Ricette di cocktail, liquori e bar locali

Il ristorante della famiglia dei fratelli Jonas vuole che i suoi camerieri cantino e suonino musica

Il ristorante della famiglia dei fratelli Jonas vuole che i suoi camerieri cantino e suonino musica


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.

Kevin Jonas Sr. sta cercando il suo prossimo gruppo di canto, ma questo sarà molto più grande.

I Jonas Brothers stanno cercando di formare una nuova band?

Nell'aprire il suo prossimo ristorante Nellie's Southern Kitchen a Belmont, nella Carolina del Nord, il patriarca dei Jonas Brothers Kevin Jonas Sr. ha intenzione di attenersi a una vera formula collaudata: farli cantare per la loro cena.

Su Facebook, Nellie's ha annunciato che avrebbe tenuto audizioni per camerieri inclini alla musica, esperienza al ristorante non richiesta.

"Cercasi cantanti e musicisti: il proprietario di Nellie's Southern Kitchen Kevin Jonas, Sr. sta tenendo audizioni, solo su appuntamento", ha annunciato il ristorante.

“Lo staff di Nellie farà di più che nutrire e servire gli ospiti; saranno anche l'intrattenimento. Nellie's vuole che cantanti e musicisti contribuiscano a creare un'atmosfera vivace senza eguali nella zona. Se ami l'ospitalità e sai cantare o suonare la chitarra, il basso, il violino, la batteria, il sassofono o le tastiere, vogliamo sentirti. L'esperienza del ristorante è un vantaggio, ma non un requisito. Sono disponibili posizioni a tempo pieno e part-time. Per saperne di più, scrivi a [email protected]

In un precedente comunicato stampa, Nellie ha promesso che Kevin, Joe e Nick "hanno sempre amato visitare Belmont" e avrebbero sicuramente onorato la città con le loro "continue visite". I Jo-Bros potrebbero essere alla ricerca del loro prossimo compagno di band? Avete sentito prima qui.


Suburbs’ Chan Poling vuole portare ‘Love is the Law’ sulla strada

È iniziato con un jingle acustico in un video Internet del Minnesota United for All Families durante il dibattito sul matrimonio gay alla legislatura. Da allora, il leader dei Suburbs Chan Poling ha guardato il titolo del singolo classico del 1983 del suo gruppo “Love is the Law” pepare discorsi politici e formare una sorta di sottofondo musicale per una festa di quartiere del centro di St. Paul con quasi lo stesso nome .

È ansioso di mantenere lo slancio.

Pochi giorni prima che i legislatori statali dessero il primo voto decisivo a favore dei diritti al matrimonio gay il 9 maggio, Poling decise che la coalizione che promuoveva il disegno di legge "Libertà di sposarsi" aveva bisogno di una sigla. Ha offerto il suo.

La nuova ondata di successo di Poling ha avuto un seguito nazionale da quando è approdata su MTV nel 1983, e il problema dell'uguaglianza dei matrimoni è uno di quelli che è vicino alla sua famiglia. Suo figlio di 31 anni ha stretto un'unione civile con un uomo austriaco, dove le relazioni omosessuali ricevono più riconoscimento legale che nella maggior parte degli stati degli Stati Uniti. La coppia vive a Los Angeles.

"Mio figlio Chandler ha un'unione civile con il suo ragazzo, Thomas, a Vienna, da dove viene Thomas", ha detto Poling venerdì 17 maggio. "E tutti noi vogliamo andare a un matrimonio. Mi è venuto in mente che la mia canzone ‘Love is the Law’ fosse la sigla perfetta. In effetti, sto puntando lo sguardo sulla California e sull'Illinois (dove il matrimonio gay non è legale). Lo porteremo in viaggio

Poling, che vive a Prior Lake ed è conosciuto in questi giorni come membro della jazz band New Standards, dice che non sta scherzando. Qualcuno ha già ritoccato le magliette che ha disegnato con il titolo della canzone e un segno di uguale che rappresenta l'uguaglianza. Le nuove magliette incorporano una mappa dell'Illinois, dove i legislatori dovrebbero adottare la legislazione sull'uguaglianza dei matrimoni alla fine di questo mese.

“La gente si stava radunando attorno allo slogan ‘Love is the Law’, e (il governatore Mark Dayton) lo ha usato nel suo discorso,” Poling. “È apparso solo pochi giorni prima del voto. Tutto questo è successo a macchia d'olio. È stato davvero emozionante. Ecco perché sento che è come il giorno dopo Natale. Voglio che vada in altri stati. E dovrebbe andare, altri stati ne hanno bisogno

Il tema ha toccato le corde di Joe Spencer, direttore artistico e culturale di Chris Coleman, sindaco di St. Paul. Poco dopo che i legislatori della Camera hanno approvato la legge sulla libertà di sposarsi il 9 maggio, lo staff di Coleman ha elaborato piani per rivestire il Wabasha Street Bridge con bandiere arcobaleno per una settimana e organizzare un concerto di quattro ore “Love is Law” all'Ecolab Plaza dopo Il governatore Mark Dayton ha firmato il disegno di legge martedì. Il concerto comprendeva P.O.S., Hookers e Blow e Zoo Animal. I Suburbs hanno chiuso la serata, con Coleman alla chitarra.

