Ricette di cocktail, liquori e bar locali

4 motivi per visitare Dairy Queen oggi, da un ex dipendente

4 motivi per visitare Dairy Queen oggi, da un ex dipendente

Scopri perché un ex dipendente dice che Dairy Queen dovrebbe essere il tuo punto di riferimento per un boccone veloce, soprattutto oggi.

Ci sono molte catene di fast food, ma nel mio cuore una regna sovrana. Quella gelida matriarca dei latticini, la contessa dei dolciumi, la regina dei latticini. Mi ha dato il mio primo vero lavoro e lo ricorderò sempre con affetto. I Blizzard scorrevano come il vino e gli hamburger erano sempre riscaldati alla perfezione e conditi con il formaggio più fondente che si potesse sperare. Come ex dipendente, sono qui per divulgare alcuni segreti sul motivo per cui dovresti visitare DQ oggi, 27 luglio, piuttosto che fuggire in una di quelle catene minori (sto guardando te, re colonnello Ronald Sonic Horton).

VIENI PER IL GELATO. SOGGIORNO PER L'HAMBURGER.

Non posso essere l'unico che sperimenta questo: prendi un hamburger da una catena di fast food e sei costernato nello scoprire che è freddo, privo di sottaceti extra hai espressamente richiesto due volte (!), O è purè di soia mascherata da polpetta. Certo, ho lavorato lì al liceo, ma ai miei tempi [guarda malinconicamente la scheda AARP] gli hamburger erano fatti con carne di manzo e su ordinazione. Non c'era una pila enorme di polpette precotte che venivano poi gettate a casaccio in un forno a microonde: erano cotte quando l'ordine è apparso sullo schermo, e poi mettere nel microonde. Devo ottenere quel formaggio bello e fondente in qualche modo!

TI PIACE SOFT SERVE? PREGO.

Ho imparato mentre lavoravo a DQ che sono la ragione per cui abbiamo questo tesoro nazionale noto come soft service. Tre signori hanno aperto il primo Dairy Queen a Joliet, nell'Illinois, nel 1938 e hanno iniziato a servire il soft. Capovolgilo: sarà comunque denso e delizioso. E la loro ricetta rimane un segreto gelosamente custodito, simile alla formula della Coca-Cola.

LA MACCHINA DEL GELATO? FUNZIONA.

È il 2017. Se sei vivo da più di un anno, hai sperimentato quell'iconico slogan di McDonald's almeno due volte nella tua vita. "Mi dispiace, la nostra macchina del gelato è rotta." Bene, sia durante il periodo in cui ho lavorato per DQ che in tutte le visite che sono seguite, non mi è stato detto una volta che non potevo assaporare un cono immerso o un Blizzard di pasta per biscotti con gocce di cioccolato perché la macchina era fuori uso. Sono convinto che gli alieni siano già tra noi e che la loro tecnologia sia stata appropriata per garantire che Dairy Queen continui a far scorrere il gelato. Se vuoi un dolcetto gelido e dolce, allora DQ è imbattibile.

LE LORO BLIZZARD SALVANO VITE.

Dairy Queen ha collaborato con i Children's Miracle Network Hospitals oggi per il Miracle Treat Day. Doneranno $ 1 di ogni Blizzard venduta a CMN. Per il contesto, la CMN è composta da 170 ospedali membri che forniscono 32 milioni di cure ai bambini negli Stati Uniti e in Canada ogni anno. DQ fa questo da oltre 10 anni, aiutando i nuovi bambini ogni anno a ricevere il trattamento di cui hanno disperatamente bisogno. Puoi saperne di più su questo fantastico evento qui, ma se mai ci fosse una causa più nobile per cenare fuori, non lo so.

Sebbene ci siano numerosi motivi per visitare Dairy Queen, quest'ultimo dovrebbe essere da asporto. La Blizzard che compri oggi potrebbe salvare una vita. Quindi lascia perdere quello che stai facendo e vai a DQ. La loro macchina del gelato funzionerà.


Regole rigorose che la prima famiglia deve seguire alla Casa Bianca

Essere il presidente e far parte della Prima Famiglia ha sicuramente i suoi vantaggi, ma ha anche molte tradizioni e regole. Solo perché sei il leader del mondo libero, non significa che puoi fare quello che vuoi. Sebbene non tutte le regole siano scolpite nella pietra, generalmente ci si aspetta che vengano rispettate e, in caso contrario, inizieranno a girare la testa. Continua a leggere per scoprire le sorprendenti regole e tradizioni che la Prima Famiglia dovrebbe osservare durante la sua permanenza alla Casa Bianca. Sono le semplici cose quotidiane che Melania Trump dava per scontate.


47 celebrità vegane condividono il motivo per cui sono diventate vegane

1. Moby

Una delle celebrità vegane di più alto profilo che è vegana dal 1987 è la musicista americana e sostenitrice degli animali Moby.

La leggenda della musica ha tagliato per la prima volta la carne dalla sua dieta all'età di 19 anni grazie al suo amato gatto Tucker.

Dopo un'illuminazione, Moby ha raccontato Rolling Stone si rese conto che avrebbe fatto qualsiasi cosa per proteggerlo, renderlo felice e tenerlo lontano dal male

Riconoscendo di avere "un cervello straordinario e una vita emotiva incredibilmente ricca", si è chiesto perché avrebbe continuato a mangiare anche altri animali.

Ha detto: “Non penserei mai in un trilione di anni di fare del male a questo gatto. Allora perché sto mangiando altri animali che hanno quattro (o due) zampe, due occhi, un cervello straordinario e una vita ricca di emozioni?"

Nel 1987, Moby decise che non voleva più contribuire alla sofferenza degli animali e capì che rinunciò a tutti i prodotti animali e divenne vegano.

Più di recente, l'artista ha tenuto un TEDx Talk a Venice Beach dal titolo ‘Why I'm A Vegan’ per discutere della dissonanza cognitiva del consumo di carne.

Condividendo la sua passione per il cibo vegano, Mody ha aperto il ristorante vegano Little Pine nel 2015 a Los Angeles e ha donato tutti i profitti alle organizzazioni per i diritti degli animali.

Moby fa sapere al mondo con orgoglio che è vegano per la vita con una serie di tatuaggi sulle braccia e sul collo, inchiostrati dall'amica vegana, Kat Von D.

2. Joaquin Pheonix

L'attore vegano Joaquin Phoenix non lascia che le pressioni di Hollywood ostacolino il suo modo di diffondere il messaggio vegano. L'attore ha fatto notizia nel febbraio 2020 con il suo potente discorso di accettazione dell'Oscar che ha criticato la crudele industria lattiero-casearia.

Salendo sul palco, Phoenix ha esortato le persone ad adottare una dieta a base vegetale per ridurre la sofferenza degli animali d'allevamento.

“Siamo molto disconnessi dal mondo naturale,” ha avvertito il pubblico stellato.

Si è anche chiesto perché "ci sentiamo in diritto di inseminare artificialmente una mucca e rubare il suo bambino, anche se le sue grida di angoscia sono inconfondibili".

L'attore è vegano da quando aveva 3 anni dopo che lui e i suoi fratelli "hanno assistito all'uccisione di un pesce in un modo davvero violento e aggressivo".

