era originariamente chiamata Chocolate Cream Pie, ma fu cambiata quando il dessert divenne il dessert ufficiale del Massachusetts. La “torta” in realtà è più una torta, con due pan di spagna farciti con crema alla vaniglia e glassati al cioccolato. Se stai cercando un modo veloce per preparare questo delizioso dessert, prova questa ricetta Boston Cream Pie Strata senza cottura.

Torta di velluto rosso

Qual è il modo migliore per trasmettere l'orgoglio del nostro Paese in un dolce? Torta di velluto rosso. Red Velvet è una tradizione del sud che è stata introdotta in America intorno al 1920. Il classico dessert con la sua tipica pastella dai toni rossi ha raggiunto una rinascita poiché è cresciuto in popolarità negli ultimi anni. Questa preferita è una semplice torta al cioccolato, ma si presenta magnificamente come una torta rossa con glassa bianca. Lancia qualche spruzzatina blu in cima questo 4 luglio per renderlo ancora più festoso. Per le basi prova questo Ricetta facile della torta di velluto rosso.

Crostate Di Ciliegie

Sebbene le crostate non siano una tradizione americana, le ciliegie sono legate a uno dei nostri padri fondatori, George Washington. Le ciliegie sono anche le preferite dell'estate, quindi se vuoi onorare il primo presidente della nostra nazione e mescolare i dessert durante la cottura, prova questo Ricetta Crostata Di Ciliegie Facile.

Biscotti Al Cioccolato

I biscotti con gocce di cioccolato sono nati in America negli anni '30 a causa di un felice incidente. Ruth Graves Wakefield, proprietaria del Tollhouse Inn del Massachusetts, stava tentando di cuocere i biscotti al cioccolato ma ha finito il cioccolato del fornaio e ha gettato pezzi di cioccolato rotti come sostituto. I biscotti sono stati un successo e Wakefield ha venduto la sua ricetta a Nestlé per una fornitura a vita di gocce di cioccolato. Per onorare l'ingegno e lo spirito creativo americani, prova a cuocere in batch biscotti con gocce di cioccolato con questa ricetta Classic Chocolate Chip Cookie.

Intrattieni i tuoi golosi mentre festeggi il quarto quest'anno con questi dessert All-American.

Torta di mele brillo

La torta di mele è una ricetta tutta americana che ci riporta a quando i pellegrini si stabilirono.

Boston Cream Pie nasce a Boston nel 1800 celebrata riportandola indietro.


Riepilogo della ricetta

  • 1 ½ tazza di farina per tutti gli usi
  • 1 ½ cucchiaio di zucchero bianco
  • ½ tazza di accorciamento
  • cucchiaino di sale
  • ½ cucchiaino di lievito per dolci
  • 2 tuorli d'uovo sbattuti
  • 4 cucchiai di acqua
  • 8 mele - sbucciate, private del torsolo e tagliate a spicchi sottili
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 2 cucchiai di farina per tutti gli usi
  • 1 ¾ tazze di zucchero bianco
  • ½ cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 cucchiai di burro
  • 1 tazza di farina per tutti gli usi
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • ⅔ tazza di zucchero di canna
  • tazza di burro

Preriscaldare il forno a 350 gradi F (175 gradi C.) In una grande ciotola, unire la farina, lo zucchero, il sale e il lievito. Tagliare in accorciamento fino a quando il composto non assomiglia a briciole grossolane. Mescolare il tuorlo d'uovo con l'acqua e impastare la farina fino a formare una palla. Srotolare per adattarlo al fondo di una padella da 10x15 pollici.

In una ciotola capiente, unire le mele, il succo di limone, 2 cucchiai di farina, lo zucchero e la cannella. Versare il ripieno nella pasta frolla e cospargere con 2 cucchiai di burro.

In una ciotola media, unire 1 tazza di farina, 1 cucchiaino di cannella, 2/3 di tazza di zucchero di canna e 2/3 di tazza di burro. Tagliare il burro fino a renderlo sbriciolato, quindi cospargere sulle mele.

Cuocere in forno preriscaldato per 60 minuti, o fino a quando la copertura non sarà dorata.


Per favore scusate questa escursione da pane, pizza e cose generalmente lievitate. Ancora sulla pagina di cottura, però - quindi non la peggiore delle trasgressioni, mi fido.

Dopo l'ottima risposta alla mia richiesta di un'autentica gastronomia ebraica di New York, penso che non ci sia posto migliore per lanciare un appello per una GRANDE ricetta di torta di mele americana classica (con pasticceria fatta in casa, ovviamente). Così. chiunque? Ti prometto di brindare con una fetta colma di panna montata e gelato (beh, è ​​così che mi piace farlo. Ma aperto alla correzione dalla cultura di origine, anche se dovrei dichiarare che non posso promettere di riparare i miei modi malvagi nel rispetto).

Facile e classico: niente addensanti, altre cose.

9 "piedi piatti
2 croste di pasta (12" per foderare e coprire) - vedi sotto

4 mele Granny Smith, 4 mele Golden Delicious (o più per pesare 4 libbre insieme)

1 1/2 cucchiaino di burro tagliato a punti

linea tortiera con pasta frolla

mescolare cannella e zucchero in una ciotola

sbucciare, togliere il torsolo, affettare le mele - mettere in una ciotola capiente

aggiungere il mix di zucchero - mescolare insieme in modo che le fette siano ricoperte

mettere le mele nella pasta frolla in una tortiera, ammucchiando più in alto al centro

con la forchetta premere i bordi verso il basso per sigillare e tagliare la sporgenza
o piega i bordi sotto per sigillare

tagliare delle fessure nella crosta superiore per far fuoriuscire il vapore

coprire il bordo con un foglio - rimuovere per gli ultimi 15 minuti di cottura

cuocere per circa 55 minuti - a metà girare girare - iniziare a controllare a 50 minuti - cuocere fino a quando la crosta è dorata e il succo bolle!