“Non mi hanno pagato nulla. Non so cosa diavolo stavo pensando", ha scherzato Poling. “Ho chiamato i miei ragazzi. È un po' più difficile di quanto pensi, perché devi ottenere la messa in scena, l'illuminazione, la troupe e tutta quella roba. In origine, doveva essere lunedì o martedì, non ne eravamo sicuri

La maggior parte dei membri originali della band era già stata prenotata con i propri progetti martedì, ma Poling ha usato i suoi poteri di persuasione. Chris Osgood, che ha giocato un ruolo chiave nel presentare i compagni di band l'un l'altro 30 anni fa, ha sostituito la chitarra per Blaine John “Beej” Chaney, che vive a Los Angeles.

“All'inizio, stavo per cercare di riunire alcuni amici e suonare quella canzone,”, ha detto Poling. “Il fatto che fosse il 99 percento dei sobborghi è piuttosto interessante.”


Suburbs’ Chan Poling vuole portare ‘Love is the Law’ sulla strada

È iniziato con un jingle acustico in un video Internet del Minnesota United for All Families durante il dibattito sul matrimonio gay alla legislatura. Da allora, il leader dei Suburbs Chan Poling ha guardato il titolo del singolo classico del 1983 della sua band “Love is the Law” discorsi politici al pepe e formare una sorta di sottofondo musicale per una festa di quartiere del centro di St. Paul con quasi lo stesso nome .

È ansioso di mantenere lo slancio.

Pochi giorni prima che i legislatori statali dessero il primo voto decisivo a favore dei diritti al matrimonio gay il 9 maggio, Poling decise che la coalizione che promuoveva il disegno di legge "Libertà di sposarsi" aveva bisogno di una sigla. Ha offerto il suo.

La nuova ondata di successo di Poling ha avuto un seguito nazionale da quando è approdata su MTV nel 1983, e la questione dell'uguaglianza dei matrimoni è una questione che è vicina alla sua famiglia. Suo figlio di 31 anni ha stretto un'unione civile con un uomo austriaco, dove le relazioni omosessuali ricevono più riconoscimento legale che nella maggior parte degli stati degli Stati Uniti. La coppia vive a Los Angeles.

"Mio figlio Chandler ha un'unione civile con il suo ragazzo, Thomas, a Vienna, da dove viene Thomas", ha detto Poling venerdì 17 maggio. "E tutti noi vogliamo andare a un matrimonio. Mi è venuto in mente che la mia canzone ‘Love is the Law’ fosse la sigla perfetta. In effetti, sto puntando lo sguardo sulla California e sull'Illinois (dove il matrimonio gay non è legale). Lo porteremo in viaggio

Poling, che vive a Prior Lake ed è conosciuto in questi giorni come membro della jazz band New Standards, dice che non sta scherzando. Qualcuno ha già ritoccato le magliette che ha disegnato con il titolo della canzone e un segno di uguale che rappresenta l'uguaglianza. Le nuove magliette incorporano una mappa dell'Illinois, dove i legislatori dovrebbero adottare la legislazione sull'uguaglianza dei matrimoni alla fine di questo mese.

“La gente si stava radunando attorno allo slogan ‘Love is the Law’, e (il governatore Mark Dayton) lo ha usato nel suo discorso,” Poling. “È apparso solo pochi giorni prima del voto. Tutto questo è successo a macchia d'olio. È stato davvero emozionante. Ecco perché sento che è come il giorno dopo Natale. Voglio che vada in altri stati. E dovrebbe andare, altri stati ne hanno bisogno

Il tema ha toccato le corde di Joe Spencer, direttore artistico e culturale di Chris Coleman, sindaco di St. Paul. Poco dopo che i legislatori della Camera hanno approvato la legge sulla libertà di sposarsi il 9 maggio, lo staff di Coleman ha elaborato piani per rivestire il Wabasha Street Bridge con bandiere arcobaleno per una settimana e organizzare un concerto di quattro ore “Love is Law” all'Ecolab Plaza dopo Il governatore Mark Dayton ha firmato il disegno di legge martedì. Il concerto comprendeva P.O.S., Hookers e Blow e Zoo Animal. I Suburbs hanno chiuso la serata, con Coleman alla chitarra.

“Non mi hanno pagato nulla. Non so cosa diavolo stavo pensando", ha scherzato Poling. “Ho chiamato i miei ragazzi. È un po' più difficile di quanto pensi, perché devi ottenere la messa in scena, l'illuminazione, la troupe e tutta quella roba. In origine, doveva essere lunedì o martedì, non ne eravamo sicuri

La maggior parte dei membri originali della band era già stata prenotata con i propri progetti martedì, ma Poling ha usato i suoi poteri di persuasione. Chris Osgood, che ha avuto un ruolo chiave nel presentare i compagni di band l'un l'altro 30 anni fa, ha sostituito la chitarra per Blaine John “Beej” Chaney, che vive a Los Angeles.

“Originariamente, stavo per cercare di riunire alcuni amici e suonare quella canzone,”, ha detto Poling. “Il fatto che fosse il 99 percento dei sobborghi è piuttosto interessante.”