Oltre a comparire in una serie di cartelloni pubblicitari vegani per PETA, partecipa anche a proteste e veglie. Infatti, poche ore dopo aver vinto un Oscar come miglior attore, è stato visto liberare le mucche dal massacro.

ANNUNCIO

3. Billie Eilish

Billie Eilis è cresciuta vegetariana prima di diventare vegana e usa il suo tempo sotto i riflettori per sostenere il veganismo. Inoltre, usa regolarmente la sua piattaforma per condividere la verità sull'agricoltura animale.

Rispondendo ai fan su Tumblr, Billie ha spiegato che era vegana perché ama gli animali e vuole che vengano lasciati soli.

Incoraggiando i suoi fan a diventare vegani, ha supplicato: “Lascia stare gli animali. Accidenti.”

Nel 2018 si è rivolta ai social media per mostrare ai suoi 26 milioni di follower gli orrori di un caseificio dell'Indiana. Esprimendo il suo disgusto, ha chiesto come qualcuno possa guardare i video che ho appena postato e non fregarsene.

4. Woody Harrelson

Quando si tratta di celebrità vegane, è giusto dire che l'attore di Hollywood Woody Harrelson era molto più avanti della curva! Il Giochi della fame star è appassionata di animali e ambiente ed è vegana da oltre 30 anni.

Molte celebrità vegane hanno accreditato Harrelson per averli trasformati in vegani, tra cui Thandiwe Newton, Sadie Sink e l'ex vegano Liam Hemsworth.

L'attore è amico degli chef vegani e dei fondatori di Wicked Healthy Derek e Chad Sarno. Ha impiegato Chad come chef personale in diverse occasioni e ha persino scritto il libro di cucina dei fratelli.

L'attore è così appassionato di veganismo che quando recita in Zombieland, ha dovuto mangiare dei finti Twinkies fatti di farina di mais.

5. Rainn Wilson

Rainn Wilson è molto lontano dal personaggio amante della carne in cui ha interpretato L'ufficio, Dwight Shrute, poiché la star è un vegano amante degli animali!

Durante un'apparizione del 2017 in un talk-show americano, Conan, Wilson ha rivelato che i suoi amati maialini da salvataggio lo hanno ispirato a diventare vegano. Mentre faceva colazione, Wilson si rese conto di amare Snortington e Amy più del bacon e così divenne vegano.

Ha detto a Conan O'Brien che un giorno ha avuto una rivelazione mentre stava mangiando del bacon e "guardando questi adorabili porcellini".

doppiando se stessoIl cinquantenne vegano' in un post su Instagram, Wilson ha condiviso i benefici per la salute di cui aveva goduto da quando era diventato vegano. Ha detto ai suoi 2,5 milioni di fan: “Ho notato che avevo più energia! Stavo dormendo meglio e più profondamente

6. Evanna Lynch

Harry Potter La star e la conduttrice di podcast vegani Evanna Lynch ha affermato che essere vegana è sempre stato nella sua natura. L'attrice ha smesso di mangiare carne all'età di 11 anni perché era "visceramente respinta dall'idea di mangiare carne animale".

Lynch ha detto che prima di diventare vegana nel 2014 era nel “cloud cuculoland mangiando il mio gelato e immaginando che le mucche si stessero divertendo nei campi aperti.”

Non è stato fino a quando non ha letto il libro mangiare animali che i suoi occhi si sono aperti alla violenza inerente al processo di produzione delle uova e del latte.

Oltre a ospitare I Ceci podcast, Evanna ha anche lanciato la sua scatola di abbonamento alla bellezza vegana per i fan della bellezza senza crudeltà.

7. Stevie Wonder

Credito immagine: Ringo Chiu/AFP tramite Getty Images

ANNUNCIO

Il leggendario musicista Stevie Wonder, che fino ad oggi ha vinto ben 25 Grammy Awards, ha deciso di diventare vegano nel 2016 per motivi sia di salute che ambientali.

Discutendo dei benefici della sua dieta vegana, Wonder ha detto: "Sono vegano da due anni, quindi questo ha aiutato il mio già bello io". Penso che mangiare sano sia importante.”

La superstar discute regolarmente del suo stile di vita vegano, cantando persino un jingle vegano con James Corden su The Late Late Show con James Corden nel 2017.

Stevie è appassionato di diffondere il messaggio vegano per salvaguardare il futuro del nostro pianeta. Ha detto: “Dobbiamo rendere il nostro pianeta più verde, le aree urbane più sostenibili per i bambini.

“Non possiamo solo parlarne, dobbiamo parlarne", ha aggiunto.

8. Pagina di Elliot

L'attore Elliot Page, meglio conosciuto per il suo ruolo nell'iconica commedia adolescenziale Giunone, è vegano da un decennio. Soprannominato il "vegano più sexy del mondo" da PETA nel 2014, la star è un vegano etico.

L'attore ha già parlato delle ingiustizie che subiscono gli animali d'allevamento. Nel 2011, ha twittato ai suoi 1,8 milioni di follower per chiedere perché le persone prendono in giro i vegani.

Condividendo la sua confusione, si chiedeva perché il processo disumano dell'allevamento intensivo consideri gli animali e il mondo naturale semplicemente come merci da sfruttare.

Perché i vegani vengono presi in giro mentre il disumano processo di allevamento industriale riguarda solo gli animali e il mondo naturale… http://fb.me/tZtED9Dy

&mdash Elliot Page (@TheElliotPage) 15 marzo 2011

9. Lewis Hamilton

Il cinque volte campione di Formula 1 Lewis Hamilton è vegano dal 2017. La leggenda delle corse britanniche ha adottato una dieta a base vegetale per favorire le sue prestazioni atletiche e aiutare l'ambiente.

Desideroso di rendere l'industria del fast-food un luogo più gentile e più verde, Hamilton ha persino aperto una catena di ristoranti di hamburger a base vegetale, Neat Burger.

Neat Burger ha aperto le porte del suo primo ristorante appena fuori Regent Street a Londra lo scorso anno e da allora ha aperto una seconda filiale a Camden Market.

Lewis non è l'unico vegano nella sua famiglia, poiché anche il suo amato bulldog Roscoe si sente più sano da quando è passato a una dieta vegana.

Il suo compagno peloso ha sofferto in passato di problemi di salute comuni nella razza. Come risultato della sua dieta vegana, la vita di Roscoe è stata trasformata in meglio.

Condividendo con piacere la buona notizia, Hamilton ha scritto: “È tornato come un cucciolo! È stato fantastico vedere questi cambiamenti in Roscoe e sono così grato di poterlo condividere".

10. Rooney Mara

Rooney Mara è vegana da quasi un decennio dopo aver abbandonato i prodotti animali nel 2011, dopo aver seguito una dieta vegetariana da quando aveva nove anni.

Parlando con Coveteur nel 2018 sui motivi per cui è diventata vegana, Mara ha rivelato che un video inquietante è stato il catalizzatore.

“Circa sette anni fa, qualcuno mi ha inviato questo orribile video sotto copertura di un maiale, che mi ha portato a un altro orribile video e a un altro orribile video. Sono andata nella tana del coniglio di YouTube", ha detto.

Dopo aver trovato difficile trovare eleganti stivali da combattimento che non fossero realizzati in pelle, Mara ha co-fondato Hiraeth. La linea di abbigliamento vegan mira a dimostrare che l'abbigliamento vegano può essere elegante senza l'uso di materiali animali.

