Ricette di cocktail, liquori e bar locali

La Cina emette un avvertimento sul consumo eccessivo di carne

La Cina emette un avvertimento sul consumo eccessivo di carne

Il CDC cinese pubblica una campagna nutrizionale a livello nazionale

Wikimedia/Wilfredor

Il CDC cinese avverte che i consumatori in Cina stanno mangiando troppa carne.

Nel tentativo di fermare, o almeno rallentare, l'aumento dei tassi di obesità e diabete in Cina, il Centro cinese per il controllo e la prevenzione delle malattie sta conducendo una campagna nazionale per aumentare la consapevolezza della nutrizione, e parte di ciò sta cercando di convincere le persone a mangiare di meno la carne.

Secondo China Daily, nel 2010 quasi il 28% delle persone in Cina ha mangiato più di 100 grammi di carne ogni giorno. Il CDC cinese raccomanda che gli uomini non mangino più di 75 grammi di carne al giorno e le donne dovrebbero mantenere il loro consumo di carne sotto i 50 grammi.

Wang Dongyang, vicedirettore dell'Istituto per lo sviluppo dell'alimentazione e della nutrizione sotto il ministero dell'Agricoltura, ha spiegato mercoledì che la Cina non poteva garantire un approvvigionamento alimentare abbondante fino alla fine degli anni '90, dopo di che le persone tendevano al "consumo compensativo", che è stato caratterizzato da consumare più prodotti animali del necessario. Wang ha affermato che il modello di consumo potrebbe facilmente durare fino al 2020.

L'Istituto nazionale per la nutrizione e la sicurezza alimentare ha affermato che il consumo di animali tende ad aumentare con lo sviluppo economico.

"Noi cinesi dovremmo cercare di evitare quel tipo di consumo eccessivo, che pone anche sfide per la salute pubblica", ha affermato il ricercatore Yang Yuexin.

Nel 2010, oltre il 30% dei cinesi di età superiore ai 18 anni era considerato sovrappeso e il tasso di obesità nazionale era del 12%. 260 milioni di persone soffrivano di malattie croniche legate al peso come diabete e ipertensione. Ma mentre il consumo di carne è complessivamente aumentato, l'Istituto nazionale per la nutrizione e la sicurezza alimentare afferma che una maggiore consapevolezza della salute ha portato a una stabilizzazione o addirittura a un calo del consumo di carne nelle principali città.


6 segni sottili che stai mangiando troppa carne rossa

La carne rossa è un alimento base nella dieta di molti americani. Cosa c'è di più americano di un classico cheeseburger o di un hot dog in una calda giornata estiva? Ma, come è vero con la maggior parte delle altre cose, troppo di una cosa buona può essere un male per te. Mentre è vero che la carne rossa è una fonte di proteine ​​di alta qualità e alimenta il tuo corpo con importanti nutrienti come ferro, zinco e vitamina B12, mangiarne troppo è stato collegato a esiti negativi come un aumento del rischio di cancro e malattie cardiache.

Il World Cancer Research Fund e l'American Institute for Cancer Research raccomandano di limitare il consumo di carne rossa a non più di tre porzioni a settimana, o 12-18 once in totale. Eppure, secondo l'USDA, l'americano medio ha consumato 222,4 libbre di carne rossa nel 2018 che è l'equivalente di quasi 10 polpette al giorno (o circa 10 once al giorno). Un quarto degli adulti in questo paese sta ancora mangiando più carne rossa non lavorata rispetto al livello raccomandato secondo i dati pubblicati nel Journal of the Academy of Nutrition and Dietetics nel 2019.

Fondamentalmente, dovremmo limitare il nostro consumo di carne rossa, ma non è necessario eliminarla del tutto dalla nostra dieta. La carne rossa può essere combinata con altri alimenti ricchi di nutrienti come verdure e cereali integrali per creare un pasto ben bilanciato (ottieni un elenco di importanti nutrienti che potrebbero mancare nella tua dieta di quarantena). Un modo semplice per ridurre l'assunzione di carne rossa mentre ti godi i tuoi piatti preferiti è mescolare porzioni uguali di funghi tritati e carne macinata in cibi come hamburger e sughi di carne.

Il modo migliore per sapere se stai mangiando troppa carne rossa è prestare attenzione alle porzioni e alla frequenza di consumo. Una porzione di carne equivale a 3-4 once: questa è approssimativamente la dimensione di un mazzo di carte o del palmo della tua mano. Ecco 6 segni che potrebbero indicare che dovresti pompare le pause sul consumo di carne rossa. E per ricevere più notizie sul cibo direttamente nella tua casella di posta, iscriviti alla nostra newsletter.


