Ricette di cocktail, liquori e bar locali

Le migliori catene di steakhouse di fascia alta in America

Le migliori catene di steakhouse di fascia alta in America

Queste non sono solo bistecche, sono opere d'arte

The Capital Grille/ Yelp

Le steakhouse occupano un posto speciale nel cuore dei commensali americani. Sono i ristoranti per occasioni speciali dove festeggiamo compleanni, promozioni e anniversari. Mentre ci sono meravigliose steakhouse indipendenti in ogni stato, ci sono anche molte steakhouse di fascia alta e oggi onoriamo i migliori.

Ci sono due principali varietà di catene di steakhouse. Il primo è ristoranti casual steakhouse come Outback e Texas Roadhouse. La seconda categoria include opzioni più costose e raffinate: ristoranti che sono proprio lì con le 50 migliori steakhouse non a catena del paese. Queste sono le migliori catene di steakhouse di fascia alta in America.

Metodologia

Smith &Wollensky/ Yelp

Per compilare la nostra classifica, abbiamo assemblato un elenco di tutte le steakhouse di fascia alta in America con cinque o più sedi e le abbiamo valutate in base alla varietà di bistecche sul menu, all'origine e alla qualità della carne (la stagionatura è sempre un vantaggio), e la qualità e la varietà di contorni e altre voci di menu. Abbiamo anche considerato la qualità e la varietà della lista dei vini, l'arredamento, le promozioni speciali e l'esperienza culinaria complessiva.

#10 Shula

Fondata dall'ex capo allenatore della NFL Don Shula a Miami Lakes, in Florida, nel 1989, la Shula's Steakhouse serve solo carne di Black Angus nelle sue otto sedi a livello nazionale. Le bistecche includono due formati di filet mignon, strisce da 16 o 20 once, un rib-eye da cowboy da 22 once e un porterhouse da 24 o 48 once. Altre opzioni includono costolette di prima qualità con Yorkshire pudding, gamberi barbecue avvolti nel bacon, filetto Oscar con granchio gigante, asparagi e salsa olandese e costolette di agnello a doppio taglio.

#9 Il palmo

The Palm West Side/Yelp

Anche se The Palm ha 24 sedi in città che vanno da Beverly Hills, California, a Orlando, Florida, ogni avamposto conserva ancora quell'atmosfera da club e amichevole che ha reso la sua sede originale di Manhattan, che ha chiuso nel 2015 dopo quasi 90 anni di attività, un nuovo istituzione della città di York. In cambio dei loro pasti all'apertura della Palm originale, gli artisti sono stati invitati a decorare le pareti del ristorante con cartoni animati e caricature, e questa tradizione continua ancora oggi. Prima dell'apertura di ogni nuova sede, sui muri vengono dipinte le sembianze di persone del posto importanti, con altre aggiunte regolarmente. Per quanto riguarda il cibo, le bistecche sono USDA Prime e invecchiate per un minimo di 35 giorni. Le offerte includono un filetto da 9 o 12 once, una striscia di New York da 14 o 18 once (inclusa una condita con cipolle saltate e peperoni arrostiti), una costata di manzo da 26 once con osso e costolette di agnello a doppio taglio. Il resto del menu è fino in fondo la classica steakhouse: casino di vongole, cocktail di granchio o gamberetti, aragoste intere e una manciata di piatti classici italiani come il Marsala di vitello e la parmigiana di pollo.

#8 di Fleming

Foto per gentile concessione di Fleming's

Il Prime Steakhouse and Wine Bar di Fleming ha quasi 70 sedi in 28 stati ed è l'offerta più esclusiva della società madre Bloomin' Brands, che possiede anche Outback, Carrabba's e Bonefish Grill. Fleming's è costantemente innovativa, sia fornendo una biografia completa del capo chef di ogni località sul suo sito web. consentendo a quegli chef di aggiungere i propri piatti speciali al menu, o tramite promozioni come Tomahawk Tuesday, quando c'è un menu di tre portate per due con braciole di maiale tomahawk e costolette. Oltre alle specialità, le bistecche includono filet mignon di due dimensioni, rib-eye con o senza osso e strisce di New York, oltre a rib-eye stagionate. Possono essere conditi con la tua scelta di bernese, burro al peperoncino affumicato o burro di rafano alle erbe e componenti aggiuntivi opzionali tra cui aragosta al tartufo, gamberi piccanti e stile Oscar. Il resto del menu fonde la creatività con la tradizione e comprende una torre di frutti di mare, pancetta di maiale scottata con grana di formaggio di capra, zuppa di cipolle francese, gambe di granchio reale e mac cheddar chipotle con formaggio.

#7 Morton

Morton's The Steakhouse/Yelp

Fondata a Chicago nel 1978 e ora con più di 70 sedi negli Stati Uniti e all'estero, Morton's acquista ancora le sue bistecche dallo stesso fornitore del primo giorno. Le offerte USDA Prime includono tre varietà di rib-eye (tra cui una condita con Cajun), una porterhouse, una striscia di New York, un filetto e costolette di maiale, agnello e vitello. Altre voci di menu includono grigliate miste, costolette brasate, due varietà di gambe di granchio reale, code di aragosta, lumache, cuneo di iceberg e tutti gli altri classici che ti aspetteresti da un'ottima steakhouse. Ci sono anche menù speciali per commensali senza glutine e sensibili alla soia. Alcune località ospitano anche serate "Celebrity Server", quando gli atleti professionisti indossano grembiuli per raccogliere fondi per beneficenza.