Accanto alla sua linea di abbigliamento, Mara ha anche narrato il documentario sui diritti degli animali Dominio con il suo compagno e collega vegano, Joaquin Phoenix.

La potente coppia vegana ha recentemente annunciato che stanno collaborando con il regista di Cowspiracy per produrre esecutivamente un nuovo documentario, La fine della medicina.

Questo lungometraggio documentario si concentra su "come il nostro trattamento del mondo naturale e degli animali al suo interno contribuisce in modo significativo alla diffusione di malattie infettive e resistenza antimicrobica".

11. Lizzo

La cantautrice Lizzo è una delle ultime celebrità vegane a diventare vegana dopo aver fatto il grande passo e abbandonato i prodotti animali dalla sua dieta nel 2020.

Il Succo il cantante aveva precedentemente seguito una dieta vegetariana per sette anni prima di fare il grande passo e diventare finalmente vegano in estate.

Lizzo ha rivelato per la prima volta di essere diventata vegana in un video TikTok condiviso con i suoi 8 milioni di follower. Nel video, Lizzo ha dichiarato: "Come nuovo vegano, mi sto divertendo ad esplorare i sapori delle piante e le proteine ​​di origine vegetale! Ogni viaggio è personale e merita di essere celebrato.”

La vincitrice del Grammy ha celebrato il suo anniversario vegano di sei mesi a ottobre in un altro video TikTok che riflette sul suo viaggio vegano. Ha anche mostrato ai fan alcune delle sue ricette preferite a base di piante per festeggiare.

12. Pamela Anderson

Ex Baywatch la star Pamela Anderson è un'orgogliosa vegana e attivista per i diritti degli animali di lunga data.

PETA ha nominato Anderson Persona dell'anno 2016 per i suoi sforzi per incoraggiare il consumo di cibo vegano e l'attivismo animale.

Collaborando regolarmente con l'organizzazione per i diritti degli animali, Pamela è apparsa in diverse campagne per incoraggiare le persone a diventare vegane.

La star twitta regolarmente sui problemi di protezione degli animali a oltre un milione di follower su Twitter e ha persino aperto un ristorante pop-up vegano in Francia.

13. Alan Cummings

X-Men e James Bond l'attore Alan Cummings è vegano da circa 12 anni e collabora regolarmente con il gruppo per i diritti degli animali PETA per promuovere le sue campagne.

Parlando degli effetti positivi sulla sua salute da quando era vegano, Cummings ha detto: “Quando ho smesso e sono diventato vegano, la mia pelle si è schiarita.

“Mi sento molto meglio, sento di avere più energia, mi sento più pulita, mi sento più giovane perché non sto chiedendo al mio corpo di far fronte a cose che non è necessariamente bravo ad affrontare.

14. Sia Furler

ANNUNCIO

Foto di Attila Kisbenedek/AFP via Getty Images

La famosa cantante australiana privata Sia ha rivelato di essere vegana in un tweet nel 2014 quando un proprietario di un ristorante vegano l'ha invitata a venire a visitare il suo ristorante.

Avendo seguito una dieta vegetariana per molti anni prima, la cantante ha unito le forze con l'organizzazione per i diritti degli animali PETA in passato per fare una campagna per aiutare a porre fine ai senzatetto degli animali.

15. Peter Dinklage

ANNUNCIO

Credito fotografico: Angela Weiss/AFP tramite Getty Images

Famoso per il suo ruolo di Tyrion Lannister nello show di successo Game of Thrones, l'attore Peter Dinklage è stato vegetariano per 15 anni prima di decidere di diventare vegano nel 2014.

Fedele attivista per i diritti degli animali, Dinklage è apparso in diverse campagne PETA nel corso degli anni, come il video Face Your Food. Nel video, Dinklage ha rivelato la brutta verità dietro l'industria della carne, delle uova e dei latticini.

La star ha anche avvertito i fan che i cani sono un impegno per tutta la vita in mezzo alla micidiale "tendenza dei metalupi". AVUTO i fan sono stati ispirati ad acquistare i propri ‘direwolves’ dallo spettacolo, portando a un aumento scioccante del numero di husky abbandonati nei rifugi per animali.

16. Russell Brand

Come molte persone, Russell Brand ha avuto alcune false partenze quando ha deciso per la prima volta di passare al veganismo. L'attore e comico è rigorosamente vegetariano da quando aveva 14 anni, ma in seguito è diventato vegano nel 2011 dopo aver visto il documentario Forchette sui coltelli.

Dopo il suo stint su Il forno delle celebrità nel 2019, Brand si è rivolto a Instagram per dire: "Da allora ho cucinato come un maniaco. E ora sono vegano (di nuovo)", insieme a una gustosa selezione di torte vegane.

17. Mayim Bialik

Attrice e protagonista di La teoria del Big Bang, Mayim Bialik, è una vegana di lunga data che usa regolarmente il suo status di celebrità per difendere gli animali.

Bialik ha condiviso molti video sul suo canale YouTube spiegando le sue ragioni per essere vegana, oltre a offrire consigli su come crescere bambini vegani felici e sani.

Bialik ha tagliato per la prima volta la carne dalla sua dieta a 19 anni, ma ha fatto il grande passo ed è diventata vegana dopo aver letto il libro del 2009 di Jonathan Safran Foer, mangiare animali.

Desiderosa di condividere i benefici del veganismo, Mayim ha persino pubblicato il suo libro di cucina vegana, Il tavolo vegano di Mayim, con oltre 100 ricette a base di piante per famiglie.

18. Fearne Cotton

La presentatrice televisiva di celebrità Fearne Cotton ha affermato che diventare vegani è stato "energizzante" e "non così difficile" come pensava. La star ha rivelato di essere diventata vegana in un episodio di Il podcast dei ceci, ospitato da Harry Potter stella Evanna Lynch.

Fearne ha detto di aver smesso di mangiare carne all'età di 11 anni dopo aver visto un telegiornale angosciante sul trasporto di animali. Tuttavia, ha detto che "non aveva nemmeno sentito" parlare di veganismo in quel momento poiché il movimento era ancora agli inizi.

Con il veganismo diventato mainstream negli ultimi anni, Fearne si è interessata a rimuovere i prodotti animali dalla sua dieta e ha deciso di abbandonarli del tutto.

"Sono diventato gradualmente vegano", ha detto Cotton. "L'ultima cosa da fare - perché comunque non sono mai stato un grande fan dei latticini - erano le uova.

"È stato circa un anno e mezzo fa che ho detto 'questo è tutto, niente più uova. Addio uova.' Ed è stato fantastico. Non è stato affatto difficile come pensavo".

Alla presentatrice è stato chiesto dalla conduttrice del podcast Evanna se considerazioni etiche siano entrate in gioco nella sua decisione di adottare una dieta a base vegetale.

Fearne ha risposto: “Penso che volessi solo diventare completamente vegano e vivere e respirare davvero quell'esperienza e non comprare nuovi prodotti in pelle.

“Ora, cerco sempre di acquistare solo prodotti non in pelle o scarpe come Dr. Martens che fanno ottime scarpe vegane.”

Nel 2019, la conduttrice televisiva ha pubblicato il suo primo libro di cucina vegano pieno di ricette per famiglie.