Crosta semplice (se si dispone di robot da cucina):

nella ciotola del robot da cucina mettere

7 1/2 oz (1 1/2 tazze) di farina non sbiancata per tutti gli usi

1 panetto di burro freddo tagliato in 6 pezzi

2 3/4 once (1/4 c + 5 cucchiaini) di acqua ghiacciata

aggiungere tutti i pezzi di burro alla farina mescolare nella ciotola.

Indossare il coperchio e il processore di impulsi con impulsi brevi (on-off, on-off) circa 8 volte

Rimuovere il coperchio e versare acqua ghiacciata in modo uniforme sulla miscela di farina

dare impulsi più lunghi - 1 secondo - non appena l'impasto inizia a formare piccoli grumi, fermarsi.

Togliere l'impasto, con le mani formare velocemente una palla, premere tra le mani per appiattirla in una frittella, avvolgere nella pellicola, mettere in frigo per 20 minuti, quindi stendere.

Era da tempo che desideravo fotografare un melo preferito. Ha il più bel raccolto di mele del secondo anno. Oggi sono uscito per portare a spasso il mio cane, Dolly, e ho preso la macchina fotografica mentre uscivo sperando di passare davanti al mio albero preferito lungo campi che maturano con vari cereali, sai, foto di nuvole e cose del genere.

Mentre camminavamo ho tenuto d'occhio uno dei gatti del mio vicino che era scomparso da diversi giorni. Dato che Dolly ama salutare cani e gatti durante la nostra gita quotidiana, non sarebbe troppo strano se ci incrociassimo. Abbiamo fatto la strada più lunga passando davanti al melo mentre tornavamo indietro di circa mezzo chilometro da casa. Poi è appena successo! Io, totalmente coinvolto nel tentativo di ottenere una buona immagine, ottenendo circa 4 scatti, quando mi resi conto che Dolly aveva trovato qualcosa nell'erba alta sotto l'albero. Naturalmente. un gatto. Strano, il gatto è rimasto sdraiato mentre sibilava a Dolly. Molto strano. Ho preso il mio cellulare per chiamare un vicino. No, ho preso la panetteria, non il vicino. Ho trovato un numero (di un altro vicino) e ho composto chiedendo i dettagli del gatto scomparso. Dolly ha mantenuto le distanze ma si è chiesta perché il gatto non volesse giocare (molti di loro non lo fanno). Il gatto si è adattato all'APB e presto un bambino è andato in bicicletta per identificare con certezza l'animale domestico di suo cugino. Mi avvicinai e accarezzai dolcemente il gatto controllando zampe e coda. L'ho raccolto con molta attenzione e l'ho portato a casa. Sì, era il gattino scomparso. Il gatto sembrò sospirare un ringraziamento quando riconobbe presto il terreno di casa per essere al sicuro tra le braccia della sua amorevole famiglia. Abbiamo fatto la nostra buona azione per la giornata.

Scusa se ti dirotto Ross, ho pensato che avessi la tua torta, ora avrai una storia di salvataggio di mele e cani! Anche i gatti e i cani sono americani quanto la torta di mele.

O strudel. Rievoca bei ricordi delle splendide torte in Austria e Germania, sempre servite con una generosa ciotola piena di panna montata. Il mio conteggio di endorfine e calorie sta accelerando al solo pensiero.

Lo strudel è molto più facile! Fondamentalmente sono gli stessi ingredienti. Un metodo come fare la torta, è che le mele vengano spalmate sull'impasto e cosparse di zucchero, cannella, briciole, uvetta (per lo strudel) appena steso lì, l'altro è quello di mescolare prima il tutto in una ciotola e poi spalmare sul Impasto. Non riesco a decidere quale preferisco. Nella mia mente la torta di mele calda è meglio servita con gelato alla vaniglia. Strudel con panna montata.

Ross, questa è stata una ricerca per mia moglie per molti anni, sia da mangiare fuori che da fare a casa. Per quanto riguarda quest'ultimo, non è mai stata più soddisfatta della ricetta con due croste di Cook's Illustrated. Essendo il suo miglior cliente, non posso non essere d'accordo.

Come grato destinatario di quella stessa ricetta per gentile concessione del post di Karin qui sotto, non vedo l'ora di provarla.

Quello che ho fatto più e più volte è Ultimate Caramel Apple Pie di Tyler Florence.

Il caramello al vino rosso richiede un po' di tempo, ma è un ottimo contrasto con le mele crostate Granny Smith (che sono circa le uniche mele con cui cuocerò in primavera, estate).

Non proprio per il mio breve, ma è bene essere avvisati di una ricetta che consigli.

A meno che tu non stia cucinando oggi, ti suggerisco di fare un giro nella tua biblioteca per vedere se hanno il libro di cucina di Cook's Illustrated (intitolato come da America's Test Kitchen). La loro vodka (sì!) La crosta di torta è facile, quasi infallibile e ha un sapore eccezionale. Mi piace anche il ripieno di torta di mele in "The Perfect Recipe" di Pam Anderson è davvero buono. Quel libro dovrebbe essere anche nella tua biblioteca. Mi dispiace non scriverli qui, ma non sono miei da dare. Ecco perché ti suggerisco di prendere i libri in biblioteca.

è un'ottima risorsa (e senza pubblicità!) Ho già preparato la crosta della torta alla vodka diverse volte, funziona come un incantesimo. Ottima anche la ricetta dello strudel di mele.

L'unica cosa che mi manca qui nel Maine sono le mele da forno davvero buone - ahimè, niente mele Boskop! Niente Cox Orange! Le Granny Smith sono aspre, ma non molto saporite quando vengono cotte, e non mi piace il sapore di McIntosh. La migliore possibilità è mescolare mele diverse in un ripieno (come suggerisce lo chef di Tartine).

Solo una nota: Ross ha stipulato una torta di mele "classica", non carmalizzata, non con liquore, mandorle, brandy. Una "classica torta di mele americana" non contiene nessuno di questi.