#6 Chris di Ruth

Ruth's Chris Steak House/Yelp

Ruth Fertel ha acquistato il fallito Chris Steakhouse a New Orleans nel 1965 e lo ha trasformato in un impero con più di 140 sedi. Alcuni potrebbero pensare che il modo caratteristico del ristorante di servire le bistecche - su piatti a 500 gradi in una pozza di burro sfrigolante - sia un po' un espediente, ma ci permettiamo di dissentire. È un cenno al senso di eccesso che ispirano le grandi steakhouse e, soprattutto, è delizioso. In effetti, usare un po' di burro è uno di quei segreti della steakhouse che solo gli esperti conoscono. Filetti in due dimensioni, rib-eye sia disossati che con osso, T-bones, strisce di New York e porterhouse per due sono USDA Prime. Altri piatti includono gamberi alla griglia in stile New Orleans, ravioli di ossobuco di vitello e un budino di pane al cioccolato bianco killer per dessert. La lista dei vini è ampia (con più di 200 bottiglie) e abbraccia il mondo, e un happy hour stellare al bar è una delle migliori offerte per l'happy hour di ristoranti della catena in giro.

#5 Mastro

Mastro's Steakhouse/ Yelp

Mastro's è stata fondata a Scottsdale nel 1999 e oggi ci sono 18 sedi a livello nazionale. Lussuoso e opulento, Mastro's è orgoglioso di un servizio eccellente e offre anche musica dal vivo nelle sue sedi quasi tutte le sere. Il menu di vasta portata comprende più di una dozzina di bistecche e braciole, torri di crostacei, zampe e chele di granchio reale, involtini di sushi creativi, caviale, foie gras, midollo arrosto e granchio di pietra in stagione. La catena offre anche più di 15 golosi contorni tra cui gnocchi al tartufo nero con granchio reale, purè di patate all'aragosta e mac e formaggio al gorgonzola. La sua lista dei vini è stata anche premiata con il Best of Award of Excellence da Wine Spectator per il 2019. Ogni location di Mastro è anche follemente romantica.

#4 Wolfgang

Fondato da Wolfgang Zwiener dopo aver trascorso 40 anni come capo cameriere presso la rinomata Peter Luger Steakhouse di Brooklyn, Wolfgang's ha 10 sedi negli Stati Uniti (tra cui un flagship di Park Avenue a New York) e altre 10 in Asia. Il suo piatto d'autore - la porterhouse - è una riproduzione molto fedele di quello servito al suo capostipite. USDA Prime, stagionato in casa e cotto sotto una griglia bollente, viene servito a fette spesse, sfrigolante e cucinato alla perfezione su ordinazione. Altre bistecche includono New York strip, rib-eye e filet mignon. Il menu è piccolo e concentrato, con altri piatti tra cui costolette di agnello, tonno pinna gialla grigliato, pancetta canadese sfrigolante e aragoste intere. L'influenza di Luger è chiara anche attraverso la classica insalata di pomodori e cipolle, pancetta a fette spesse e patate tedesche. La ricca lista dei vini californiani è molto varia.

#3 Smith e Wollensky

Smith &Wollensky/ Yelp

Una catena relativamente piccola con sette sedi a livello nazionale, una a Londra e una a Taipei, Taiwan, Smith & Wollensky è stata fondata nel 1977 da Alan Stillman, fondatore di TGI Friday's e socio in affari Ben Benson. Notoriamente l'hanno chiamato usando cognomi casuali selezionati dalla rubrica. La stupidità finisce qui, però: questa catena prende molto sul serio le sue bistecche. Dietro la sua caratteristica facciata verde e bianca c'è un tempio della carne e si approvvigiona di carne da fornitori rinomati tra cui Double R Ranch e Snake River Farms. L'USDA Prime e stagionato a secco per 28 giorni, l'incredibile varietà di bistecche include otto varianti sul filetto, un rib-eye marinato con osso Cajun da 28 once, una striscia di New York da 21 once con osso e un 64 - oncia portineria Snake River Farms. Il menu è piacevolmente piccolo - è davvero tutto incentrato sulla bistecca - ma altre offerte includono costolette di agnello in crosta di spezie, torri di crostacei, gamberi "arrabbiati" fritti in una salsa piccante al burro di aragosta e la sua zuppa di piselli spezzati, che è tra i ristoranti più iconici piatti americani.

#2 La Double Eagle Steakhouse di Del Frisco

Del Frisco's Double Eagle Steak House/ Yelp

Sontuoso e opulento, Del Frisco's, con 16 sedi in tutto il paese, è un posto meraviglioso dove mangiare una bistecca. Il menu include tre formati di filetto, tre strisce di New York, cinque rib-eye, una porterhouse da 24 once e una varietà di opzioni wagyu (incluso il giapponese A5). Il menu è l'ideale per coloro che desiderano concedersi il lusso, con piatti di caviale e crostacei giganti pronti e contorni che includono gnocchi di granchio reale, mac di aragosta e formaggio e una torre di anelli di cipolla. C'è un'ampia lista di vini (la maggior parte delle località vanta più di 1.200 bottiglie) e un sommelier pronto ad aiutarti a fare la tua selezione. Per chi lo sa, le offerte per il pranzo e i prezzi fissi per il fine settimana sono di solito ottimi affari, quindi non è necessario aspettare un'occasione speciale per visitare.