19. Colin Kaepernick

Probabilmente non sarà una sorpresa sapere che uno dei calciatori più famosi degli Stati Uniti, Colin Kaepernick, è vegano. Dopotutto, la star dello sport e attivista ha il suo gusto per il gelato vegano di Ben e Jerry per onorare la sua lotta per la giustizia razziale.

Kaepernick ha rivelato nel 2016 di essere vegano per nove mesi dopo aver fatto il passaggio con la sua fidanzata di lunga data, Nessa Diab, per aiutarlo a riprendersi dagli infortuni subiti nella sua carriera.

L'atleta vegano ha ricevuto molte critiche per la sua decisione di diventare vegano, con molti dubbi sul fatto che lo avrebbe aiutato a riprendersi. Dimostrando che si sbagliavano, Kaepernick si è ripreso più forte che mai, condividendo un selfie in palestra che metteva in evidenza il suo fisico muscoloso accanto alla didascalia, “Sempre pronto #NotBadForAVegan.”

20. Sadie Sink

La star di Stranger Things, Sadie Sink, attribuisce alla leggenda di Hollywood Woody Harrelson il merito di averle mostrato che diventare vegani è "totalmente fattibile". Sink ha incontrato il veterano vegano Harrelson cinque anni fa durante le riprese Il castello di vetro ed è stato ispirato a diventare vegano dopo aver trascorso del tempo con la sua famiglia.

Sink ha spiegato: "È un vegano molto appassionato e anche tutta la sua famiglia è vegana, quindi trascorrendo del tempo con loro, ho potuto imparare che uno stile di vita vegano è totalmente fattibile e non è così difficile come potrebbe sembrare".

Prima di incontrare Harrelson, Sadie ha seguito una dieta vegetariana. Ma dopo aver scoperto gli orrori dell'industria delle uova e dei latticini, ha deciso: "Ecco! Diventare vegano!” e tagliare immediatamente i prodotti di origine animale.

21. Leona Lewis

Leona ha collaborato con Fur Free Britain per promuovere un divieto di vendita di pellicce nel Regno Unito.

La cantante britannica Leona Lewis è cresciuta in una famiglia vegana! Di conseguenza, è sempre stata consapevole delle sue scelte dietetiche. È diventata vegetariana all'età di 12 anni dicendo che era una “scelta naturale”, ma è diventata completamente vegana nel 2012.

La talentuosa star è da undici anni amministratore del santuario degli animali di Hopefield nell'Essex. Il X Factor winner utilizza regolarmente i social media per aumentare la consapevolezza sul santuario e sul benessere degli animali.

Lewis ha persino avuto un matrimonio completamente vegano quando si è sposata con il marito Dennis Jaunch nel 2019, secondo il suo chef di dessert, Marco Failla.

Marco ha detto Ciao! Rivista che l'intero menu del matrimonio era vegano. "Naturalmente tutto era vegano e senza aromi artificiali", ha detto Marco.

22. Lucy Watson

Fatto a Chelsea la star Lucy Watson è diventata vegana dopo aver visto il documentario di forte impatto, Cowspiracy. Secondo la star, “tutto è cambiato” quando ha scoperto la verità sulle crudeli industrie lattiero-casearie e delle uova.

Watson ha spiegato che dopo essere arrivato a quella realizzazione “non aveva senso per me continuare a mangiare latticini, come amante degli animali!”

Appassionata di cucina, Lucy ha pubblicato due libri di cucina vegani più venduti e una linea di piatti pronti e dessert vegani. L'attrice e modella vegana possiede anche un ristorante vegano Tell Your Friends a Londra con sua sorella Tiffany.

23. Kat Von D

La controversa tatuatrice delle celebrità Kat Von D è stata ispirata per la prima volta a rinunciare ai prodotti animali per sempre dopo aver guardato Forchette sui coltelli.

Avendo seguito una dieta vegetariana per molti anni, ha affermato che "l'eliminazione di tutti i prodotti animali era un passo naturale".

Vegana appassionata e schietta, Kat Von D ha preso la coraggiosa decisione di trasformare il suo famoso marchio di make-up, Kat Von D Beauty, in un marchio completamente vegano.

Da allora, Von D ha venduto il suo omonimo marchio di make-up per concentrarsi su nuove iniziative vegane. Von D Shoes ha debuttato la sua prima collezione di scarpe vegane nel 2018 che sono realizzate artigianalmente in Italia.

24. Thandiwe Newton

Guerre stellari l'attrice Thandiwe Newton era solo una delle tante celebrità vegane che contano in Woody Harrelson come fonte di ispirazione per diventare vegani!

Durante la promozione del film in cui ha recitato al fianco di Harrelson, Solo: una storia di Star Wars, Thandiwe ha detto che le piaceva avere un vegano sul set.

“Penso che sia bello avere un vegano nel mix. [Buono per avere] un vegano in una posizione di potere. Sono vegana da quando ho lavorato con Woody, ha rivelato l'attrice.

Dicendo all'intervistatore da quanto tempo era vegana, ha aggiunto: “Gli ultimi quattro mesi, sono stati quattro mesi. Non ha fatto nulla al mio cervello, sto assolutamente bene

25. Jason Mraz

Il cantante nominato ai Grammy Jason Mraz è vegano dal 2011 ed è un grande fan del cibo crudo vegano in particolare.

Come molte celebrità vegane, Mraz ha adottato per la prima volta una dieta a base vegetale grazie ai suoi numerosi benefici per la salute. In un post sul blog, Mraz ha affermato di "sentirsi più forte, in forma, più sano e più produttivo" grazie alla sua dieta a base vegetale.

Mraz ha goduto di una serie di benefici per la salute da quando è vegano. Non solo è più in forma e in grado di "fare più pull-up che mai", ma ha anche detto che ha migliorato le sue prestazioni in camera da letto!

26. Tobey Maguire

Credito fotografico: Loic Venanace/AFP tramite Getty Images

Uomo Ragno la star Tobey Maguire è vegetariano dal 1992 e vegano dal 2009.

“Non ho mai avuto voglia di mangiare carne. In effetti, quando ero un bambino avrei avuto davvero difficoltà a mangiare carne,” ha detto Parata.

Durante le riprese Il grande Gatsby, Maguire ha persino restituito un'auto a noleggio con sedili in pelle. Invece, l'attore ne ha richiesto uno con un interno cruelty-free.

L'attrice Natalie Portman afferma anche che Maguire l'ha ispirata a diventare vegana nel 2008 dopo aver recitato nel film Fratelli insieme.

27. Russell Simmons


Il magnate della musica Russell Simmons è vegano dal 1998 dopo aver appreso "la crudeltà che gli animali allevati per il cibo devono sopportare".

Molto prima di Veganury, Simmons ha preso l'impegno vegano il giorno di Capodanno e da allora non si è più guardato indietro! Appassionato praticante di meditazione e yoga, diventare vegano è stato il passo naturale per l'icona hip hop.

In un'intervista con Al Roker, Simmons ha detto: "Beh, è ​​iniziato con la mia pratica yoga e sai, la pratica del non nuocere, 'ahimsa'".
"Così sono diventato vegano a causa [della] compassione [per] gli animali."

Simmons ha persino pubblicato un libro intitolato ‘Il vegano felice’ per mostrare ‘come una dieta vegana può consentire un maggior successo e realizzazione’.