Suburbs’ Chan Poling vuole portare ‘Love is the Law’ sulla strada

È iniziato con un jingle acustico in un video Internet del Minnesota United for All Families durante il dibattito sul matrimonio gay alla legislatura. Da allora, il leader dei Suburbs Chan Poling ha guardato il titolo del singolo classico del 1983 della sua band “Love is the Law” pepare discorsi politici e formare una sorta di sottofondo musicale per una festa di quartiere del centro di St. Paul con quasi lo stesso nome .

È ansioso di mantenere lo slancio.

Pochi giorni prima che i legislatori statali dessero il primo voto decisivo a favore dei diritti al matrimonio gay il 9 maggio, Poling decise che la coalizione che spingeva il disegno di legge "Libertà di sposarsi" aveva bisogno di una sigla. Ha offerto il suo.

La nuova ondata di successo di Poling ha avuto un seguito nazionale da quando è approdata su MTV nel 1983, e la questione dell'uguaglianza dei matrimoni è una questione che è vicina alla sua famiglia. Suo figlio di 31 anni ha stretto un'unione civile con un uomo austriaco, dove le relazioni omosessuali ricevono più riconoscimento legale che nella maggior parte degli stati degli Stati Uniti. La coppia vive a Los Angeles.

"Mio figlio Chandler ha un'unione civile con il suo ragazzo, Thomas, a Vienna, da dove viene Thomas", ha detto Poling venerdì 17 maggio. "E tutti noi vogliamo andare a un matrimonio. Mi è venuto in mente che la mia canzone ‘Love is the Law’ fosse la sigla perfetta. In effetti, sto puntando lo sguardo sulla California e sull'Illinois (dove il matrimonio gay non è legale). Lo porteremo in viaggio

Poling, che vive a Prior Lake ed è conosciuto in questi giorni come membro della jazz band New Standards, dice che non sta scherzando. Qualcuno ha già ritoccato le magliette che ha disegnato con il titolo della canzone e un segno di uguale che rappresenta l'uguaglianza. Le nuove magliette incorporano una mappa dell'Illinois, dove i legislatori dovrebbero adottare la legislazione sull'uguaglianza dei matrimoni alla fine di questo mese.

“La gente si stava radunando attorno allo slogan ‘Love is the Law’, e (il governatore Mark Dayton) lo ha usato nel suo discorso,” Poling. “È apparso solo pochi giorni prima del voto. Tutto questo è successo a macchia d'olio. È stato davvero emozionante. Ecco perché sento che è come il giorno dopo Natale. Voglio che vada in altri stati. E dovrebbe andare, altri stati ne hanno bisogno

Il tema ha toccato le corde di Joe Spencer, direttore artistico e culturale di Chris Coleman, sindaco di St. Paul. Poco dopo che i legislatori della Camera hanno approvato la legge sulla libertà di sposarsi il 9 maggio, lo staff di Coleman ha elaborato piani per rivestire il Wabasha Street Bridge con bandiere arcobaleno per una settimana e organizzare un concerto di quattro ore "Love is Law" all'Ecolab Plaza dopo Il governatore Mark Dayton ha firmato il disegno di legge martedì. Il concerto comprendeva P.O.S., Hookers e Blow e Zoo Animal. I Suburbs hanno chiuso la serata, con Coleman alla chitarra.

“Non mi hanno pagato nulla. Non so cosa diavolo stavo pensando", ha scherzato Poling. “Ho chiamato i miei ragazzi. È un po' più difficile di quanto pensi, perché devi ottenere la messa in scena, l'illuminazione, la troupe e tutta quella roba. In origine, doveva essere lunedì o martedì, non ne eravamo sicuri

La maggior parte dei membri originali della band era già stata prenotata con i propri progetti martedì, ma Poling ha usato i suoi poteri di persuasione. Chris Osgood, che ha avuto un ruolo chiave nel presentare i compagni di band l'un l'altro 30 anni fa, ha sostituito la chitarra per Blaine John “Beej” Chaney, che vive a Los Angeles.

“All'inizio, stavo per cercare di riunire alcuni amici e suonare quella canzone,”, ha detto Poling. “Il fatto che fosse il 99 percento dei sobborghi è piuttosto interessante.”


Suburbs’ Chan Poling vuole portare ‘Love is the Law’ sulla strada

È iniziato con un jingle acustico in un video Internet del Minnesota United for All Families durante il dibattito sul matrimonio gay al Legislature. Da allora, il leader dei Suburbs Chan Poling ha guardato il titolo del singolo classico del 1983 della sua band “Love is the Law” pepare discorsi politici e formare una sorta di sottofondo musicale per una festa di quartiere del centro di St. Paul con quasi lo stesso nome .

È ansioso di mantenere lo slancio.

Pochi giorni prima che i legislatori statali dessero il primo voto decisivo a favore dei diritti al matrimonio gay il 9 maggio, Poling decise che la coalizione che promuoveva il disegno di legge "Libertà di sposarsi" aveva bisogno di una sigla. Ha offerto il suo.

La nuova ondata di successo di Poling ha avuto un seguito nazionale da quando è approdata su MTV nel 1983, e il problema dell'uguaglianza dei matrimoni è uno di quelli che è vicino alla sua famiglia. Suo figlio di 31 anni ha stretto un'unione civile con un uomo austriaco, dove le relazioni omosessuali ricevono più riconoscimento legale che nella maggior parte degli stati degli Stati Uniti. La coppia vive a Los Angeles.