#1 La griglia della capitale

The Capital Grille/ Yelp

The Capital Grille, fondata a Providence nel 1990, ha sedi in 25 stati e Washington, D.C. Steaks tra cui la porterhouse da 32 once, la striscia di New York da 14 once e la steak au poivre sono stagionate a secco per almeno 18 giorni. Tra le altre bistecche ci sono un rib-eye da 22 once con osso, un filetto da 10 once, un controfiletto strofinato al caffè e il caratteristico Delmonico strofinato con porcini con balsamico invecchiato di 15 anni. Gli antipasti includono un piatto di crostacei che vanta un'aragosta intera da 1 libbra, tartare di bistecca, gamberi all'aglio in ghisa e calamari saltati in padella con peperoncini piccanti. Altre specialità includono una braciola di maiale tomahawk di vitello con burro al gorgonzola, costolette di agnello a doppio taglio con gremolata alla menta e un'aragosta alla griglia. La carta dei vini, selezionata dal sommelier Brian Philips, conta più di 350 bottiglie e l'arredamento è sempre di buon gusto e raffinato. Le promozioni stagionali sono la ciliegina sulla torta. L'annuale Generous Pour, ad esempio, consente ai commensali di provare sette diversi vini acclamati per soli $ 28. Il Capital Grille è proprio lì con i migliori ristoranti d'America.

Altro dal pasto quotidiano:

Le migliori steakhouse economiche d'America

Il ristorante più costoso in ogni stato

I 101 migliori hamburger in America

I 101 migliori ristoranti casual in America

I 50 migliori ristoranti italiani d'America


Ho mangiato in quasi ogni singola catena di ristoranti e queste sono le migliori voci di menu

Due anni dopo e 20 ristoranti in meno, questa è la nostra lista ufficiale.

Le persone chiedono sempre: quali sono le *migliori* voci di menu del ristorante della catena? Onestamente, ne ho provati troppi per contarli, sono diventati tutti un'enorme sfocatura nella mia memoria. Quindi, per semplificarvi la vita (e, egoisticamente, la mia), ho stilato la classifica ufficiale delle migliori voci di menu in ogni ristorante che ho visitato. Allacciatevi le cinture.

Colpisce davvero il posto. I pomodorini rompono il parme cremoso e la ricca aragosta. Porta i tuoi pantaloni della tuta per questo.

Esatto e mdasha burger non è stato inserito in questa lista per l'Hard Rock. (Anche noi siamo rimasti scioccati.) Questo sandwich di maiale viene servito con un'insalata di cavolo cremosa e fredda e una sottile fetta di mela che dà un piccolo scricchiolio.

Un pop di questi e davvero non puoi fermarti. La salsa di glassa al formaggio cremoso merita di essere imbottigliata e venduta.

Se hai intenzione di prendere una bistecca e una bistecca, devi andare nell'Outback. E se vai nell'Outback, puoi ordinare solo il ribeye con taglio naturale con osso. La sua stagionatura è semplice e lascia trasparire la carne che, tra l'altro, si scioglie come il burro.

Questa è stata la pizza più popolare quando abbiamo intervistato i nostri fan e capiamo perché. La combinazione di coriandolo, bistecca e formaggio Monterey è una grande vittoria.

Lo servirei al mio matrimonio. È cremoso, salato e ha il sapore del lusso, ma non va in bancarotta.

Veramente buona fortuna nel tentativo di condividerli. La croccantezza dell'impanatura e la zip di sapore dei gamberi all'aglio e limone ti faranno tornare per saperne di più. E altro ancora. E altro ancora.

L'hamburger viene servito su un panino a lievitazione naturale tostato piuttosto che su un panino molliccio che gli dà davvero una marcia in più.

Non sei il solo ad amare questi. Gli involtini fritti sono l'antipasto più gettonato della catena. La salsa al tamarindo e anacardi ti manda al settimo cielo.

Si potrebbe pensare che le costolette oi margarita siano nella lista di Chili's&mdash, ma non hanno alcuna possibilità. Il pollo battuto a mano è stranamente morbido e morbido, il che, sì, all'inizio suona come un aspetto negativo, ma quando lo mordi, è una consistenza avvincente. Prova un tenero pollo morbido e non tornerai mai più.

Questa è la voce di menu più popolare di P.F. Chang è e c'è una buona ragione per questo. È leggero, super croccante e piccante. Sicuramente ordine per il tavolo.

Questo piatto è stato fatto davvero per caso! Uno dei fondatori ha preso tutti gli avanzi dal freezer walk-in, li ha messi insieme e ha creato un bellissimo medley di pasta cremosa e formaggio con pollo umido.

È farcito con mini morsi di cheesecake e guarnito con fragole glassate. È come un dolce a colazione!

Fare non lasciati ingannare dal nome carino. Questi sono piccanti, dolci e, soprattutto, sono deliziosi.

La pizza hawaiana ha una cattiva reputazione, ma gli hamburger hawaiani. Non così tanto. La glassa teriyaki sull'hamburger prende il tortino oltre il bordo.

Non basiamo questo elenco sulla quantità, ma è importante che tu sappia che le costole di Texas Roadhouse hanno le dimensioni dell'intero avambraccio (e forse di più). Sono salati ma dolci e la carne è perfettamente succosa.

Questi sono un punto fermo! Se chiedi ai camerieri perché si chiamano mele "fritte", ti diranno che non hanno idea che sia un termine improprio perché in realtà sono dolci, appiccicose e caramellate. Se decidono di friggerli però. io volere essere il primo in fila per provare.

Questa voce di menu è così buona che è passata dall'essere servita solo il mercoledì all'essere disponibile tutti i giorni della settimana. Il tortino di pollo è facile da rovinare e può trasformarsi in una zuppa fradicia, ma i gusti di Cracker Barrel come tua nonna l'hanno fatta a mano lo stesso giorno.

Questa è la torta più morbida e soffice che tu abbia mai mangiato. È come se un biscotto e una torta avessero avuto un bambino.