Non che non apprezzi i contributi di tutti, ma sono felice che tu abbia messo questo promemoria, fminparis. Aggiungo, inoltre, che sono particolarmente interessato alla parte di pasticceria. Le torte di mele che ho provato qui di solito hanno una parte superiore di pasta sfoglia e una base che tende ad essere più sottile di quella che immagino essere una classica base di torta americana. Sto basando la mia visione della torta di mele americana "ideale" su quelle che ho visto nei film. Non ho nient'altro su cui andare avanti!

Forse dovrei descrivere questo "ideale" in modo che tu possa misurarlo rispetto a quello che sai essere il vero affare e fammi sapere se ho capito bene o male - o qualcosa nel mezzo. La base è spessa e una specie di pasta morbida, quindi non devi segarla con il bordo del cucchiaio, è flessibile e può essere facilmente tagliata. Il ripieno presenta fette distinte di mela in quella che sembra essere una salsa viscosa. Ovviamente è cotto, ma non stufato in purea. La crosta sopra è a cupola e penso che luccichi con zucchero leggermente spolverato. Sto suonando qualche campanello? O forse questa torta di mele americana che sto "vedendo" non assomiglia per niente al vero affare? Qualunque cosa, sto sbavando.

Come avrai intuito da questo e da altri miei post, il mio interesse principale per il cibo è generalmente per le tradizionali specialità regionali autentiche - il cibo della gente, piuttosto che per le cose eleganti e di lusso. I ristoranti con stelle Michelin e simili hanno il loro posto, ma per me, la cucina raffinata e raffinata è una modalità di cucina artistica ed elitaria che può essere gustata solo dai ricchi. Questo mi taglia fuori, cosa che mi risente leggermente (anche se riconosco che questa risposta è irrazionale). Ma pur riconoscendo che mi piacerebbe provare alcuni piatti di fascia alta universalmente acclamati (Tetsuya's, The Fat Duck, El Bulli ecc.), Se il denaro non fosse un problema e dovessi scegliere, opterei per un ottimo cibo da strada a la i meravigliosi centri ambulanti del sud-est asiatico, la cucina in stile bistrot francese e la pasta fatta in casa della mamma in un piccolo villaggio della Toscana. Hai l'idea.

Comunque, questo filo ha già prodotto dell'oro, ma se ce n'è dell'altro in quelle colline, sarei molto grato se potessi dare un'occhiata a quello che hai!

PS: A proposito, è Cuochi Illustrati un classico libro di cucina americano? Non è nella mia biblioteca locale - dalle mie navigazioni web, sembra che sia una rivista, non un libro?

Potrebbero anche aver pubblicato una raccolta come libro, non lo so. Sono un po' banali come il Kansas (sebbene provengano dal Vermont), ma sono affidabili per i test di base (e per i test delle apparecchiature). La torta di mele con due croste è una di queste basi in cui eccellono.

Per quanto riguarda la crosta, mia zia mi ha insegnato molto tempo fa ad usare il vero strutto. Non c'è dubbio, questo è il più traballante e fedele alla classica tradizione americana. James Beard ha una crosta che include tuorli d'uovo per una maggiore ricchezza.

Re lardo: so che produce le migliori croste di torta salata, ma pensavi che burro e grassi vegetali fossero più comunemente usati nelle torte dolci? Qualcun altro ha pensieri su questo?

usati, il burro e/o gli strutti a base vegetale sono cose nuove. Mia madre non usava mai altro che strutto, anche quando avevano una mucca e facevano il burro. Il burro era per mettere il pane, lo strutto per cuocere! Raramente il burro ha trovato la sua strada in una cottura per occasioni speciali, ma lo strutto o anche il grasso di pancetta (completo con i piccoli pezzi neri della pancetta fritta) erano l'ideale per l'accorciamento. Non ho mai avuto una torta che non fosse fatta né con lo strutto né con il grasso e il grasso fa delle croste molto belle. Se ti opponi ai pezzi in esso contenuti, metti semplicemente in una pentola e aggiungi un po 'd'acqua, e scalda, facendo attenzione che non trabocchi o sputi, quando si scioglie, mescola nell'acqua e lascia riposare per una notte in un luogo fresco il grasso pulito si rapprenderà sopra l'acqua, ei pezzetti cadranno sul fondo della pentola.

Inoltre non ha mai aggiunto zucchero alla crosta, e ha persino evitato i biscotti da tè con zucchero extra, ha preparato le sue crostate alla fragola con i biscotti la solita vecchia ricetta senza zucchero, e sono stati sempre divorati!

Sì, hanno un'ottima rivista (sono abbonato sia a essa che al loro sito Web), ma Cook's Illustrated (CI) è una macchina per libri di cucina. Una volta che ti abboni alla rivista, vieni inondato dalle loro offerte di libri di cucina. Quindi sì, fanno libri di cucina! I libri di cucina di CI sono solitamente libri a tema - pesce, carne, dessert, ma molto specifici e troppo costosi.

America's Test Kitchen (ATK) è il braccio televisivo di CI. Hanno un programma di cucina che va in onda sulla TV pubblica. Di solito usano quel marchio ATK per i loro libri di cucina "completi", quindi cerca il libro di cucina ATK Family Baking.

Con entrambi i nomi, la loro missione principale è testare una ricetta fino a quando non ottengono quella che pensano sia la ricetta perfetta. Modificano misure e ingredienti e sperimentano tutti gli aspetti di una ricetta, cuocendo o cucinando il piatto molte, molte volte fino a ottenere il risultato che stavano cercando. Quindi le loro ricette sono sempre molto, molto buone. Ma questa è solo la mia opinione, immagino.

Non mi piace quanto siano avidi di denaro, in termini di sollecitazioni per i loro libri e altri beni assortiti, ma le loro ricette sono buone.