"Mio figlio Chandler ha un'unione civile con il suo ragazzo, Thomas, a Vienna, da dove viene Thomas", ha detto Poling venerdì 17 maggio. "E tutti noi vogliamo andare a un matrimonio. Mi è venuto in mente che la mia canzone ‘Love is the Law’ fosse la sigla perfetta. In effetti, sto puntando lo sguardo sulla California e sull'Illinois (dove il matrimonio gay non è legale). Lo porteremo in viaggio

Poling, che vive a Prior Lake ed è conosciuto in questi giorni come membro della jazz band New Standards, dice che non sta scherzando. Qualcuno ha già ritoccato le magliette che ha disegnato con il titolo della canzone e un segno di uguale che rappresenta l'uguaglianza. Le nuove magliette incorporano una mappa dell'Illinois, dove i legislatori dovrebbero adottare la legislazione sull'uguaglianza dei matrimoni alla fine di questo mese.

“La gente si stava radunando attorno allo slogan ‘Love is the Law’, e (il governatore Mark Dayton) lo ha usato nel suo discorso,” Poling. “È apparso solo pochi giorni prima del voto. Tutto questo è successo a macchia d'olio. È stato davvero emozionante. Ecco perché sento che è come il giorno dopo Natale. Voglio che vada in altri stati. E dovrebbe andare, altri stati ne hanno bisogno

Il tema ha toccato le corde di Joe Spencer, direttore artistico e culturale di Chris Coleman, sindaco di St. Paul. Poco dopo che i legislatori della Camera hanno approvato la legge sulla libertà di sposarsi il 9 maggio, lo staff di Coleman ha elaborato piani per rivestire il Wabasha Street Bridge con bandiere arcobaleno per una settimana e organizzare un concerto di quattro ore “Love is Law” all'Ecolab Plaza dopo Il governatore Mark Dayton ha firmato il disegno di legge martedì. Il concerto comprendeva P.O.S., Hookers e Blow e Zoo Animal. I Suburbs hanno chiuso la serata, con Coleman alla chitarra.

“Non mi hanno pagato nulla. Non so cosa diavolo stavo pensando", ha scherzato Poling. “Ho chiamato i miei ragazzi. È un po' più difficile di quanto pensi, perché devi ottenere la messa in scena, l'illuminazione, la troupe e tutta quella roba. In origine, doveva essere lunedì o martedì, non ne eravamo sicuri

La maggior parte dei membri originali della band era già stata prenotata con i propri progetti martedì, ma Poling ha usato i suoi poteri di persuasione. Chris Osgood, che ha avuto un ruolo chiave nel presentare i compagni di band l'un l'altro 30 anni fa, ha sostituito la chitarra per Blaine John “Beej” Chaney, che vive a Los Angeles.

“All'inizio, stavo per cercare di riunire alcuni amici e suonare quella canzone,”, ha detto Poling. “Il fatto che fosse il 99 percento dei sobborghi è piuttosto interessante.”


Suburbs’ Chan Poling vuole portare ‘Love is the Law’ sulla strada

È iniziato con un jingle acustico in un video Internet del Minnesota United for All Families durante il dibattito sul matrimonio gay alla legislatura. Da allora, il leader dei Suburbs Chan Poling ha guardato il titolo del singolo classico del 1983 della sua band “Love is the Law” pepare discorsi politici e formare una sorta di sottofondo musicale per una festa di quartiere del centro di St. Paul con quasi lo stesso nome .

È ansioso di mantenere lo slancio.

Pochi giorni prima che i legislatori statali dessero il primo voto decisivo a favore dei diritti al matrimonio gay il 9 maggio, Poling decise che la coalizione che promuoveva il disegno di legge "Libertà di sposarsi" aveva bisogno di una sigla. Ha offerto il suo.

La nuova ondata di successo di Poling ha avuto un seguito nazionale da quando è approdata su MTV nel 1983, e il problema dell'uguaglianza dei matrimoni è uno di quelli che è vicino alla sua famiglia. Suo figlio di 31 anni ha stretto un'unione civile con un uomo austriaco, dove le relazioni omosessuali ricevono più riconoscimento legale che nella maggior parte degli stati degli Stati Uniti. La coppia vive a Los Angeles.

"Mio figlio Chandler ha un'unione civile con il suo ragazzo, Thomas, a Vienna, da dove viene Thomas", ha detto Poling venerdì 17 maggio. "E tutti noi vogliamo andare a un matrimonio. Mi è venuto in mente che la mia canzone ‘Love is the Law’ fosse la sigla perfetta. In effetti, sto puntando lo sguardo sulla California e sull'Illinois (dove il matrimonio gay non è legale). Lo porteremo in viaggio

Poling, che vive a Prior Lake ed è conosciuto in questi giorni come membro della jazz band New Standards, dice che non sta scherzando. Qualcuno ha già ritoccato le magliette che ha disegnato con il titolo della canzone e un segno di uguale che rappresenta l'uguaglianza. Le nuove magliette incorporano una mappa dell'Illinois, dove i legislatori dovrebbero adottare la legislazione sull'uguaglianza dei matrimoni alla fine di questo mese.