Se sei mai stato al Bonefish Grill, è abbastanza ovvio che questo sarebbe il primo posto. È piccante, cremoso, croccante e impossibile smettere di mangiare.


B&B Macellerie e Ristorante, Houston

Non solo un'ottima steakhouse, ma anche una macelleria di qualità. Foto: per gentile concessione di B&B

Il B&B di Houston è prima una macelleria e poi un ristorante. Infatti, B&B ha una degustazione di carne di 12 portate e abbinamento di vini chiamata &ldquoMeet Our Meat&rdquo che è esclusiva della macelleria. Questo menu in tutto il mondo include diverse preparazioni di kobe&mdash giapponesi A5 rari come le verdure saltate in kobe fat&mdashand Texas Wagyu, oltre a cibi insoliti come pancetta di agnello affumicato e detergenti per il palato come il sorbetto al limone Meyer. I commensali sono incoraggiati a visitare la cantina per la stagionatura della carne, una parete è completamente ricoperta di mattoni di sale rosa dell'Himalaya, che aiuta a estrarre l'umidità dalla carne e la infonde con la salinità. Al ristorante, puoi ordinare quattro tipi di manzo (incluso il kobe che vale il viaggio) tagliato in 22 modi diversi. Oppure, fai un salto all'ora di pranzo per il suo famoso hamburger Carpet Bagger, la spessa polpetta è composta da filetto mignon macinato e controfiletto stagionato e poi condita con pancetta tagliata spessa, ostriche fritte Cajun, gorgonzola e salsa piccante. È un pasto che probabilmente hai vinto e dopo che vorresti tornare al lavoro.


Abbiamo dovuto scavare un po' per questo, ma ci siamo ricordati che Chipotle ha condiviso la sua ricetta del guacamole con il mondo nel 2015. Poiché l'azienda ha eliminato la ricetta, non c'è modo di dire con certezza che questi siano ancora i rapporti del messicano usi casuali dei ristoranti, ma erano buoni a un certo punto nel tempo, quindi non abbiamo problemi a seguire questa ricetta per preparare un po' del condimento all'avocado a casa. Nel caso in cui la ricetta scompaia di nuovo, controlla gli ingredienti qui:

  • 2 avocado Hass maturi
  • 1/4 tazza di cipolla rossa (tritata finemente)
  • 2 cucchiaini di succo di lime
  • 1/2 jalapeño, compresi i semi (tritati finemente)
  • 2 cucchiai di coriandolo (tritato)
  • 1/4 cucchiaino di sale kosher

Ottieni la ricetta del Guacamole di Chipotle.


10 dei gruppi di ristoranti più potenti d'America

Nel settore della ristorazione, il 2019 si è rivelato un anno turbolento. Molte catene di ristoranti informali si sono trovate sulla difensiva, affrontando un calo delle entrate e sono state costrette a chiudere i punti vendita con prestazioni più deboli. Come in ogni settore, quando alcuni segmenti vacillano, altri prosperano.

Alcune grandi catene e gruppi di ristoranti indipendenti, come Landry's, Union Square Hospitality e Darden, hanno prosperato nell'incertezza. Hanno soddisfatto i clienti in più occasioni: cucina raffinata per eventi speciali, ristoranti a prezzo medio e opzioni casual e attente al prezzo, consentendo loro di attrarre un'ampia fascia degli Stati Uniti in un periodo in cui le preferenze dei consumatori continuano a cambiare rapidamente.

È stato un anno dirompente per molti ristoranti a causa dell'aumento "del costo del lavoro, della scarsa posizione sul mercato e della scarsa diversità del marchio", afferma Thomas Delle Donne, assistente decano delle relazioni culinarie e dei progetti speciali presso la Johnson & Wales University, con sede a Providence, Rhode Isola.

Ma alcuni dei più grandi gruppi di ristoranti si sono alzati al di sopra del branco perché le persone "stanno ancora spendendo i loro soldi per cenare fuori", aggiunge Delle Donne. Queste catene hanno avuto successo perché "sono riuscite a creare concetti desiderabili, con opzioni di menu innovative e sono gestite incredibilmente bene".

La loro diversità di marchi di ristoranti consente a più generazioni di scegliere come vogliono accedere all'azienda.

In effetti, i millennial tendono a gravitare verso i ristoranti idiosincratici e più personalizzati del gruppo di Cameron Mitchell, Southern Proper Hospitality e Sage Restaurant Group, che tendono a essere guidati dai gusti di uno chef, più che dalla più tradizionale catena di ristoranti.

Un altro punto luminoso in molti dei migliori gruppi di ristoranti è stato un picco nelle vendite fuori sede: consegne tramite fornitori di terze parti, pasti a bordo strada, asporto generale e ordini mobili.

Ecco uno sguardo a 10 gruppi che fanno le cose bene e stabiliscono il livello per il resto del settore mentre ci avviciniamo a un nuovo decennio.

Marche: Olive Garden, LongHorn Steakhouse, Yard House, The Capital Grille, Bahama Breeze, Seasons 52, Eddie V's, Cheddar's Scratch Kitchen

Darden possiede una serie di ristoranti a servizio completo specializzati in cibo italiano, bistecche di prezzo medio, cucina caraibica e frutti di mare, ed è riuscito ad attrarre famiglie, anziani e millennial, attraversando generazioni. Ha resistito e ha aumentato le entrate a $ 8,5 miliardi nel 2019, rispetto agli $ 8 miliardi nel 2018, con un picco del 5,3%, nonostante i problemi di traffico roccioso che affliggono molti ristoranti.