28. Mýa


La cantante R&B Mýa attribuisce alla sua dieta a base vegetale il merito del suo aspetto giovanile. In un post, ha detto: "Consiglierei sicuramente [una dieta vegana] in ogni modo possibile.

Mýa è diventata vegana per mettere alla prova la sua forza di volontà, ma si è attenuta ad essa dopo aver appreso la verità sugli allevamenti intensivi e sull'industria casearia.

Parlando con PETA, Mýa ha elogiato le "meraviglie" che mangiare vegano ha fatto per la sua pelle, il suo corpo e la sua salute generale.

Incoraggiando i fan a fare un tentativo, ha detto che chiunque voglia "vedere un'enorme differenza nella propria vita" dovrebbe diventare vegano. Il cantante ha persino pubblicato una guida online gratuita per aiutare i fan a passare a uno stile di vita vegano.

29. Madelaine Petsch

Quando si tratta di celebrità vegane, pochi possono affermare di essere vegani sin dalla nascita. Ma Madelaine Petsch è una che può!

Il Riverdale star è cresciuta in una famiglia vegana mangiando prodotti freschi coltivati ​​nel giardino della sua famiglia.

"Sono stato fortunato a crescere con due genitori incredibilmente attenti all'ambiente, che hanno radicato in me questi pensieri", ha detto Petsch elle.

L'eco-consapevole ama mostrare ai suoi fan quanto può essere divertente uno stile di vita vegano sostenibile. “Voglio insegnare alle persone quanto sia positivo e facile essere vegan, ha detto.

Sul suo canale YouTube, Petsch può essere vista mentre prepara deliziose ricette vegane, inclusi i panini alla cannella. Quale modo migliore per mostrare i vantaggi di diventare vegani che sfoggiare del cibo gustoso!

30. Alicia Silverstone


Poche celebrità vegane sono vegane da così tanto tempo all'oscuro la star Alicia Silverstone che è diventata vegana nel 1998. Interrogandosi sul motivo per cui ha continuato a mangiare animali quando amava il suo cane, ha deciso di diventare vegana.

“Ho appena dato un'occhiata al mio cane e ho detto: ‘Se non sono disposto a mangiarti, come posso continuare a mangiare queste altre creature che hanno la stessa voglia di vivere, sono altrettanto divertenti, altrettanto carine come i miei cani?'” ha detto a Oprah.

Ora, Alicia è un'appassionata attivista per gli animali che sta crescendo suo figlio come vegano. L'attrice ha persino posato nuda per una campagna della PETA, affermando che "preferirebbe restare nuda piuttosto che indossare la lana".

31. Natalie Portman

Natalie Portman attribuisce a Tobey Maguire l'ispirazione per diventare vegana nel 2008. Ha detto: "Ero in giro per Tobey Maguire durante le prove ed è vegano e stavo mangiando questa barretta energetica, che è stata davvero bella.

“Sono onesto riguardo alla cura degli animali. Sai, uova e latticini, anche in questo c'è molto disagio per gli animali. Non so se è una cosa permanente".

Durante la quarantena, Portman ha condiviso video di cucina vegana sui social media. Parlando con Jimmy Fallon, ha spiegato che le è piaciuto mostrare quanto può essere varia una dieta vegana.

"Mi piace mostrare che ci sono cose davvero deliziose, varie e facili che puoi fare a casa che i tuoi figli mangeranno a base vegetale", ha detto a Fallon.

L'attrice ha anche recentemente investito in MycoWorks, un'azienda che crea pelle vegana dai funghi.

32. Daisy Ridley

Il movimento vegano è persino mainstream nelle galassie molto, molto lontane come Guerre stellari l'attrice Daisy Ridley è vegana.

Durante un'intervista su Gli ultimi Jedi, ha elogiato le opzioni vegane bilanciando le riprese e promuovendo il film.

Inoltre, quest'anno’s Celebrity Bake Off per resistere al cancro, Margherita cucinata con ingredienti 100% vegani. Ha creato una pasta frolla vegana ispirata alla banoffee, una torta al cioccolato e lamponi e una torta a forma di toilette piuttosto anticonvenzionale.

33. Emily Deschanel

L'attrice di Bones Emily Deschanel è una feroce sostenitrice dei vegani, avendo adottato lo stile di vita a soli 17 anni.

La sua passione per il benessere degli animali è innegabile, poiché nel 2018 ha contribuito a raccogliere 1,2 milioni di dollari per l'organizzazione benefica per i diritti degli animali Mercy for Animals.

Parlando in un podcast, ha spiegato che la ragione per cui è diventata vegana è stata determinata dall'impatto ambientale degli allevamenti intensivi.

“L'impatto sull'ambiente che hanno carne e latticini e che gli allevamenti intensivi hanno sull'ambiente, e cosa fa agli animali, quanto orribilmente vengono tenuti.

“Quanto orribilmente vengono trattati e uccisi per farci mangiare, e poi si tratta di come influisce sulla nostra salute. È sempre stato il triplo smacco che mi ha davvero colpito, ha spiegato.

34. Kate Mara

Rooney non è l'unico vegano della famiglia Mara poiché anche Kate Mara è vegana!

Secondo Mara, ha deciso di diventare vegana dopo aver letto un libro intitolato La soluzione disintossicante di bellezza di Kimberly Snyder.”

Da quando è diventata vegana otto anni fa, Mara ha scoperto che seguire una dieta a base vegetale è molto più facile per la sua digestione. “Ho sempre avuto uno stomaco piuttosto sensibile, ma quando ho eliminato i prodotti animali dalla mia dieta, mi sono sentito molto meglio", ha detto Shape Magazine.

Un'appassionata attivista per gli animali, Mara ha anche affermato di sentirsi responsabile di fare "scelte su ciò che sto mettendo nel mio corpo".

Ha aggiunto che sapendo come soffrono gli animali, sentiva che non poteva "fare quello che voglio perché qualcosa ha un buon sapore o qualcosa è conveniente".

35. Rubino Rosa

John Wick la star Ruby Rose ha iniziato a chiedersi perché mangiamo animali in giovane età.

Parlando di un ricordo d'infanzia che l'ha spinta a diventare vegana, Rose ha detto: "Prendevo una cosa chiamata "zuppa di pinne di squalo" e non lo sapevo. Ho detto a mia madre: "Aspetta, è fatta con una vera pinna di squalo?" e ​​lei mi ha risposto: "Oh no, tesoro, ovviamente no".

Rose quando è rimasta scioccata nello scoprire più tardi che la zuppa conteneva effettivamente pinne di squalo. Condividendo il suo orrore per la realizzazione, ha detto: “Mi ha davvero spaventato.

"Avevo incubi che erano senza fine nell'oceano e non potevo mai più mangiare alcun pesce", ha raccontato.

L'attrice australiana è ormai vegana da diversi anni e ha persino vinto il premio PETA's Sexiest Vegan nel 2017.

36. Danielle Brooks

Si scopre che L'arancione è il nuovo nero la star Danielle Brooks è compassionevole quanto il suo personaggio Taystee!

Brooks è una schietta umanitaria che usa regolarmente la sua piattaforma per difendere le minoranze e la comunità LGBT. Ma nel 2017, ha detto ai suoi 2,2 milioni di follower su Instagram che anche lei sarebbe diventata vegana.