Ciao, ho cancellato il mio primo commento con la ricetta 'fuori tema'.
Avrei dovuto menzionare la ricetta di Rose Levy Beranbaum per "The Best All-American Apple Pie" nel suo libro, The Pie and Pastry Bible, nel mio commento originale: ^)
Rose ha un modo davvero carino di preparare le fette di mela riducendo e concentrando i succhi delle mele -
si traduce in un buon sapore di mela. Un sacco di ottime informazioni sulla torta di frutta nel suo libro.
Spero che troverai la torta di mele che stai cercando, Ross!
: ^) da breadsong

Non c'è bisogno di cancellare nulla. Il tuo post, come tutti gli altri qui, è stato realizzato con uno spirito di contributo, e questo è fabbrico - e apprezzato! Succede solo che ho una fissa su uno stile tradizionale di torta, e sono stato contento del commento di fminparis che ha messo in luce le specifiche della mia richiesta. Probabilmente avrei dovuto essere più chiaro in primo luogo. Quindi grazie ancora a tutti!

E ogni altra ricetta tradizionale 'classica' è ben accetta.

Oh, e tra l'altro, voi ragazzi (cioè i demoni della torta di mele americana) avete la vostra torta con crema e gelato, o sono solo un barbaro agli antipodi?

Potresti essere un barbaro, ma questo è un altro problema. :-P

Sono cresciuto in Texas e la mia famiglia si è trasferita qui dal Mississippi e dall'Alabama dopo la guerra civile, quindi le radici meridionali sono dominanti. La torta di mele può essere servita e mangiata semplice, o con panna montata, o con gelato alla vaniglia, o scaldato con una fetta di formaggio fuso sopra. Solo un pagano o un Dannato Yankee farebbe diversamente. : D

. che dire di panna montata E gelato alla vaniglia (insieme): accettabile per voi gente del sud, o eccesso pagano (l'accusa di Danned Yankee non mi attaccherà mai!)?

A proposito, sono rimasto sbalordito all'idea del formaggio fuso sulla torta di mele, ma nel cercare di condividere l'orrore con il mio partner di origine inglese, mi ha fatto rabbrividire con il commento che quella combinazione è comune in Inghilterra. Un tradizionale deserto dello Yorkshire, in effetti. Ha anche aggiunto che pensa di sciogliere il formaggio sulla torta di mele originato in Inghilterra. come hanno fatto le stesse torte di mele! Quindi sembra che voi ragazzi non abbiate solo strappato l'America ai Poms, ma avete anche strappato le loro torte di mele! Non spararmi, sono solo il messaggero.

Non c'erano mele che crescevano in Nord America fino all'arrivo dei coloni dall'Europa e dal Regno Unito. Ma non preoccuparti, abbiamo scambiato pomodori e mais per la tecnologia della torta rubata. * largo sorriso *

Mio padre mangiava sempre formaggio cheddar grattugiato sulla sua torta di mele. Pensavo fosse strano quando ero bambino, ma ora mangio un sacco di cose più strane.

Mi veniva sempre chiesto "gelato o panna montata".

Non ho dubbi che la torta di mele, con o senza formaggio, sia stata adottata dagli inglesi, dagli scozzesi e dai gallesi che si stabilirono nell'Appalachia meridionale. La connessione britannica era così forte e duratura che Francis James Child ha studiato molte, e alcuni dicono la maggior parte, delle 305 canzoni popolari nella sua antologia Le ballate popolari inglesi e scozzesi (1882-1898) negli Appalachi perché la musica popolare tradizionale viveva lì mentre si era per lo più estinta in Gran Bretagna.

Indossare il mio berretto da snobismo da cucina del sud, avere entrambi sarebbe barocco, anche se lasciato sicuramente troppo cotto. :-) Detto da qualcuno a cui piacciono sia la maionese che la senape sul mio panino. : scrollata di spalle:

Mi asterrò dal giudicarti per la tua maionese + senape se farai lo stesso con me riguardo ai miei eccessi di panna e gelato. Collina?

PS: sostengo che panna e gelato siano naturalmente più compatibili di maionese e senape. :-()

Qualcosa non va con maionese + senape? Quassù nel PNW devo chiedere che un panino sia fatto in un modo diverso (se volevo che fosse fatto in un modo diverso, per qualsiasi motivo).

Che ne dici di maionese sugli hamburger? Mescolare ketchup e salsa tartara?

Non ho niente di utile per contribuire alla discussione sulla torta di mele. Continuerò con la mia torta di mele olandese con gelato e panna montata.

. Faccio notare che hai detto "con gelato E panna montata". Ora thaas ma ragazzo.

Questa ricetta è stata pubblicata sulla rivista Cook's Illustrated '97 - Non vedo perché non possa essere postata qui. Come vedete, questa ricetta in particolare non ha la crosta della torta alla vodka, ma la pubblico anche quella.

Non posso dirlo abbastanza spesso: Cook's Illustrated è una risorsa fantastica, le loro ricette sono quasi sempre fantastiche. Anche la loro ricetta tedesca Lebkuchen era migliore di tutte quelle che ho provato in Germania!

Sto testando nuove ricette per loro, di tanto in tanto, quindi so che tutto è testato abbondantemente. E, a proposito, la loro cucina di prova è vicino a Boston - King Arthur sono i ragazzi del Vermont.

TORTA DI MELE CLASSICA

Se stai preparando questa torta durante la stagione delle mele autunnale, quando potrebbero essere disponibili molte varietà locali, segui la ricetta qui sotto usando mele Macoun, Royal Gala, Empire, Winesap, Rhode Island Greening o Cortland. Queste sono mele ben bilanciate, a differenza della Granny Smith, e funzionano bene da sole senza addensanti o l'aggiunta di McIntosh. Mettere la torta su una teglia in forno ne inibisce la cottura, quindi coprite il fondo del forno con un foglio di carta stagnola per raccogliere i succhi che sgocciolano. La torta si mangia meglio quando è raffreddata quasi a temperatura ambiente, o anche il giorno successivo. Vedere l'ultimo passaggio procedurale per le istruzioni per procedere.