“La gente si stava radunando attorno allo slogan ‘Love is the Law’, e (il governatore Mark Dayton) lo ha usato nel suo discorso,” Poling. “È apparso solo pochi giorni prima del voto. Tutto questo è successo a macchia d'olio. È stato davvero emozionante. Ecco perché sento che è come il giorno dopo Natale. Voglio che vada in altri stati. E dovrebbe andare, altri stati ne hanno bisogno

Il tema ha toccato le corde di Joe Spencer, direttore artistico e culturale di Chris Coleman, sindaco di St. Paul. Poco dopo che i legislatori della Camera hanno approvato la legge sulla libertà di sposarsi il 9 maggio, lo staff di Coleman ha elaborato piani per rivestire il Wabasha Street Bridge con bandiere arcobaleno per una settimana e organizzare un concerto di quattro ore “Love is Law” all'Ecolab Plaza dopo Il governatore Mark Dayton ha firmato il disegno di legge martedì. Il concerto comprendeva P.O.S., Hookers e Blow e Zoo Animal. I Suburbs hanno chiuso la serata, con Coleman alla chitarra.

“Non mi hanno pagato nulla. Non so cosa diavolo stavo pensando", ha scherzato Poling. “Ho chiamato i miei ragazzi. È un po' più difficile di quanto pensi, perché devi ottenere la messa in scena, l'illuminazione, la troupe e tutta quella roba. In origine, doveva essere lunedì o martedì, non ne eravamo sicuri

La maggior parte dei membri originali della band era già stata prenotata con i propri progetti martedì, ma Poling ha usato i suoi poteri di persuasione. Chris Osgood, che ha avuto un ruolo chiave nel presentare i compagni di band l'un l'altro 30 anni fa, ha sostituito la chitarra per Blaine John “Beej” Chaney, che vive a Los Angeles.

“All'inizio, stavo per cercare di riunire alcuni amici e suonare quella canzone,”, ha detto Poling. “Il fatto che fosse il 99 percento dei sobborghi è piuttosto interessante.”


Suburbs’ Chan Poling vuole portare ‘Love is the Law’ sulla strada

È iniziato con un jingle acustico in un video Internet del Minnesota United for All Families durante il dibattito sul matrimonio gay alla legislatura. Da allora, il leader dei Suburbs Chan Poling ha guardato il titolo del singolo classico del 1983 della sua band “Love is the Law” pepare discorsi politici e formare una sorta di sottofondo musicale per una festa di quartiere del centro di St. Paul con quasi lo stesso nome .

È ansioso di mantenere lo slancio.

Pochi giorni prima che i legislatori statali dessero il primo voto decisivo a favore dei diritti al matrimonio gay il 9 maggio, Poling decise che la coalizione che spingeva il disegno di legge "Libertà di sposarsi" aveva bisogno di una sigla. Ha offerto il suo.

La nuova ondata di successo di Poling ha avuto un seguito nazionale da quando è approdata su MTV nel 1983, e il problema dell'uguaglianza dei matrimoni è uno di quelli che è vicino alla sua famiglia. Suo figlio di 31 anni ha stretto un'unione civile con un uomo austriaco, dove le relazioni omosessuali ricevono più riconoscimento legale che nella maggior parte degli stati degli Stati Uniti. La coppia vive a Los Angeles.

"Mio figlio Chandler ha un'unione civile con il suo ragazzo, Thomas, a Vienna, da dove viene Thomas", ha detto Poling venerdì 17 maggio. "E tutti noi vogliamo andare a un matrimonio. Mi è venuto in mente che la mia canzone ‘Love is the Law’ fosse la sigla perfetta. In effetti, sto puntando lo sguardo sulla California e sull'Illinois (dove il matrimonio gay non è legale). Lo porteremo in viaggio

Poling, che vive a Prior Lake ed è conosciuto in questi giorni come membro della jazz band New Standards, dice che non sta scherzando. Qualcuno ha già ritoccato le magliette che ha disegnato con il titolo della canzone e un segno di uguale che rappresenta l'uguaglianza. Le nuove magliette incorporano una mappa dell'Illinois, dove i legislatori dovrebbero adottare la legislazione sull'uguaglianza dei matrimoni alla fine di questo mese.

“La gente si stava radunando attorno allo slogan ‘Love is the Law’, e (il governatore Mark Dayton) lo ha usato nel suo discorso,” Poling. “È apparso solo pochi giorni prima del voto. Tutto questo è successo a macchia d'olio. È stato davvero emozionante. Ecco perché sento che è come il giorno dopo Natale. Voglio che vada in altri stati. E dovrebbe andare, altri stati ne hanno bisogno

Il tema ha toccato le corde di Joe Spencer, direttore artistico e culturale di Chris Coleman, sindaco di St. Paul. Poco dopo che i legislatori della Camera hanno approvato la legge sulla libertà di sposarsi il 9 maggio, lo staff di Coleman ha elaborato piani per rivestire il Wabasha Street Bridge con bandiere arcobaleno per una settimana e organizzare un concerto di quattro ore “Love is Law” all'Ecolab Plaza dopo Il governatore Mark Dayton ha firmato il disegno di legge martedì. Il concerto comprendeva P.O.S., Hookers e Blow e Zoo Animal. I Suburbs hanno chiuso la serata, con Coleman alla chitarra.