Nel 2019, comprendeva 866 Olive Garden, 514 LongHorn Steakhouse, 161 Cheddar's Scratch Kitchen, 79 Yard Houses, 58 The Capital Grilles, 42 Bahama Breezes, 44 Seasons 52 ristoranti e 21 Eddie V's, per un totale di 1.785 ristoranti. Quel numero è aumentato di 1.746 ristoranti anno su anno, un'impresa non da poco in un settore in cui molti gruppi di ristoranti si sono consolidati. Serve più di 400 milioni di persone all'anno.

Una delle chiavi del successo di Darden è stata l'investimento e la promozione del proprio personale. In effetti, ha speso $ 40 milioni in formazione nel 2019 e quasi la metà dei suoi 6.300 gestori di ristoranti sono promossi dall'interno e il 90% dei suoi direttori generali e soci dirigenti è promosso internamente.

Scrivendo su Forbes.com, nel 2018, il gestore degli investimenti Jon Markman ha attribuito il successo di Darden al fatto di essere un passo avanti negli ordini e nel ritiro online. Inoltre, la sua promozione Buy One, Take One Olive Garden, che consente ai clienti di acquistare un primo piatto e portarne a casa un secondo, si è rivelata vincente. Così come la sua offerta "Never Ending Pasta Bowl".

Quindi Darden ha dimostrato che per avere successo nel 2019, le catene di ristoranti devono rimanere al passo con la tecnologia, dare valore a un pasto e rimanere sintonizzati sulle esigenze dei clienti.

Marche: Morton's The Steakhouse, Chart House, Saltgrass Steak House, Bubba Gump Shrimp Co., Joe's Crab Shack, molti altri

Quando il gioco si fa duro per i ristoranti informali, Tilman Fertitta, proprietario del Landry's Restaurant Group, si avventa. Ha costruito un impero in erba acquisendo catene di ristoranti in bancarotta e in difficoltà a prezzi stracciati, spesso assumendo il loro debito.

Dal 2010, ha acquistato uno stuolo di catene, tra cui: McCormick & Schmick's, The Oceanaire, Morton's Steakhouse e Bubba Gump Shrimp Co. Landry's si è espansa a più di 60 marchi e ha generato $ 2,6 miliardi nel 2018.

Fertitta ha trasformato il ristorante di pesce di Landry, che ha acquisito dai proprietari originali, in un successo. È cresciuto nel settore della ristorazione da quando suo padre gestiva il Pier 23 sull'isola di Galveston, vicino a Houston.

Fertitta, un miliardario, possiede anche i Golden Nugget Casinos e gli Houston Rockets della NBA. Una volta acquistò il Trump Marina Hotel and Casino ad Atlantic City, nel New Jersey, e lo trasformò in un Golden Nugget.

Più di recente, nel 2019, Landry ha acquisito Double Eagle Steakhouse di Del Frisco e Grille di Del Frisco dalla società di private equity L Catterton. E si dice che abbia offerto $ 40 milioni per ottenere il controllo di Houlihan's Restaurants Inc, la catena di ristoranti casual in bancarotta.

Marche: Urban Farmer Steakhouse, Original Dinerant, Kachina Cantina, Emporium Kitchen, Hello Betty, The Corner Office, Mercat a la Planxa, Partenza

Marche: Jaleo, China Chilcano, Beefsteak, Pepe, Zaytinya, Mercado Little Spain, The Bazaar, Minibar, China Poblano, America Eats Tavern, Oyamel Cocina Mexicana, Fish, Somni, Tres

José Andrés e il suo gruppo alimentare fanno di tutto: ristoranti spagnoli di fascia alta, ristoranti messicani festivi, bar, mini-bar, camion di cibo, la gamma. Vende anche libri di cucina e una gamma di prodotti culinari spagnoli, tra cui olio vergine e frutti di mare spagnoli.

E Andrés ha dimostrato un talento per rimanere sotto i riflettori e aprire ristoranti e spazi alimentari di alto profilo che attirano l'attenzione e attirano un alto volume di clienti. Ad esempio, nel 2019, Think Food Group di Andrés è stato uno dei tre ristoratori che hanno inaugurato Mercado Little Spain, una food hall di 35.000 piedi quadrati nel nuovo complesso di Hudson Yards a Manhattan che ha attirato orde di turisti e gente del posto.

Mercado Little Spain emula un mercato alimentare che si potrebbe sperimentare a Madrid o Barcellona. Comprende tre ristoranti a servizio completo, cocktail bar, una caffetteria e tre negozi.

Il gruppo ha anche lanciato un altro ristorante di Jaleo (il quinto) al Walt Disney World Resort di Lake Buena Vista, in Florida, e ha aperto il suo primo fast-casual Beefsteak a Chicago. Ha sede a Washington, DC, dove alcuni dei suoi ristoranti più importanti includono Oyamel, Zaytinya e China Chilcano.

Marche: Daniel, The Bar at Daniel, Bar Boulud, Boulud Sud, Café Boulud, Bar Pleiades, DB Bistro Moderne, Épicerie Boulud

Con sede a New York City, il Dinex Group, precedentemente chiamato Maison Boulud Group, è guidato dallo chef Michelin Daniel Boulud. Possiede una scuderia di ristoranti a livello globale e nazionale, a Londra, Singapore, Toronto e Montreal, e a livello nazionale a New York, Miami, Boston, Washington, DC e Palm Beach, in Florida.

Il ristorante di punta di Boulud a New York, l'omonimo Daniel, ha ottenuto due stelle dalla guida Michelin e ha catapultato il suo impero di ristoranti. Nel maggio 2018, Daniel ha celebrato il suo 25° anniversario a New York, un'impresa non da poco considerando gli affitti alle stelle e la concorrenza.