  • pasta per torta
  • 2 1/2 tazze di farina per tutti gli usi non sbiancata, più extra per spolverare
  • 1cucchiaino di sale da tavola
  • 2 cucchiai di zucchero semolato
  • 12 cucchiai di burro non salato, freddo, tagliato in pezzi da 1/4 di pollice
  • 8 cucchiai di grasso vegetale (freddo)
  • 6 - 8 cucchiai di acqua ghiacciata
  • ripieno di mele
  • 2 libbre di mele Granny Smith (4 medie)
  • 2 libbre di mele McIntosh (4 medie)
  • 3/4 di tazza di zucchero semolato
  • 1 1/2 cucchiai di succo di limone
  • 1cucchiaino di scorza di limone di 1 limone medio
  • 1/4cucchiaino di sale da tavola
  • 1/4cucchiaino di cannella in polvere
  • 1/8 cucchiaino di pimento macinato
  • 1 albume d'uovo, sbattuto leggermente
  • 1 cucchiaio di zucchero semolato, per guarnire

1. Frullare la farina, il sale e lo zucchero in una ciotola da lavoro dotata di lama in acciaio. Aggiungere il burro e frullare per mescolare in cinque raffiche di 1 secondo. Aggiungere il grasso e continuare a pulsare fino a quando la farina diventa giallo pallido e assomiglia alla farina di mais grossolana, altri quattro o cinque impulsi da 1 secondo. Trasforma la miscela in una ciotola media. (Per fare questo a mano, congelare il burro e il grasso, grattugiarlo nella farina usando i fori grandi di una grattugia a scatola e strofinare i pezzi ricoperti di farina tra le dita per un minuto fino a quando la farina diventa giallo pallido e grossolana.)

2. Cospargere 6 cucchiai di acqua ghiacciata sulla miscela. Con la lama della spatola di gomma, usa il movimento di piegatura per mescolare. Premere sull'impasto con il lato largo della spatola fino a quando l'impasto non si attacca, aggiungendo fino a 2 cucchiai di acqua ghiacciata se l'impasto non si tiene insieme. Strizzare delicatamente l'impasto fino a renderlo coeso e dividerlo in due palline uguali. Appiattire ciascuno in un disco largo 4 pollici. Spolverare leggermente con la farina, avvolgere separatamente nella plastica e conservare in frigorifero almeno 30 minuti, o fino a 2 giorni, prima di arrotolare.

3. Rimuovere l'impasto dal frigorifero. Se è duro e molto freddo, lasciate riposare fino a quando l'impasto è freddo ma malleabile. Regolare la griglia del forno in posizione centrale e riscaldare il forno a 425 gradi.

4. Arrotolare un disco di pasta su una superficie leggermente infarinata in un cerchio di 12 pollici. Piegare l'impasto in quarti, quindi posizionare la punta dell'impasto al centro di una teglia normale Pyrex da 9 pollici o di una teglia profonda. Spiegare l'impasto.

5. Premere delicatamente l'impasto sui lati della teglia lasciando in posizione la parte che sporga dal bordo della tortiera. Refrigerare mentre si prepara la frutta.

6. Sbucciare, togliere il torsolo e tagliare le mele a fette da 1/2-3/4 pollici e condirle con 3/4 di tazza di zucchero, succo e scorza di limone, pimento e cannella. Trasforma il composto di frutta, compresi i succhi, in un guscio di torta freddo e montalo leggermente al centro. Stendete l'altro impasto e mettetelo sopra il ripieno. Tagliare i bordi superiore e inferiore a 1/2 pollice oltre il bordo della padella. Rimbocca questo bordo di pasta sotto se stesso in modo che il bordo piegato sia a filo con il bordo della padella. Bordo flauto o pressa con rebbi a forchetta per sigillare. Tagliare quattro fessure ad angolo retto sulla parte superiore dell'impasto. Spennellare l'albume sulla parte superiore della crosta e cospargere uniformemente con 1 cucchiaio di zucchero rimanente (omettere se si congela la torta non cotta, vedere sotto).

7. Cuocere fino a quando la crosta superiore è dorata, circa 25 minuti. Ridurre la temperatura del forno a 375 gradi e continuare a cuocere fino a quando i succhi non bolle e la crosta è marrone dorato intenso, da 30 a 35 minuti in più. Trasferire la torta su una griglia e raffreddare quasi a temperatura ambiente, almeno 4 ore.

8. Do-Ahead: Congelare la torta cruda per due o tre ore, quindi coprirla con un doppio strato di pellicola trasparente e rimetterla in freezer per non più di due settimane. Per cuocere, togliere la torta dal congelatore, spennellarla con l'uovo sbattuto, cospargere di zucchero e metterla direttamente in un forno preriscaldato a 425 gradi. Dopo averla infornata per i soliti cinquantacinque minuti, abbassate il forno a 325 gradi, coprite la torta con la pellicola per non far cuocere troppo la crosta e cuocete per altri venti-venticinque minuti.

TORTA IN CROSTA SINGOLA INCREDIBILE

Per una torta a crosta singola da 9 pollici

La vodka è essenziale per la consistenza della crosta e non conferisce sapore - non sostituire. Questo impasto sarà più umido e più elastico della maggior parte degli impasti per torte standard e richiederà più farina per essere steso (fino a 1/4 di tazza).

  • 1 1/4 tazze di farina per tutti gli usi non sbiancata (6 1/4 di once)
  • 1/2 cucchiaino di sale da cucina
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 6 cucchiai di burro freddo non salato (3/4 stick), tagliato a fette da 1/4 di pollice
  • 1/4 tazza di grasso vegetale solido refrigerato, tagliato in 2 pezzi
  • 2 cucchiai di vodka, fredda
  • 2 cucchiai di acqua fredda

1. Lavorare 3/4 tazze di farina, sale e zucchero insieme nel robot da cucina fino a quando non sono combinati, circa 2 impulsi da un secondo. Aggiungere il burro e l'accorciamento e lavorare fino a quando l'impasto omogeneo inizia a raccogliersi in grumi irregolari, circa 10 secondi (l'impasto assomiglierà alla cagliata di ricotta con alcuni pezzi molto piccoli di burro rimanenti, ma non dovrebbe esserci farina non rivestita). Raschiare i lati e il fondo della ciotola con una spatola di gomma e ridistribuire l'impasto in modo uniforme attorno alla lama del robot. Aggiungere la restante 1/2 tazza di farina e frullare fino a quando il composto non è distribuito uniformemente intorno alla ciotola e la massa dell'impasto è stata spezzata, da 4 a 6 impulsi veloci. Miscela vuota in una ciotola media.