“Non mi hanno pagato nulla. Non so cosa diavolo stavo pensando", ha scherzato Poling. “Ho chiamato i miei ragazzi. È un po' più difficile di quanto pensi, perché devi ottenere la messa in scena, l'illuminazione, la troupe e tutta quella roba. In origine, doveva essere lunedì o martedì, non ne eravamo sicuri

La maggior parte dei membri originali della band era già stata prenotata con i propri progetti martedì, ma Poling ha usato i suoi poteri di persuasione. Chris Osgood, che ha avuto un ruolo chiave nel presentare i compagni di band l'un l'altro 30 anni fa, ha sostituito la chitarra per Blaine John “Beej” Chaney, che vive a Los Angeles.

“All'inizio, stavo per cercare di riunire alcuni amici e suonare quella canzone,”, ha detto Poling. “Il fatto che fosse il 99 percento dei sobborghi è piuttosto interessante.”


Suburbs’ Chan Poling vuole portare ‘Love is the Law’ sulla strada

È iniziato con un jingle acustico in un video Internet del Minnesota United for All Families durante il dibattito sul matrimonio gay al Legislature. Da allora, il leader dei Suburbs Chan Poling ha guardato il titolo del singolo classico del 1983 del suo gruppo “Love is the Law” pepare discorsi politici e formare una sorta di sottofondo musicale per una festa di quartiere del centro di St. Paul con quasi lo stesso nome .

È ansioso di mantenere lo slancio.

Pochi giorni prima che i legislatori statali dessero il primo voto decisivo a favore dei diritti al matrimonio gay il 9 maggio, Poling decise che la coalizione che spingeva il disegno di legge "Libertà di sposarsi" aveva bisogno di una sigla. Ha offerto il suo.

La nuova ondata di successo di Poling ha avuto un seguito nazionale da quando è approdata su MTV nel 1983, e il problema dell'uguaglianza dei matrimoni è uno di quelli che è vicino alla sua famiglia. Suo figlio di 31 anni ha stretto un'unione civile con un uomo austriaco, dove le relazioni omosessuali ricevono più riconoscimento legale che nella maggior parte degli stati degli Stati Uniti. La coppia vive a Los Angeles.

"Mio figlio Chandler ha un'unione civile con il suo ragazzo, Thomas, a Vienna, da dove viene Thomas", ha detto Poling venerdì 17 maggio. "E tutti noi vogliamo andare a un matrimonio. Mi è venuto in mente che la mia canzone ‘Love is the Law’ fosse la sigla perfetta. In effetti, sto puntando lo sguardo sulla California e sull'Illinois (dove il matrimonio gay non è legale). Lo porteremo in viaggio

Poling, che vive a Prior Lake ed è conosciuto in questi giorni come membro della jazz band New Standards, dice che non sta scherzando. Qualcuno ha già ritoccato le magliette che ha disegnato con il titolo della canzone e un segno di uguale che rappresenta l'uguaglianza. Le nuove magliette incorporano una mappa dell'Illinois, dove i legislatori dovrebbero adottare la legislazione sull'uguaglianza dei matrimoni alla fine di questo mese.

“La gente si stava radunando attorno allo slogan ‘Love is the Law’, e (il governatore Mark Dayton) lo ha usato nel suo discorso,” Poling. “È apparso solo pochi giorni prima del voto. Tutto questo è successo a macchia d'olio. È stato davvero emozionante. Ecco perché sento che è come il giorno dopo Natale. Voglio che vada in altri stati. E dovrebbe andare, altri stati ne hanno bisogno

Il tema ha toccato le corde di Joe Spencer, direttore artistico e culturale di Chris Coleman, sindaco di St. Paul. Poco dopo che i legislatori della Camera hanno approvato la legge sulla libertà di sposarsi il 9 maggio, lo staff di Coleman ha elaborato piani per rivestire il Wabasha Street Bridge con bandiere arcobaleno per una settimana e organizzare un concerto di quattro ore “Love is Law” all'Ecolab Plaza dopo Il governatore Mark Dayton ha firmato il disegno di legge martedì. Il concerto comprendeva P.O.S., Hookers e Blow e Zoo Animal. I Suburbs hanno chiuso la serata, con Coleman alla chitarra.

“Non mi hanno pagato nulla. Non so cosa diavolo stavo pensando", ha scherzato Poling. “Ho chiamato i miei ragazzi. È un po' più difficile di quanto pensi, perché devi ottenere la messa in scena, l'illuminazione, la troupe e tutta quella roba. In origine, doveva essere lunedì o martedì, non ne eravamo sicuri

La maggior parte dei membri originali della band era già stata prenotata con i propri progetti martedì, ma Poling ha usato i suoi poteri di persuasione. Chris Osgood, che ha avuto un ruolo chiave nel presentare i compagni di band l'un l'altro 30 anni fa, ha sostituito la chitarra per Blaine John “Beej” Chaney, che vive a Los Angeles.