Mangiare tonno in scatola

Al supermercato, troverai spesso un'ampia varietà di tonno in scatola disponibile. Questi prodotti provengono da diversi tipi di tonno e da diversi paesi. Alcuni dei tipi più popolari di tonno in scatola includono alalunga, obeso, tonno rosso, tonno striato e tonno pinna gialla.

In generale, il tonno è considerato un alimento sano e gustoso da mangiare. Il tonno in scatola contiene elevate quantità di acidi grassi omega-3, proteine, selenio e vitamina D. Tuttavia, questo tipo di pesce è noto per contenere mercurio, metalli pesanti e altri elementi che, in eccesso, possono essere dannosi per la salute.

È ancora vero, tuttavia, che il tonno in scatola ha in realtà livelli inferiori di mercurio rispetto al tonno fresco. Ciò significa che puoi tranquillamente mangiare il tonno in scatola più frequentemente di quello fresco. La quantità di tonno consigliata dipende dal tipo di tonno che scegli di consumare.


Gli influencer rischiano multe mentre la Cina affronta l'obesità e lo spreco alimentare

Secondo un nuovo rapporto del governo, più della metà della popolazione adulta del paese è in sovrappeso o obesa. I funzionari cinesi hanno promesso di affrontare il problema con una campagna.

HONG KONG — Più della metà della popolazione adulta cinese è sovrappeso o obesa, secondo un nuovo rapporto del governo pubblicato mercoledì.

I tassi di obesità in Cina sono raddoppiati in due decenni e le autorità sanitarie avvertono di un'impennata di malattie croniche come diabete, ipertensione e cancro.

Il rapporto ha rilevato che il 34,3 per cento degli adulti era in sovrappeso e il 16,4 per cento era obeso. Ha esaminato un gruppo di 600.000 residenti cinesi tra il 2015 e il 2019. In confronto, il 30% degli adulti cinesi era sovrappeso e 11,9 obeso nel 2012, secondo un sondaggio del governo pubblicato nel 2015.

"Lo stile di vita malsano dei residenti è ancora comune ovunque", ha affermato Li Bin, vicedirettore della Commissione sanitaria nazionale cinese, durante una conferenza stampa mercoledì. La maggior parte delle famiglie usa sale e olio in quantità che superano le linee guida raccomandate, ha affermato, e le persone si rivolgono sempre più a cibi lavorati e pasti grassi al ristorante.

In passato, le iniziative sanitarie della Cina hanno enfatizzato l'importanza dell'esercizio piuttosto che ridurre il cibo spazzatura e le bibite, in parte a causa dell'influenza della Coca-Cola sulla ricerca relativa all'obesità e sulle normative alimentari.

Ma mercoledì, il signor Li ha citato le bevande zuccherate come una delle cause dell'obesità infantile. "Il consumo frequente di bevande zuccherate da parte di bambini e adolescenti si è presentato come un problema importante", ha affermato. Secondo gli ultimi dati, il 19% dei bambini dai 6 ai 17 anni è in sovrappeso o obeso.

Il signor Li ha affermato che i funzionari prenderanno provvedimenti per frenare il picco di obesità e malattie croniche con una nuova iniziativa chiamata "Cina sana 2030". Zhao Wenhua, il capo nutrizionista del Centro cinese per il controllo delle malattie, ha affermato che i funzionari incoraggeranno i produttori a produrre snack e bevande a basso contenuto di grassi e zuccheri.

Un progetto di legge volto a scoraggiare lo spreco alimentare è stato presentato martedì al principale organo legislativo del paese per la revisione, secondo quanto riportato dal China News Service. Le disposizioni includono la punizione degli influencer dei social media che guadagnano pubblicando video di se stessi mentre mangiano quantità eccessive di cibo online con multe fino a $ 15.300 e richiedono ai ristoranti di offrire una varietà di porzioni.

Il leader del Paese, Xi Jinping, ha avviato quest'estate una campagna contro lo spreco alimentare, cercando di eliminare l'abitudine radicata di ordinare piatti eccessivi nei ristoranti come dimostrazione di ricchezza e generosità. Sebbene i funzionari abbiano affermato che non vi era alcuna penuria di cibo imminente, l'iniziativa "piatto pulito" è stata avviata dopo che gravi inondazioni hanno distrutto le comunità agricole e i prezzi del cibo sono aumentati costantemente.

Sebbene le autorità cinesi citino spesso il successo del governo nel ridurre la fame negli ultimi tre decenni, secondo il Programma alimentare mondiale, quasi 151 milioni di cinesi soffrono ancora di malnutrizione. Il rapido sviluppo della Cina, tuttavia, è in gran parte responsabile di un cambiamento mondiale in cui l'obesità e le malattie correlate ora uccidono più persone della malnutrizione.