Condividendo una foto di un delizioso piatto di tempeh, Brookes ha scritto: “Vita vegana! Giorno nove del resto della mia vita??”

37. James Cromwell

James Cromwell era vegetariano dagli anni '70, ma la sua esperienza durante le riprese piccola lo ha portato a diventare vegano.

While on set with the animals, he realised he could no longer bring himself to eat them after working closely alongside them.

“I cared about their welfare and then of course you have lunch and it’s all there in front of you. I thought I should go the whole hog, so to speak,” he explained.

Since starring in the movie, Cromwell has teamed up with PETA on a number of campaigns to improve animal welfare.

38. Benedict Cumberbatch

Photo credit: Valery Hache/AFP via Getty Images

Sherlock star Benedict Cumberbatch has mostly kept his vegan diet under wraps, only revealing tidbits of information about his diet.

When questioned whether he liked Nando’s, the actor replied with a chuckle: “Well only if they’ve got a vegan option.”

Similarly, when asked if he tried the local cuisine in Singapore while filming, the star answered: “As much as a vegan can.”

Benedict might not be very vocal about his diet unlike some vegan celebrities, but we love that he’s secretly doing his bit for the animals.

39. Nathalie Emmanuel

Game of Thrones star Nathalie Emmanuel has been vegan for nine years after trying the diet to see how she felt.

Reminiscing about the beginnings of her vegan diet, Nathalie said the changes she felt were even obvious to others.

“People kept coming up to me and telling me I looked glowy and my eyes looked really bright, so I kept going,” she said.

Now, Nathalie indulges in vegan pancakes as well as veganised Jamaican dishes such as rice and peas with ackee ‘saltfish’.

40. Kevin Smith

Jay and Silent Bob star Kevin Smith went vegan following a heart attack that threatened his life. Realising he needed to make drastic changes to his lifestyle, his daughter Harley Quinn persuaded him to go vegan for two months.

Harley Quinn told New York Post publication Page Six, “He’s the healthiest he’s ever been. He’s vegan now, which is amazing.”

Now, the duo host their own vegan podcast where they interview vegan celebrities and answer ‘vegan-curious’ questions from non-vegans wanting to learn more about veganism.

41. Bimini Bon Boulash

It will come as no surprise to fans of RuPaul’s Drag Race UK to hear that finalist Bimini Bon Boulash is proudly vegan. Upon entering the workroom, the 26-year-old non-binary drag queen announced: “I’m vegan!”

I’m East London’s plant-based princess. I’m like, the most famous vegan in East London because I don’t stop going on about it,” she added.

In the ‘Meet the Queens’ teasers which aired before season 2, Bimini told viewers they have been vegan for nearly seven years, joking “I invented veganism about seven years ago.”

The vegan queen is vocal about animal rights on their Instagram, recreating Pamela Anderson’s famous ‘All animals have the same parts’ PETA campaign in a white bikini.

42. Rob Zombie

Metal rocker and filmmaker Rob Zombie has been vegan for almost a decade after he found himself repulsed one day by his breakfast of eggs. He told GQ that he came to the realisation that “This is disgusting and I’m done.”

Zombie had been a vegetarian since he was 18, but said that he “never really liked eating meat”. According to the musician, he believes that: “We’re all brainwashed from the moment we’re born that all the cows are happy and the pigs are happy.”

Rob and his wife Sheri Moon both enjoy a healthy vegan diet full of homegrown fruits and vegetables ‘elaborate salads’. The couple has also opened up their home to a number of rescued animals, including six goats he rescued with the help of PETA.

43. Romesh Ranganathan

British comedian Romesh Ranganathan first cut out meat and went vegetarian when he was 10-years old before turning vegan in 2013.

Speaking in the past, Ranganathan has said the reason people hate vegans is because “they know it’s the right choice”.

Starring in a hilarious video for BBC2 Two, Ranganathan said: “People hate vegans and the reason they hate vegans is because they think we’re humorless, they think we think we’re better than non-vegans, they think we’re always banging on about it, and all of those things are true.

“I am better than you if you’re not vegan. In terms of my ethical decisions, I am so much better than you. I’m better for the planet, I’m better for the animals. There’s nothing worse about me apart from I’m slightly irritating to have round for dinner”, he added.

During an episode of Jamie & Jimmy’s Friday Night Feast, Romesh discussed what led him to go vegan. Check out it below:

44. Will.i.am

Photo credit: Ben Stansall/AFP via Getty Images

Black Eyed Peas singer Willi.i.am first went vegan in 2018 as a way of taking back control of his health after suffering from high cholesterol and high blood pressure,

“After we finished filming [The Voice] in December I went home, I became vegan, I biked to work, and I lost 15 lb,” he explained.

Since then, the rapper has been a vocal advocate for veganism and regularly speaks out about the ethics of killing animals for food, as well as the corruption in the food industry.

Willi.i.am even shared a video to Instagram where he highlighted the importance of a plant-based diet as a form of self-help and self-medication. In the caption, he wrote that vegans were “a group of people taking a hardcore gangster approach to wellness and conscious living.”

45. Travis Barker

Blink-182 drummer Travis Barker has been vegan since 2008 after surviving a tragic plane crash inspired him to focus on his health. A vegetarian since the age of 13, Barker now enjoys a healthy vegan and gluten-free diet, with the occasional vegan treat!

The musician starts his day with an oat milk coffee and often enjoys dinner from his favourite vegan restaurant, Crossroads. Barker certainly doesn’t miss anything on his vegan diet, telling GQ: “I love vegan pizza, I’ll also have vegan sushi, Vietnamese vegan food, a dear friend of mine owns this spot called Au Lac which is just so good.”

46. Brian May

Legendary Queen guitarist isn’t just a talented musician, he’s also an animal lover and activist to boot.

A passionate and outspoken vegan, May recently spoke out about the link between the pandemic and eating animals.

Speaking to NME May said: “This pandemic seemed to come from people eating animals… It’s becoming more well known that eating animals is not the greatest thing for our health.

“To go vegan was just a decision, and I haven’t been preachy about it. But now, we’ve seen more of the effects of how eating animals has brought us to our knees as a species.

“I think it’s time to re-examine our world in a way that doesn’t abuse other species.”

47. Maggie Q

For American actress Maggie Q, eating a plant-based diet is nothing new. After all, the Divergent star has been vegan for over 20 years!

Maggie has been a vocal animal activist for many years, and regularly teams up with PETA to promote the organisation’s causes. She’s also a badass athlete who performs her own stunts thanks to her plant-based diet.

In fact, it was PETA who first inspired her to go vegan when she met a PETA Asia employee at a concert who sent her “information on animal-welfare in the fashion, food, and entertainment industries.”

She told Veg News. “It made me sick, but nothing prepared me for the truth of the environmental impact of meat production. I quit cold turkey and never looked back. I didn’t understand how I could have ever claimed to love animals but hadn’t made the choices to protect them.”

But Maggie isn’t just passionate about saving animals, but also about saving the planet too and regularly shares the benefits of eating a plant-based diet for the environment.

However, despite being an animal rights advocate, Maggie prefers not to call herself a vegan so as not to alienate people from going plant-based.

Explaining her stance to The Beet, she said: “I don’t [call myself vegan], because it has become a weird, negative term and people feel very judged by it.