“All'inizio, stavo per cercare di riunire alcuni amici e suonare quella canzone,”, ha detto Poling. “Il fatto che fosse il 99 percento dei sobborghi è piuttosto interessante.”


Suburbs’ Chan Poling vuole portare ‘Love is the Law’ sulla strada

È iniziato con un jingle acustico in un video Internet del Minnesota United for All Families durante il dibattito sul matrimonio gay al Legislature. Da allora, il leader dei Suburbs Chan Poling ha guardato il titolo del singolo classico del 1983 della sua band “Love is the Law” pepare discorsi politici e formare una sorta di sottofondo musicale per una festa di quartiere del centro di St. Paul con quasi lo stesso nome .

È ansioso di mantenere lo slancio.

Pochi giorni prima che i legislatori statali dessero il primo voto decisivo a favore dei diritti al matrimonio gay il 9 maggio, Poling decise che la coalizione che promuoveva il disegno di legge "Libertà di sposarsi" aveva bisogno di una sigla. Ha offerto il suo.

La nuova ondata di successo di Poling ha avuto un seguito nazionale da quando è approdata su MTV nel 1983, e il problema dell'uguaglianza dei matrimoni è uno di quelli che è vicino alla sua famiglia. Suo figlio di 31 anni ha stretto un'unione civile con un uomo austriaco, dove le relazioni omosessuali ricevono più riconoscimento legale che nella maggior parte degli stati degli Stati Uniti. La coppia vive a Los Angeles.

"Mio figlio Chandler ha un'unione civile con il suo ragazzo, Thomas, a Vienna, da dove viene Thomas", ha detto Poling venerdì 17 maggio. "E tutti noi vogliamo andare a un matrimonio. Mi è venuto in mente che la mia canzone ‘Love is the Law’ fosse la sigla perfetta. In effetti, sto puntando lo sguardo sulla California e sull'Illinois (dove il matrimonio gay non è legale). Lo porteremo sulla strada

Poling, che vive a Prior Lake ed è conosciuto in questi giorni come membro della jazz band New Standards, dice che non sta scherzando. Qualcuno ha già ritoccato le magliette che ha disegnato con il titolo della canzone e un segno di uguale che rappresenta l'uguaglianza. Le nuove magliette incorporano una mappa dell'Illinois, dove i legislatori dovrebbero adottare la legislazione sull'uguaglianza dei matrimoni alla fine di questo mese.

“La gente si stava radunando attorno allo slogan ‘Love is the Law’, e (il governatore Mark Dayton) lo ha usato nel suo discorso,” Poling. “È apparso solo pochi giorni prima del voto. Tutto questo è successo a macchia d'olio. È stato davvero emozionante. Ecco perché sento che è come il giorno dopo Natale. Voglio che vada in altri stati. E dovrebbe andare, altri stati ne hanno bisogno

Il tema ha toccato le corde di Joe Spencer, direttore artistico e culturale di Chris Coleman, sindaco di St. Paul. Poco dopo che i legislatori della Camera hanno approvato la legge sulla libertà di sposarsi il 9 maggio, lo staff di Coleman ha elaborato piani per rivestire il Wabasha Street Bridge con bandiere arcobaleno per una settimana e organizzare un concerto di quattro ore “Love is Law” all'Ecolab Plaza dopo Il governatore Mark Dayton ha firmato il disegno di legge martedì. Il concerto comprendeva P.O.S., Hookers e Blow e Zoo Animal. I Suburbs hanno chiuso la serata, con Coleman alla chitarra.

“Non mi hanno pagato nulla. Non so cosa diavolo stavo pensando", ha scherzato Poling. “Ho chiamato i miei ragazzi. È un po' più difficile di quanto pensi, perché devi ottenere la messa in scena, l'illuminazione, la troupe e tutta quella roba. In origine, doveva essere lunedì o martedì, non ne eravamo sicuri

La maggior parte dei membri originali della band era già stata prenotata con i propri progetti martedì, ma Poling ha usato i suoi poteri di persuasione. Chris Osgood, who played a key role in introducing the bandmates to each other 30 years ago, stood in on guitar for Blaine John “Beej” Chaney, who lives in Los Angeles.

“Originally, I was going to try to get some friends together and just play that song,” Poling said. “The fact that it was 99 percent the Suburbs is pretty cool.”


Suburbs’ Chan Poling wants to take ‘Love is the Law’ on the road

It started with an acoustic jingle in a Minnesotans United for All Families Internet video during the gay-marriage debate at the Legislature. Since then, Suburbs leader Chan Poling has watched the title of his band’s 1983 classic single “Love is the Law” pepper political speeches and form a kind of musical backdrop for a downtown St. Paul block party of almost the same name.

He’s eager to keep up the momentum.

A few days before state lawmakers cast the first decisive vote in favor of gay-marriage rights on May 9, Poling decided the coalition pushing the “Freedom to Marry” bill needed a theme song. He offered up his own.

Poling’s new wave hit has had a national following since landing on MTV in 1983, and the marriage-equality issue is one that’s close to his family. His 31-year-old year son entered into a civil union with a man from Austria, where same-sex relationships receive more legal recognition than in most U.S. states. The couple live in L.A.