Mai uno che riposa sugli allori, Boulud sta stabilendo una presenza del Gruppo Dinex in un progetto di sviluppo molto grande, vicino alla Grand Central Station, One Vanderbilt. L'apertura è prevista per il 2020 e costituirà la seconda torre più grande di New York, dopo il ricostruito World Trade Center.

Il 13 dicembre, la società ha nominato Sebastien Silvestri (in alto a sinistra) come primo amministratore delegato. La società ha affermato che guiderà la crescita del Gruppo Dinex attraverso "acquisizioni strategiche". Silvestri è stato precedentemente il COO di Disruptive Restaurant Group, una divisione di SBE, la società madre di Umami Burger.

"Con l'apertura del nostro nuovo concetto di ristorazione e della nostra quarta Épicerie Boulud entrambi a One Vanderbilt nell'autunno 2020, le molteplici opportunità che ci sono state presentate in considerazione in altre parti del mondo, il nostro portafoglio esistente di 19 sedi in tutto il mondo e un'azienda di catering di successo, era il momento giusto per coinvolgere l'esperienza di un dirigente del settore veterano per aiutare sia ad alimentare che a gestire la nostra crescita, nonché a garantire il livello di eccellenza all'interno delle nostre operazioni esistenti", ha affermato Boulud in una nota. "Sebastien ha una straordinaria esperienza nell'assistere alcune delle più rinomate aziende dell'ospitalità a una notevole crescita e non potrei essere più entusiasta di averlo al mio fianco mentre iniziamo una nuova entusiasmante era dei ristoranti Daniel Boulud".

Marche: Anchovy Social, Blue Smoke, Cedric's at The Shed, Cafes at MOMA, Caffe Marchio, Daily Provisions, Gramercy Tavern, Intersect by Lexus, Jazz Standard, Maialino, Maialino Mare, Manhatta, Marta, The Modern, Porchlight, Studio Café, Tacocina, Union Square Café, Untitled, Vini E Fritti

Il visionario della ristorazione Danny Meyer, fondatore dell'Union Square Hospitality Group (USHG), è diventato famoso per la sua ospitalità quanto per il suo cibo. E questa è una rarità nei ristoranti di questi tempi, dove la convenienza raccoglie tutto il ronzio.

Sebbene la cucina raffinata dell'Union Square Café e della Gramercy Tavern abbia stabilito la reputazione dell'USHG, Meyer ha mostrato un'abile versatilità nel riuscire ad attrarre più pubblici e fasce di prezzo. Ad esempio, il suo hamburger Shake Shack e il suo misto di malto, che è iniziato all'aperto al Madison Square Park di Manhattan, è stato scorporato come una società pubblica.

Il suo barbecue Blue Smoke divenne noto per il barbecue pan-regionale, ma poi si espanse e si allargò per includere petto in stile texano e costolette di maiale e piatti più non ortodossi come le ali bianche dell'Alabama e il pastrami di tacchino.

Il Daily Provision, la caffetteria da forno a prezzi moderati di Meyer, vicino a Union Square a Manhattan, è diventato famoso per i suoi gustosi muffin e crostini, zuppe e insalate, seguiti dal servizio di pollo alla griglia per cena.

Nell'ottobre 2019 ha aperto un secondo Daily Provisions nell'Upper West Side di Manhattan. Non sarebbe sorprendente vedere il marchio espandersi in futuro.

Marche: L'Atelier de Joel Robuchon, Le Jardinier, Benno, Le Grill, Shun, La Table

Gestito dalla società di investimento boutique di New York Invest Hospitality, questo gruppo gestisce una varietà di ristoranti con diversi temi culinari, tra cui francese, italiano e mediterraneo. Possiede 10 ristoranti, con avamposti a Houston e Miami. Ma Rachel Walensky, il suo direttore marketing e comunicazione, dice che tutti i ristoranti hanno una cosa in comune: sono tutti guidati da chef.

Infatti, Benno e Le Jardinier hanno guadagnato una stella dalla Guida Michelin 2020 e L'Atelier de Joel Robuchon New York ha ottenuto due stelle.

"Anche se non consideriamo nessuna delle nostre proprietà catene, poiché sono tutti marchi di ristoranti di fascia alta, Invest Hospitality ha creato e/o aperto ristoranti con più sedi", afferma Walensky. Ad esempio, ha aperto un secondo L'Atelier de Joel Robuchon a Miami nel 2019 e un secondo Le Jardinier, sempre a Miami, nell'agosto 2019.

Ma Walensky afferma che ogni ristorante è dedicato a "una meticolosa attenzione ai dettagli, ingredienti di alta qualità, un livello eccezionale di servizio, atmosfera e arredamento".

Marche: Ocean Prime, Del Mar SoCal Kitchen, Lincoln Social, The Avenue, The Barn, Cap City, Cameron's American Bistro, The Guild House, Hudson 29, M Restaurant/Lounge, Martini Modern Italian, Marcella's, Mitchell's Ocean Club, Molly Woo's Asian Bistro , The Pearl, Budd Dairy Food Hall (prossimamente)

Cameron Mitchell Restaurants è orgoglioso di produrre concetti di ristorazione innovativi in ​​sintonia con i propri clienti. In effetti, i suoi 36 ristoranti derivano da 15 concetti diversi che spaziano dall'asiatico, alla bistecca e all'italiano e includono l'Asian Bistro di Molly Woo, l'Avenue Steak Tavern e il Martini Modern Italian.