2. Cospargere la vodka e l'acqua sulla miscela. Con una spatola di gomma, usa il movimento pieghevole per mescolare, premendo sull'impasto fino a quando l'impasto è leggermente appiccicoso e si attacca insieme. Appiattire l'impasto in un disco da 4 pollici. Avvolgere in pellicola trasparente e conservare in frigorifero almeno 45 minuti o fino a 2 giorni.

3. Regolare la griglia del forno nella posizione più bassa, posizionare la teglia bordata sulla griglia del forno e riscaldare il forno a 425 gradi. Rimuovere l'impasto dal frigorifero e stenderlo su una superficie di lavoro generosamente infarinata (fino a ¼ di tazza) su un cerchio da 12 pollici di circa 1/8 di pollice di spessore. Arrotolare la pasta intorno al mattarello e srotolarla in una tortiera, lasciando almeno 2,5 cm di sporgenza su ogni lato. Lavorando intorno alla circonferenza, adagiare l'impasto nel piatto sollevando delicatamente il bordo dell'impasto con una mano mentre si preme sul fondo del piatto con l'altra mano. Lasciare l'impasto sporgente in frigorifero fino a quando l'impasto non è solido, circa 30 minuti.

4. Tagliare la sporgenza a ½ pollice oltre il bordo della tortiera. Piegare la sporgenza sotto se stessa, il bordo piegato deve essere a filo con il bordo della tortiera. Flut l'impasto o premi i rebbi di una forchetta contro l'impasto per appiattirlo contro il bordo della tortiera. Refrigerare la piastra foderata di pasta finché non si ferma, circa 15 minuti.

5. Rimuovere la tortiera dal frigorifero, foderare la crosta con un foglio e riempire con pesi per torta o centesimi. Infornare per 15 minuti. Rimuovere la pellicola e i pesi, ruotare la piastra e cuocere per altri 5-10 minuti fino a quando la crosta è dorata e croccante.


Torta di mele, il dolce più americano (8th Grade English Assignment # 9)

Oggi per l'inglese scriverò un saggio su come la torta di mele sia stata considerata per molto tempo il dolce più americano. Perché penso che sia così, penso che sia ancora corretto e, infine, cosa sceglierei come il dessert più americano?

Penso che la torta di mele sia considerata il dolce più americano per due motivi. Uno dei motivi è che abbiamo la torta di mele per il Ringraziamento. Il Ringraziamento è una festa molto americana. Celebriamo questo giorno perché questo era il giorno in cui i pellegrini mangiavano con gli indiani e noi tutti ci aiutavamo a vicenda, piuttosto che litigare gli uni con gli altri. Di solito è tradizione mangiare una torta di mele mentre la tua famiglia e i tuoi amici banchettano con il cibo che ognuno di voi ha contribuito a creare! Tutto questo accadeva in America, che all'epoca si chiamava “The New Land”, ecco uno dei motivi per cui la torta di mele è considerata il deserto più americano! La seconda ragione è a causa del baseball! Il baseball è uno sport molto americano, ora potresti chiederti come si relazionano tra loro la torta di mele e il baseball? Bene, dopo che una squadra di baseball vince una partita esce a prendere una torta di mele! Due cose americane, potrebbero persino rendersi l'un l'altra ancora più americana!

Attualmente penso che la torta di mele sia ancora il dolce più americano. Anche se il Ringraziamento è iniziato anni e anni fa, lo celebriamo ancora oggi! Questo è un giorno in cui ci riuniamo tutti e siamo molto grati per la benedizione che ci è stata data, che si tratti delle nostre case, della nostra famiglia o persino degli amici, siamo ancora molto grati per tutto questo! Durante il Ringraziamento ci riuniamo tutti intorno a un tavolo, alcune famiglie recitano una preghiera in base alla loro religione, altre no, di solito le cose che mangi sono tacchino, purè di patate, mac n' cheese, casseruola di fagiolini e per dessert torta, e a volte puoi aggiungere una pallina di gelato!

Se la torta di mele non fosse il dolce più americano, dovrei scegliere o, cheesecake o biscotti con gocce di cioccolato! Il motivo per cui avrei scelto la cheesecake è perché è stata fatta a New York e molti potrebbero discutere su cosa sia più americano di New York. Il motivo per cui i biscotti con gocce di cioccolato sarebbero la mia prossima ipotesi è perché chi non ama un buon biscotto? Abbiamo tutti i tipi di biscotti: Chips Ahoy, Chips deluxe, hai ricette a bizzeffe online e molto, molto, molto di più!

In conclusione, penso che la torta di mele sia il dolce più americano per via del Ringraziamento e del baseball! Grazie per aver letto il mio post nel mio blog, Imparare in pigiama, Torna per saperne di più da me!


Perché siamo â & # x20AC; & # x2122; Come American Pieâ & # x20AC; & # x2122?

Quando riflettiamo sulla nostra eredità americana, vengono subito in mente immagini del baseball, della Statua della Libertà, delle aquile calve e, forse più spesso, della torta di mele. Ma le mele non sono originarie dell'America, quindi perché la nostra identità è così indissolubilmente legata a questo dolce a scaglie?

Le mele sono arrivate in America tramite i pellegrini. Le mele risalgono a migliaia di anni fa in Europa e in Asia, dove probabilmente l'albero ha avuto origine. By the 1600s, England had more than 70 varieties of apples, and some of these seeds were brought over on the Mayflower. The first apple seeds were planted in the Massachussetts colony in 1625, and cultivation quickly became widespread, with over 14,000 varieties by the end of the 1800s. Though few of these varieties are still grown today, America remains one of the world's largest apple producers.