“So I like plant-based better because it’s friendlier: It’s inclusive. You can’t judge people. They have to be where they’re at, and you have to accept them for where they are.”

Need a little more inspiration from vegan celebrities to ditch meat?


John Cadbury (1801-1889)

John Cadbury was born in Birmingham, England, on 12th August 1801. He was from a Quaker family and did not have the option to go to university as this was against Quaker beliefs. Instead he became an apprentice to a tea dealer in Leeds in 1818. He opened a grocer&rsquos shop at 93 Bull Street, Birmingham in 1824, selling amongst other things, cocoa and drinking chocolate, which he prepared himself using a mortar and pestle. Tea, coffee, cocoa and drinking chocolate were seen as healthy alternatives to alcohol, which as a Quaker he believed was bad for society.

After several years, John decided to start manufacturing on a commercial scale. In 1831 he purchased a warehouse in nearby Crooked Lane. The earliest preserved price list from 1842 shows that he was selling 16 lines of drinking chocolate in cakes and powder format, and eleven lines of cocoa in powder, flakes, paste and cocoa nibs formats. He was only selling one line of eating chocolate at this time. In 1846 John took his brother Benjamin into partnership and the name of the firm was changed to Cadbury Brothers.

In 1847 the business moved to a new factory in Bridge Street. . The partnership with Benjamin was dissolved by mutual consent in 1856 and John retired in 1861, handing over complete control of the business to his two sons, Richard and George. The following decades saw the Cadbury business grow to become an industry leader by harnessing the opportunities of industrialisation and creatively marketing to a growing consumer class.

John Cadbury spent his retirement engaged in civic and social work in Birmingham. Philanthropy had been important to him all his life over the years he had led a campaign to ban the use of boys as chimney sweeps, campaigned against animal cruelty and formed the Animal Friends Society, a forerunner of the RSPCA. John died on May 11th 1889, aged 87.


Adventures in Contacting the Russian FSB

KrebsOnSecurity recently had occasion to contact the Russian Federal Security Service (FSB), the Russian equivalent of the U.S. Federal Bureau of Investigation (FBI). In the process of doing so, I encountered a small snag: The FSB’s website said in order to communicate with them securely, I needed to download and install an encryption and virtual private networking (VPN) appliance that is flagged by at least 20 antivirus products as malware.

The FSB headquarters at Lubyanka Square, Moscow. Image: Wikipedia.

The reason I contacted the FSB — one of the successor agencies to the Russian KGB — ironically enough had to do with security concerns raised by an infamous Russian hacker about the FSB’s own preferred method of being contacted.

KrebsOnSecurity was seeking comment from the FSB about a blog post published by Vladislav “BadB” Horohorin, a former international stolen credit card trafficker who served seven years in U.S. federal prison for his role in the theft of $9 million from RBS WorldPay in 2009. Horohorin, a citizen of Russia, Israel and Ukraine, is now back where he grew up in Ukraine, running a cybersecurity consulting business.

Horohorin’s BadB carding store, badb[.]biz, circa 2007. Image: Archive.org.

Visit the FSB’s website and you might notice its web address starts with http:// instead of https://, meaning the site is not using an encryption certificate. In practical terms, any information shared between the visitor and the website is sent in plain text and will be visible to anyone who has access to that traffic.

This appears to be the case regardless of which Russian government site you visit. According to Russian search giant Yandex, the laws of the Russian Federation demand that encrypted connections be installed according to the Russian GOST cryptographic algorithm.

That means those who have a reason to send encrypted communications to a Russian government organization — including ordinary things like making a payment for a government license or fine, or filing legal documents — need to first install CryptoPro, a Windows-only application that loads the GOST encryption libraries on a user’s computer.

But if you want to talk directly to the FSB over an encrypted connection, you can just install their own client, which bundles the CryptoPro code. Visit the FSB’s site and select the option to “transfer meaningful information to operational units,” and you’ll see a prompt to install a “random number generation” application that is needed before a specific contact form on the FSB’s website will load properly.

Mind you, I’m not suggesting anyone go do that: Horohorin pointed out that this random number generator was flagged by 20 different antivirus and security products as malicious.

“Think well before contacting the FSB for any questions or dealing with them, and if you nevertheless decide to do this, it is better to use a virtual machine,” Horohorin wrote. “And a spacesuit. And, preferably, while in another country.”

Antivirus product detections on the FSB’s VPN software. Image: VirusTotal.

It’s probably worth mentioning that the FSB is the same agency that’s been sanctioned for malicious cyber activity by the U.S. government on multiple occasions over the past five years. According to the most recent sanctions by the U.S. Treasury Department, the FSB is known for recruiting criminal hackers from underground forums and offering them legal cover for their actions.

“To bolster its malicious cyber operations, the FSB cultivates and co-opts criminal hackers, including the previously designated Evil Corp., enabling them to engage in disruptive ransomware attacks and phishing campaigns,” reads a Treasury assessment from April 2021.

While Horohorin seems convinced the FSB is disseminating malware, it is not unusual for a large number of security tools used by VirusTotal or other similar malware “sandbox” services to incorrectly flag safe files as bad or suspicious — an all-too-common condition known as a “false positive.”

Late last year I warned my followers on Twitter to put off installing updates for their Dell products until the company could explain why a bunch of its software drivers were being detected as malware by two dozen antivirus tools. Those all turned out to be false positives.

To really figure out what this FSB software was doing, I turned to Lance James, the founder of Unit221B, a New York City based cybersecurity firm. James said each download request generates a new executable program. That is because the uniqueness of the file itself is part of what makes the one-to-one encrypted connection possible. Continue reading &rarr


How Do You Solve Crossword Puzzles?

Let’s split up how to do a crossword puzzle into in the basic steps as well as some pro tips.

  1. Make a first pass in one direction, usually starting with 1 Across, and solve the most obvious clues first. For instance, solve for fill-in-the-blank questions first, as they tend to be more obvious than others.
  2. Make a first pass in the other direction, usually starting with 1 Down, solving for the most obvious clues first and making sure there aren’t discrepancies. Find some obvious clues, and make sure they fit together when written out.
  3. Do your second pass, now with more letters to help you figure out new crossword answers. It’s a good idea to start from the top left and fill in words with some letters already filled in. This in-crossword help will give you more clues. If you’re still struggling, consider trying our anagram solver to help you find words with the letters you have.
  4. Repeat these steps, taking breaks occasionally to look at the crossword quiz answers in a new way. Do this until you’re done. Keep considering the theme, look out for anagrams, and consider consulting a synonym and antonym finder to find new words that are similar to the clues. Remember to think outside of the box when trying to fill in those boxes!
  5. Once you’ve completed the whole crossword game, check your answers. It’s possible, though rare, that your crossword clues and answers fit but don’t match the newspaper’s answers.