Nel 2020 prevede di introdurre Budd Dairy Food Hall.

Uno dei motivi per cui ha ottenuto così tanta continuità deriva dal fondatore Cameron Mitchell, che è ancora alla guida della nave e ricopre il ruolo di CEO.

David Miller, presidente di Cameron Mitchell Restaurants, attribuisce il suo successo all'essere sempre "un creatore di ristoranti di specialità, e se fossimo fortunati ad avere uno dei nostri concetti di successo, cercheremmo di farlo crescere al di fuori di Columbus (dove è sede). Definisce il gruppo di ristoranti "opportunistico" e sempre alla ricerca di una "località che ispiri un nuovo concetto".

Marche: 99 Restaurant & Pub, O'Charley's, Village Inn, Baker's Square, Legendary Baking

Anche se l'American Blue Ribbon Holdings è di proprietà del 66% della società pubblica Cannae Holdings, un'azienda da 1,2 miliardi di dollari che gestisce anche Dun & Bradstreet, ha dovuto affrontare sfide nel 2018. Il suo rapporto annuale del 2018 ha rilevato che il suo gruppo di ristoranti ha sviluppato un "piano di turnaround" che includeva la riduzione delle spese, il miglioramento dell'esperienza del cliente, l'aumento del traffico dei clienti e l'aumento delle entrate.

Del suo concetto, 99 ristoranti hanno avuto un anno forte. Ha notato che si trattava di un "attore eccezionale che ha sovraperformato il mercato e ha generato un forte flusso di cassa gratuito".

Craig Barber, CEO di American Blue Ribbon Holdings, afferma che una delle sue principali iniziative strategiche per il 2019 "include il continuo perfezionamento del portafoglio di ristoranti, inclusa la chiusura di 46 ristoranti nel terzo trimestre". Nello stesso periodo ha anche venduto proprietà immobiliari per un valore di 28 milioni di dollari.

Inoltre, la riduzione dell'organico, il consolidamento del centro di supporto di Nashville e la chiusura del suo stabilimento Legendary Baking in California, "ha prodotto oltre 20 milioni di dollari in un flusso di cassa annuale incrementale", afferma Barber.

Inoltre, si è concentrato sull'aumento delle prestazioni di ogni ristorante, concentrandosi su vendite e margini e eliminando i ristoranti con margini inferiori.

La riduzione delle posizioni con prestazioni più deboli si tradurrà in margini migliori, afferma Barber. Ad esempio, O'Charley ha chiuso 23 dei 46 ristoranti previsti fino ad oggi. Tale ridimensionamento ha comportato "margini più elevati e un migliore flusso di cassa con vendite complessive inferiori", afferma.

Another bright spot was the spike in off-premises sales or delivery, which has risen to 20–25 percent of all premise revenue, depending on the location.

Brands: The Southern Gentleman, Gypsy Kitchen, The Blind Pig, Milton’s Cuisine & Cocktails, The Big Ketch Saltwater Grill, Ocean & Acre, Tin Lizzy’s, Chido & Padre’s Baja Mexicana, Beni’s Cubano, Artisan Hospitality, Street Taco

Southern Proper Hospitality operates 23 restaurants, mostly in Atlanta and its environs, but it has expanded with Tin Lizzy’s Cantina to Tallahassee, Florida, and Greenville, South Carolina, and the Monte Vista Boutique Hotel in Black Mountain, North Carolina.

Alex Curley, its chief operating officer, says that what unifies the company’s stable of eateries, “is our hospitality. Whether a guest is settling in for a weekend at the Monte Vista Hotel or partying late night at the Blind Pig Parlous Bar, we recognize that they want and deserve to experience the highest level of genuine hospitality.”

Having multiple units enables it to “appeal to everyone,” Curley adds. “By having so many different approaches, from sexy tapas, to laid-back beach bar to late-night speakeasy, to higher-end seafood, we widen the scope of guests.”

Despite the turbulence in the industry, Curley says, Southern Proper Hospitality focused on adding staff and talent to appeal to a wide-range of customers. “The guest,” he says, “doesn’t care about market trends or labor laws or the cost of a case of avocados. They want a world-class experience.”

In 2020, Curley says it plans on opening a rebrand of Tin Lizzy’s in Atlanta, its first Gypsy Kitchen in Washington D.C., and several other projects are in the works.

In mid-November, the company named Juan Rivera (pictured above) corporate chef, overseeing menu engineering, kitchen design, and the hiring and development of staff. He most recently served as the senior executive chef for Barcelona Wine Bar for two years.


Triple Chocolate Meltdown at Applebee’s

Che cos'è: A fudge-filled chocolate cake, served with a scoop of vanilla ice cream and hot fudge sauce.

Why we love it: Remember that scene in The Devil Wears Prada when Meryl Streep, playing Anna Wintour, breaks down the path of cerulean blue from Oscar de la Renta runway shows to the bargain bins of Casual Corner? Chocolate fondant cake has had a similar evolution, beginning in haute kitchens—many attribute its creation to either Michel Bras or Jean-Georges Vongerichten—then trickling down to, well, places like Applebee’s. You can tell your family this story while eating the Triple Chocolate Meltdown to prove that college was not a complete waste of money. Find a location.


Over-the-Top Steakhouse Sides

Like a supporting actor, side dishes help elevate steaks to greatness. Here's where you'll find the tastiest unsung heroes from coast to coast.

Relativo a:

Photo By: Butcher and Singer

Photo By: Keens Steakhouse

Photo By: Butcher and Singer

Photo By: Bern's Steak House

Steak's Trusty Sidekicks

A nice thick and juicy steak is heaven. But we all know the real fun comes from the sides — the potatoes, the veggies, the creamed everything. We scoured the country to find the most-outrageous sidekicks for your next steakhouse adventure.