Pies were also an import brought by the Pilgrims, but not what we would think of today as pie. Instead, pie crusts were used more as an airtight storage vessel to carry and preserve fillings such as fowl, venison, or beef. When fruit was involved, it intermixed as a savory flavoring with the meat rather than as a pie in its own right. Made from course flour and suet, pie crusts were hard, thick, tough, and virtually inedible, as the French had not yet introduced butter to the American diet. Contrary to popular belief, there were no modern-die pies (apple, pumpkin, or otherwise) at the first Thanksgiving in 1621.

Historian Janet Clarkson wrote that "[f]ruit pies started to come into their own during the sixteenth century as sugar became cheaper and more delicate forms of pastry were available." As America expanded west, the spread of apples was helped immeasurably by John Chapman, better known as Johnny Appleseed, who, by the late 1700s had planted apple trees all along the frontier. Pioneers who followed in his footsteps dried and preserved the apples for food, made cider, and transformed the apples into brandy and applejack, both valuable trading commodities.

By 1860, the phrase "as American as apple pie" was already in use, though cooks seemed well aware of the pie's foreign roots. In her 1869 novel Oldtown Folks, Harriet Beecher Stowe wrote that "the pie is an English tradition, which, planted on American soil, forthwith ran rampant and burst forth into an untold variety of genera and species."

As the modern pie grew more popular, a 1902 newspaper article proclaimed that "No pie-eating people can be permanently vanquished." This may have been part of a marketing push by apple producers, whose efforts also popularized the phrase "an apple a day keeps the doctor away."

Decades later, when journalists asked soldiers why they were fighting World War II, a common slogan was "for mom and apple pie," which gave rise to the phrase "as American as motherhood and apple pie." By the 1960s, the phrase had mostly dropped the not-unique-to-America idea of motherhood.

So, apple pie as the quintessential American product may be an apt metaphor after all -- it was brought here from foreign shores, was influenced by other cultures and immigration patterns, and spread throughout the world by global affairs. Today, pie reflects the agricultural diversity of the country, from Maine's official state dessert blueberry pie to Florida's key lime. But it all began with apples, which, in the nation's infancy, were grown on almost every farm.


Just because a nation claims a cultural icon doesn't mean they necessarily invented it the Statue of Liberty for example is made by the French, depicts a Roman goddess, and is mostly known for its links to immigration.

Apple pie is, as you've noted, very old and well known in Europe centuries before USA existed. Apples were however very important to early European settlers, being mostly used for cider (see Johnny Appleseed). Thereafter apple pies became popular but it wasn't closely associated with the United States yet.

Things started to change around the turn of the 20th century in an editorial in The New York Times (May 3, 1902):

Pie is the American synonym of prosperity and its varying contents the calendar of the changing seasons. Pie is the food of the heroic. No pie-eating people can ever be permanently vanquished. .

In our own glad and fortunate country the seasons are known by their respective dominant pies—for each there is an appropriate pie, with apple pie for all the year 'round.

While the article is about pies in general, and names mince, custard, lemon, rhubarb, berry, peach and pumpkin pies, apple pie is named first and noted as the only one available "all the year 'round". This was made possible by preservation techniques developed by Pennsylvania Dutch pioneers.

It was only until WWII that "as American as apple pie" really took off, where apparently US soldiers would use the stock answer "mom and apple pie" when asked why they were enlisting, and/or what they missed about home. I couldn't find a reference for this though. It's not clear why apple pies would be such an important food, especially compared to foods like hot dogs which are closely associated with baseball, except that apple pies would have been baked by mothers and associated with motherhood. However, by 1950 the song The Fiery Bear contains these lyrics:

We love our baseball and apple pie

We love our county fair

We'll keep Old Glory waving high

There's no place here for a bear

Suggesting that by this stage, apple pies were just as patriotically American as baseball, county fairs and the flag.

And in 1975, Chevrolet ran a song with the lyrics "Baseball, hot dogs, apple pie, and Chevrolet", indicating that by then, apple pies were well and truly an American icon.

@congusbongus' answer covered pretty much everything that had to be said about the Apple pies. I wanted to contribute another source to answer your question from phrases.org.uk which adds how American settlers would write back to homeland appreciating American Apple pies and how foreign visitors noted Apple pie as one the first culinary specialities. Quoting my reference below:

"America in So Many Words: Words that have Shaped America" by Allen Metcalf & David K. Barnhart" (Houghton Mifflin Co., Boston, 1997) has a section on the subject --"1697 apple pie."

"Samuel Sewall, distinguished alumnus of Harvard College and citizen of Boston, went on a picnic expedition to Hog Island on October 1, 1697. There he dined on apple pie. He wrote in his diary, 'Had first Butter, Honey, Curds and cream. For Dinner, very good Rost Lamb, Turkey, Fowls, Applepy.'
This is the first, but hardly the last, American mention of a dish whose patriotic symbolism is expressed in a 1984 book by Susan Purdy, 'As Easy as Pie': 'This is IT - what our country and flag are as American as. Since the earliest colonial days, apple pies have been enjoyed in America for breakfast, for an entrée, and for dinner. Colonist wrote home about them and foreign visitors noted apple pie as one of our first culinary specialties.' We cannot claim to have invented the apple pie, just to have perfected it." But here's the surprising part. The expression "as American as apple pie," the authors say, is not that old. "Apple pie figures in our figurative language, too, as in the expressions 'simple as pie' (since everyone supposedly knows how to make apple pie) and, though not an Americanism, 'apple-pie order' . But it was only in the twentieth century, apparently in the 1960s, that we began to be 'as American as apple pie.'"

And of course we remember the notorious H. Rap Brown, whose 15 minutes of fame flickered in the '60s. His immortal quote was "violence is American as cherry pie."