Tips for Understanding Crossword Clues

It can be hard to understand a crossword clue because crossword-writers are absolutely notorious for being cryptic. A good crossword player is typically a master riddle-solver, as one has to really think outside of the box to figure out some of these more difficult hints. Here are a few crossword-solving tips:

  • Question marks often imply wordplay or puns. Usually, crossword clues are written with no punctuation at all, so if you see a question mark, it implies that the answer won’t be as straightforward as you’d think. Think of puns, wordplay, homonyms, and less-obvious answers.
  • Tenses in clues are written to match the answers. If you’re searching for crossword synonyms, stick to the same past, future, or present tense that the clue is in. For instance, the clue “jumped” would not result in “hops” or “hopping” but “hopped.”
  • Consider abbreviations carefully. If a clue is abbreviated, the answer will likely be, too. Memorize popular abbreviations, including names of events like WWI, military abbreviations like NCO, and titles like Mr. and Ms. Also memorize common suffixes, as they’re quite popular among crossword writers.
  • Master “crosswordese.” Learn some of the most commonly used crossword answers. See if you can fit any of the “crosswordiest” words, or words not found in everyday speech but often used in crosswords, in your puzzle.
  • Fill-in-the-blank questions are typically easiest. Usually, you’ll see a common idiom, phrase, or pop culture reference that’s only missing one section. Keep in mind, though, that non-native English speakers might struggle with this because phrases can be so regional and colloquial see this list of common idioms if you’re struggling.
  • Pop some pop culture references into your head. Past and present hot topics are fair game in crosswords, so keep in mind all of those hit movies, TV shows, e books, including actors, directors, characters, and writers. If there’s a big awards show like the Emmys, Tonys, o Oscar, a newspaper crossword is likely to reference it. If a creator or politician is doing their big media circuit, you’ll sometimes see them appear in crosswords. But not everything is recent! Consider learning more trivia to have more answers in the back of your brain.
  • Consider the all-important theme. Crossword writers frequently use themes or even tell stories with their clever puzzles. For instance, if the theme is ballet, an easy answer to “point of pain for dancers” might be “toe.”
  • Consult a crossword dictionary. Some people keep crossword puzzle dictionaries in their pockets while filling out physical copies. You can use our online crossword synonyms dictionary to find some great ideas. (It’s not a crossword cheat when you’re desperate for one hint!)
  • For the love of your sanity, use a pencil. If you’re using physical paper instead of an online crossword app, use a pencil and eraser. Mistakes, misinterpretations, and confusion are likely to arise, even if you’re a seasoned pro.
  • Start with an easier puzzle, then work your way up. If you’re looking up Monday and Tuesday NYT crosswords’ cheats, don’t discourage yourself by trying a Thursday grid. Easy puzzles are a great place to start, with crosswords later in the week getting progressively harder. Don’t expect to be a wiz at a difficult crossword right off the bat!

Tips for Solving Hard Puzzles and Cryptic Crosswords

The most important tip is to practice. Max Deutsch took a month to master the Saturday New York Times crossword, and it required consistent practice, about 46 hours in total. He used a lot of memorization with letter training, memorizing crossword answers and clue pairings and completing a sizable number of puzzles. Practice is a huge piece of the puzzle but not the only piece, as harder puzzles like cryptic crosswords require divergent and flexible thinking.

What Are Cryptic Crosswords?

Cryptics are different types of crosswords with even more tricky wordplay, and the clues are often deliberately misleading. They tend to be more popular in Britain and the greater commonwealth of Australia, New Zealand, and Canada. They can also be found in a few publications in America, like Il newyorkese.

Nota: Not all British crosswords are cryptic. British-style crosswords tend to have more black squares in a particular pattern than American-style crosswords cryptic crosswords are a separate thing!

How Do You Solve Cryptic Crosswords?

Cryptic crosswords are like normal crosswords, but the clues tend to involve wordplay and also have very convoluted, intentionally confusing hints. If you’re doing a cryptic crossword, know that the definition is typically hiding in plain sight, and don’t lose heart!

Depending on the difficulty and the specific newspaper editor, you might find cryptic crossword clues with weird traits like these:

  • Look for anagrams, where you simply need to rearrange letters to find the answer. For instance, “cash trims” would be “Christmas.”
  • Many editors like homophones, which are words that sound like other words but are spelled differently. “Their,” “they’re,” and “there” are homophones.
  • Reversals involve reversing the letters of the clue to get the answer. The reverse of “era” is “are,” for example.
  • Deletions involve deleting one or two letters to get a different answer. For instance, “mend” minus a letter could be “end” or “men.”
  • Contenitori imply that you’ll need to insert a word inside of another word, usually indicated in the clue by words like “within” or “surrounding.”

Of course, it can even get harder, like metapuzzles, crosswords that unlock even more word puzzles, or Schrodinger puzzles, in which clues have more than one correct answer. Once you start getting the hang of being a crosswords-solver, you can start to seek out some of these more difficult puzzles!


Krystal

*EARLY BIRD GETS THE SAUSAGE *IT WOULD BE RUDE NOT TO ANSWER *GO ON, YOU KNOW YOU DESERVE IT *WE'RE MORE IMPORTANT RIGHT NOW

This is unbelievable

Although many buildings and public areas have ramps and elevators, even in our modern world there are many public places that do not have wheelchair access. When looking at the picture, it seems as if this woman wouldn’t be able to enter, as the stone steps are not wheelchair proof and there is no ramp for her to use. However, when she pushes the button for wheelchair users, something amazing happens.

This trick can make every building wheelchair-accessible.

Accesso

Unfortunately, even in this day and age, not all public places are wheelchair-accessible. Especially older buildings often do not have enough place to build a ramp or a platform elevator for wheelchair users. Most public buildings try to make do with a ramp at the back of the building or someone has to come out and place a makeshift ramp. This is incredibly inconvenient and there are much better solutions.

Change

However, the company Allgood Trio thought it was unacceptable that many public buildings weren’t wheelchair-accessible. Therefore, they came up with a solution which meant the building did not have to change it’s exterior, but it would be accessible to everyone. It’s a very practical solution, but from the outside the building doesn’t look any different at all.

Go to the next page to read about this solution and to watch it in action in a video!


There is crime everywhere apart from heaven – IGP reacts to critiques

Sentence people to death to deter others - Deputy A-G nominee

Dr Kofi Amoah questions efficacy, authenticity of Ghana’s Sputnik V vaccines

Agyapa deal teaches Ghanaians Akufo-Addo came to power on rhetoric – Amidu

We saw blood foot prints from JB Danquah Adu's room - Witness tells court

Alleged fraudster who poses as pastor on social media wanted

Miracle JHS student died from suffocation – Pathologist rules

Video of young men brandishing guns surface after bullion van heist

A country where teachers whip students like horses will produce engineers who can’t build a hen coop – A-Plus jabs


He's loaded

According to Harvard University's site, tuition begins at $43,280 per school year. Add room and board, and you're up to around $63,000. While the Ivy League school accepts financial aid and has made headlines for the far-reach of its financial aid initiative in recent years, Harvard definitely seems to favor the rich. Farquharson is no exception.

Rugby School, the prestigious boarding school that he attended in England, costs £11,584 ($14,339) per term, according to il telegrafo. Not exactly chump change, to be sure. il telegrafo also reported that the home where Farquharson spent much of his childhood is a £1.6 million ($2.27 million) house in Martlesham, Suffolk. That isn't the family's only abode, however, as the publication also notes a Farquharson home in London.

With a son in Harvard, an executive father, and a mom who is both an accountant and a lay person for London's Upper Tribunal, the Farquharson family seems to be doing quite well financially.


Guarda il video: Day 3 of working at Dairy Queen. Learn how to make a blizzard! #shorts (Gennaio 2022).