Austin: Roaring Fork

Boston: Abe & Louie's

Freshly shucked corn is tossed with apple-wood-smoked bacon, shallots and bechamel sauce, then topped with panko breadcrumbs for a toasty golden crust, for the impossibly popular creamed corn at Abe & Louie's. It's technically a vegetable, so pass the guilt.

Charleston, SC: Oak Steakhouse

Macaroni and cheese is such a solid classic that you might wonder why anyone would mess with it. But the folks at Oak Steakhouse in Charleston were not content to leave well enough alone. Thank goodness. Just saying the words "smoky bacon macaroni and cheese" may be enough to put a smile on your face. But eating it is even better.

Chicago: RPM Steak

Chicago is a steakhouse city, so you'd think it would be hard to stand out. Not so for Chef/Partner Doug Psaltis at RPM Steak. Psaltis doesn't hold back with the Millionaire's Potato — it's kind of like your standard double-baked baby, except this one’s stuffed with Fontina and mountains of black truffles. It is the gilded lily.

Las Vegas: Bazaar Meat

Sin City is not exactly a place of sensible moderation. So it's no surprise that the sides at Bazaar Meat by José Andrés — a wild and wonderful celebration of all things carnivorous — are high on the decadence scale. In true Andrés form, a classic side of Potatoes Delmonico is served perfectly: a potato pie covered in cream and bubbling cheddar cheese.

New York City: Keens Steakhouse

A side of hash browns is a thing of beauty — a giant potato pancake, fried to golden brown, with crisped edges. It's a latke gone wild. But the one at New York City's legendary Keens Steakhouse is truly one of a kind, and that’s because it's got hunks of prime beef mixed into the potato pancake and the entire Frisbee-sized portion is topped with a sunny-side-up egg. Sì.

New York City: Quality Meats

If you were to mate creamed corn with creme brulee, their love child would be the delicious Corn Crème Brûlée served at Quality Meats in New York City. Chef Craig Koketsu's savory-and-sweet classic is a hybrid spin on one of his comfort-food favorites, creamed corn, and a creme brulee. Secreted underneath caramelized sugar crust is a sweet corn custard. It's almost dessert.

Philadelphia: Butcher and Singer

Stuffed hash browns, you say? Sì! At Butcher and Singer, Stephen Starr's popular Philadelphia steakhouse that pays homage to old Hollywood, you’ll find these golden beauties stuffed with sour cream and chives, fried and baked. Take the leftovers home for breakfast — that is, if there are any.

Tampa: Bern's Steak House

The Steak House French Onion Soup Au Gratin, a side dish at the acclaimed Florida steakhouse, Bern's, is the best French onion soup you've ever had. The stock is made from veal bones (you can watch them roasting and brewing in their pots). The rich broth comes swimming with caramelized onions and topped with volcanic layers of gooey cheese. Truth be told, it's a meal, not a side, but we're not complaining.

West Hollywood: BOA Steakhouse

King Crab & Black Truffle Gnocchi may sound more like a main course than a side. But why bicker about categories? It's a must-have at BOA Steakhouse in West Hollywood. Delicate potato dumplings are cast in a Parmesan cream sauce piled high with fresh king crab, black truffle shavings, breadcrumbs and parsley. The dish is so rich that it's sort of optional to have the steak.


A classic on the Indianapolis restaurant scene, St. Elmo Steakhouse has been around, and served the same menu, for 117 years. During quarantine, you can order steak and shrimp dinner kits from their website, and recreate the magic of their famous aged pure black Angus NY strips and shrimp cocktail right at home. Several options for different-sized parties are available. You can also purchase their famous steak seasoning and sauces. Thinking of grilling? Check out these 24 essential grilling tips from top chefs.

Murray's in Minneapolis is offering grill kits for curbside pickup. They consist of four 14-ounce New York Strip steaks, their signature steak seasoning, and a bottle of wine. For special occasions, try their prime rib—you'll get a 10- to 12-ounce piece that comes with all the side-fixin's, including potato gratin and Ceasar salad. Individual high-quality wine bottles are also available for pickup.


3. Black Angus Steakhouse

A West Coast chain, there are 44 locations of Black Angus in California, Washington, Arizona, Alaska, New Mexico, and Hawaii. The chain dates back to 1964, and all steaks served here are from Black Angus cows and are aged for a minimum of three weeks, grilled over an open flame, and basted with seasoned butter. Filet, NY Strip, rib-eye, top sirloin, flat iron, and prime rib are available, and the 16 sides include steak soup, fresh green beans with bacon, and loaded baked potato. As opposed to the sprawling menus at a lot of other chains it’s all about the steak here, and a "feast for two" comes with steaks, appetizers, and dessert. There’s also a special menu for large parties, and some locations have a separate Bull’s Eye Bar sports bar attached.


1 Carrabba’s Italian Grill

If you love Italian food, you’re in luck. There’s no shortage of Italian chain restaurants, even if you want a higher-end establishment. One of the most popular is Carrabba’s Italian Grill, which has more than 250 locations around the country. The chain is based in Tampa, Florida, and owned by Bloomin’ Brands.

You can get all the usual Italian classics here, such as meatballs, pasta, bruschetta, and wood-fired pizza. Being a grill, they also serve quality steaks. There are always specials on during the week, and Carrabba’s also provides a kids’ menu and a gluten-free menu.


Guarda il video: MAKAN STEAK KEK GINI DOANG #MAKANBOSKU (Gennaio 2022).