Also these are other few websites with other interesting theories on Americanism of Apple pies:

Throughout the 1700s, Pennsylvania Dutch women pioneered methods of preserving apples -- through the peeling, coring, and drying of the fruit -- and made it possible to prepare apple pie at any time of year. In the vein of many things American, settlers then proceeded to declare the apple pie “uniquely American”, often failing to acknowledge its roots. For instance, in America’s first-known cookbook, American Cookery, published in 1798, multiple recipes for apple pies were included with no indication of their cultural origins.


Desert american apple pie - Rețete

“As American as apple pie” is a common phrase used to describe things that are undeniably American, like Uncle Sam, McDonald’s, and fireworks and barbecues for the 4 th of July. But as popular as the tasty dessert might be in the land of the free, it isn’t actually American.

First of all, apples themselves aren’t American. When colonists arrived in North America, they found only crab apple trees—and if you’ve ever tried to eat a crab apple, you probably know that they wouldn’t be very nice in pies. The most likely ancestor of apples as we know them today can still be found in Asia: the wild genus Malus sieversii. Alexander the Great is said to have discovered dwarfed apples in Kazakhstan and brought them back to Macedonia in 328 BC, but there is fossilized evidence of apples dating as far back as the Iron and Stone Ages in Switzerland and other parts of Europe.

The Romans are thought to have introduced apples to England, and from there American colonists started spreading them throughout the New World. Apple seeds were spread along trade routes, but the early trees were unable to bear much fruit due to a lack of the European honey bee, Apis mellifera. This type of honey bee was shipped to the Americas in 1622. It was much more prolific than the native honey bee, the Apis mellipona, which produces less than one kilogram of honey each year (compared to the Apis mellifera’s 50 kilograms). As apple trees depend upon pollination to fruit, apple trees flourished after the introduction of the European bee.

By the time apples arrived in the Americas, cooking with apples was nothing new. In fact, the first recorded recipe for apple pie was written in 1381 in England, and called for figs, raisins, pears, and saffron in addition to apples. Early apple pie recipes were a lot different from what we know today, as they rarely called for sugar, an expensive and hard-to-get item at the time. Originally, this apple pie was served in a pastry called a “coffin” which wasn’t normally meant for consumption and was only supposed to be a container for the filling.

Similarly, Dutch apple pies—the type usually decorated with a lattice of pastry on top—have also been around for centuries. A recipe for apple pie very similar to today’s recipes appeared in a Dutch cookbook in 1514. A variety of other recipes appeared in French, Italian, and German recipe collections dating back to before the American colonies were settled.

Even when the American colonists were finally able produce enough apples to cater to more widespread consumption, they were initially used to make hard cider rather than pie. Apple pies generally call for “cooking quality” apples—varieties that are crisp and acidic—and such apples hadn’t yet been developed in American orchards.

Perhaps one of the contributors to making apple pies an “American” dessert is John Chapman, a Massachusetts man you probably know better as Johnny Appleseed. Born in Massachusetts in 1774, Chapman travelled through America’s frontier planting apple orchards largely in Pennsylvania and Ohio. Though he was considered a strange, eccentric person, Chapman did not plant apple trees at random rather, he would plant his orchards and return years later to sell the land for a higher price. It’s estimated he walked around 10,000 miles before his death, and his way of life—usually walking around barefoot in the wilderness with just a knife for protection—earned him a spot as a tough but caring frontiersman and an American folk hero. Chapman’s beloved apples became “American” by association.

Apple pie was further cemented in American history by a 1902 newspaper article that claimed “No pie-eating people can be permanently vanquished.” American soldiers during World War II also did their part to popularize the stereotype. When asked by journalists why they were going to war, a common slogan used as a response was, “For mom and apple pie” which later gave rise to “As American as motherhood and apple pie”. Because most Americans are suckers for patriotism, apple pie was quickly adopted as “the” American thing by the 1960s- “As American as apple pie”, dropping the more obviously not unique American thing of “motherhood”.

An alternate theory sometimes put forth as to the origin of the expression is that it actually pre-dated the soldier’s usage and derivation of “For mom and apple pie”. In this theory, the expression was actually put forth as a part of a marketing campaign by apple growers, trying to get people to eat more apples. This was the origin of the expression, “An apple a day keeps the doctor away.” At the time that expression first popped up, a large percentage of apples in America were used to make hard cider, but with the women’s temperance movement and eventual Prohibition, apple growers started trying to promote the apple as more of a food item and the “apple a day” expression was one of the byproducts of that. It’s also very possible the above “No pie-eating people can be permanently vanquished” and similar such quotes were part of this push.

However, despite my sincerest efforts, I was unable to find any first hand documented evidence to back up that latter theory for the exact expression “As American as apple pie”, nor instances of the exact expression pre-dating WWII. As there is first hand documented evidence to back up the “soldier” origin theory and the expression didn’t become prevalent until the 1950s and 1960s, long after the “hard cider” issue was a problem, I’m going with the soldier theory being the true origin, though it seems probable enough that marketers may have eventually had their hand in it and the theory is somewhat plausible with the push to get people to eat more apples in the early 20th century.

In the end, America seems to have taken the apple pie and ran with it, making it more popular. While American apple orchards had a bumpy road to producing good apples, America quickly became one of the largest producers of apples. Nearly every farm grew apples during the United States’ infancy, and today over 220,000,000 bushels of apples are produced every year there. (It is second only to China, which produces roughly half of the world’s apples! Chinese as apple pie?)

If you liked this article, you might also enjoy our new popular podcast, The BrainFood Show (iTunes, Spotify, Google Play Music, Feed), as well as:


Finally, A Great Portable Pellet Smoker


Green Mountain’s portable Davy Crockett Pellet Smoker is one mean tailgating and picnic machine. But it’s also gaining popularity with people who want to add a small, set it and forget it pellet smoker to their backyard arsenal. And with their WiFi capabilities you can control and monitor Davy Crocket from your smart phone or laptop.

Click here to read our detailed review and to order


Video: Ricetta Torta Di Mele: 神犬 (Potrebbe 2022).