“My son Chandler is in a civil union with his boyfriend, Thomas, in Vienna, which is where Thomas is from,” Poling said Friday, May 17. “And we all want to go to a wedding. It occurred to me that my song ‘Love is the Law’ was the perfect theme song. As a matter of fact, I’m casting my gaze to California, and Illinois (where gay marriage is not legal). We’ll take it on the road.”

Poling, who lives in Prior Lake and is known these days as a member of the jazz band the New Standards, says he’s not kidding. Someone has already doctored T-shirts he designed featuring the song title and an equal sign representing equality. The new shirts incorporate a map of Illinois, where lawmakers are expected to take up marriage-equality legislation later this month.

“People were kind of rallying around the ‘Love is the Law’ slogan, and (Gov. Mark Dayton) used it in his speech,” Poling said. “It only appeared a few days before the vote. This all happened like wildfire. It was really exciting. That’s why I feel it’s like the day after Christmas. I want it to go to other states. And it should go other states need it.”

The theme struck a chord with Joe Spencer, St. Paul Mayor Chris Coleman’s director of arts and culture. Shortly after House lawmakers passed the Freedom to Marry bill May 9, Coleman’s staff drew up plans to line the Wabasha Street Bridge with rainbow flags for a week and throw a four-hour “Love is Law” concert at Ecolab Plaza after Gov. Mark Dayton signed the bill on Tuesday. The concert featured P.O.S., Hookers and Blow and Zoo Animal. The Suburbs closed out the evening, with Coleman on guitar.

“They didn’t pay me anything. I don’t know what the hell I was thinking,” joked Poling. “I called up my guys. It’s a little harder than you think, because you have to get the staging, and the lighting, and the crew, and all that stuff. Originally, it was going to be Monday or Tuesday, we weren’t sure.”

Most of the original band members were already booked with their own projects Tuesday, but Poling used his powers of persuasion. Chris Osgood, who played a key role in introducing the bandmates to each other 30 years ago, stood in on guitar for Blaine John “Beej” Chaney, who lives in Los Angeles.

“Originally, I was going to try to get some friends together and just play that song,” Poling said. “The fact that it was 99 percent the Suburbs is pretty cool.”


Suburbs’ Chan Poling wants to take ‘Love is the Law’ on the road

It started with an acoustic jingle in a Minnesotans United for All Families Internet video during the gay-marriage debate at the Legislature. Since then, Suburbs leader Chan Poling has watched the title of his band’s 1983 classic single “Love is the Law” pepper political speeches and form a kind of musical backdrop for a downtown St. Paul block party of almost the same name.

He’s eager to keep up the momentum.

A few days before state lawmakers cast the first decisive vote in favor of gay-marriage rights on May 9, Poling decided the coalition pushing the “Freedom to Marry” bill needed a theme song. He offered up his own.

Poling’s new wave hit has had a national following since landing on MTV in 1983, and the marriage-equality issue is one that’s close to his family. His 31-year-old year son entered into a civil union with a man from Austria, where same-sex relationships receive more legal recognition than in most U.S. states. The couple live in L.A.

“My son Chandler is in a civil union with his boyfriend, Thomas, in Vienna, which is where Thomas is from,” Poling said Friday, May 17. “And we all want to go to a wedding. It occurred to me that my song ‘Love is the Law’ was the perfect theme song. As a matter of fact, I’m casting my gaze to California, and Illinois (where gay marriage is not legal). We’ll take it on the road.”

Poling, who lives in Prior Lake and is known these days as a member of the jazz band the New Standards, says he’s not kidding. Someone has already doctored T-shirts he designed featuring the song title and an equal sign representing equality. The new shirts incorporate a map of Illinois, where lawmakers are expected to take up marriage-equality legislation later this month.

“People were kind of rallying around the ‘Love is the Law’ slogan, and (Gov. Mark Dayton) used it in his speech,” Poling said. “It only appeared a few days before the vote. This all happened like wildfire. It was really exciting. That’s why I feel it’s like the day after Christmas. I want it to go to other states. And it should go other states need it.”

The theme struck a chord with Joe Spencer, St. Paul Mayor Chris Coleman’s director of arts and culture. Shortly after House lawmakers passed the Freedom to Marry bill May 9, Coleman’s staff drew up plans to line the Wabasha Street Bridge with rainbow flags for a week and throw a four-hour “Love is Law” concert at Ecolab Plaza after Gov. Mark Dayton signed the bill on Tuesday. The concert featured P.O.S., Hookers and Blow and Zoo Animal. The Suburbs closed out the evening, with Coleman on guitar.

“They didn’t pay me anything. I don’t know what the hell I was thinking,” joked Poling. “I called up my guys. It’s a little harder than you think, because you have to get the staging, and the lighting, and the crew, and all that stuff. Originally, it was going to be Monday or Tuesday, we weren’t sure.”

Most of the original band members were already booked with their own projects Tuesday, but Poling used his powers of persuasion. Chris Osgood, who played a key role in introducing the bandmates to each other 30 years ago, stood in on guitar for Blaine John “Beej” Chaney, who lives in Los Angeles.

“Originally, I was going to try to get some friends together and just play that song,” Poling said. “The fact that it was 99 percent the Suburbs is pretty cool.”


Guarda il video: Ristorante la Famiglia SaraDJ (Potrebbe 2022).