Le statistiche sull'obesità in Cina fanno parte di un modello globale. L'obesità tra gli adulti americani è aumentata del 12,4 per cento negli ultimi 18 anni, con il 42,4 per cento degli adulti negli Stati Uniti che ora vivono con questa condizione. L'obesità è quasi triplicata in tutto il mondo dal 1975, secondo l'Organizzazione mondiale della sanità.

L'obesità è emersa anche come un importante indicatore della gravità dei sintomi del coronavirus nei pazienti con entrambe le malattie. Un recente studio cinese che ha analizzato un gruppo di 112 pazienti con Covid-19, la malattia causata dal coronavirus, ha scoperto che dei 17 pazienti deceduti, 15 erano sovrappeso o obesi.


Uno sguardo alle prove

Lo studio e la sua diffusa reazione hanno sollevato ancora una volta la questione se la carne rossa e la carne lavorata facciano male alla salute e se le persone dovrebbero tagliarle o semplicemente ridurle.

Quindi, quali sono i fatti? Ecco uno sguardo alle principali questioni e domande riguardanti il ​​ruolo delle carni rosse e lavorate nella tua dieta.

Carni rosse e lavorate fare aumentare i rischi per la salute. Nonostante quello che Annali di Medicina Interna studio suggerisce, il dott. Hu afferma che un corpo di prove accumulato mostra un chiaro legame tra un'elevata assunzione di carni rosse e lavorate e un rischio più elevato di malattie cardiache, cancro, diabete e morte prematura. "Le prove sono coerenti in diversi studi", afferma.

Ma la parola chiave qui è "alto". Il Dr. Hu sottolinea che le quantità esatte per il consumo sicuro di carne rossa sono aperte al dibattito.

"L'evidenza mostra che le persone con un'assunzione relativamente bassa hanno rischi per la salute inferiori", afferma. "Una raccomandazione generale è che le persone dovrebbero attenersi a non più di due o tre porzioni a settimana".

Il Dr. Hu suggerisce che le persone si concentrino non tanto sulle dimensioni effettive delle porzioni, ma piuttosto sulla collocazione della carne rossa nei pasti. "Invece del piatto principale, usa la carne rossa come contorno", dice. "Considera la carne rossa un lusso e non un alimento base.

Per la carne lavorata, il dott. Hu afferma che esiste un'associazione molto più forte con un rischio più elevato di malattie cardiache e cancro (in particolare il cancro al colon).

I prodotti a base di carne lavorata contengono elevate quantità di additivi e sostanze chimiche, che possono contribuire a rischi per la salute. "Ancora una volta, non esiste una quantità specifica considerata sicura, quindi dovresti ridurre al minimo l'assunzione di carne lavorata", afferma.

tu no bisogno mangiare carne rossa. La carne rossa ha elevate quantità di proteine, che aiutano a promuovere la crescita muscolare, e vitamina B12 per produrre globuli rossi. Ad esempio, una porzione da 3 once ha circa il 45% del valore giornaliero (DV) di proteine ​​e il 35% del DV per B12. Una porzione di carne rossa è anche una buona fonte di zinco, che può aiutare il corpo a produrre testosterone, e selenio, un potente antiossidante. Inoltre, la carne rossa è ricca di ferro. Tuttavia, il Dr. Hu dice che non è necessario mangiare carne rossa per ottenere questi nutrienti essenziali. "Puoi ottenere le stesse quantità - e in alcuni casi anche di più - da pollame, pesce, uova e noci e anche seguendo una dieta a base vegetale".

Alcuni tipi di carne rossa non sono necessariamente più sani. Non ci sono studi solidi che abbiano dimostrato vantaggi nutrizionali o per la salute derivanti dal consumo di carne bovina biologica o nutrita con erba.

"Questi tipi di carne rossa sono spesso più desiderabili in quanto contengono ormoni della crescita bassi o assenti rispetto al manzo nutrito con cereali, ma non è ancora chiaro se offrano benefici per la salute", afferma il dott. Hu.

Immagine: vicuschka/Getty Images


E i vantaggi?

Questi problemi non significano che dovresti eliminare il sedano dalla tua dieta perché ci sono molti benefici del sedano. Il sedano è ricco di potassio, con un singolo gambo contenente 166 milligrammi, o circa il 5-6 percento del tuo fabbisogno per l'intera giornata (a seconda che tu sia un uomo o una donna).

Ciò significa che fare uno spuntino con cinque gambi di sedano al mattino fornirebbe un terzo dell'intero potassio giornaliero, che può aiutare ad abbassare la pressione sanguigna, ridurre il rischio di ictus, controllare la glicemia, mantenere le ossa sane e prevenire i calcoli renali.

Il sedano è anche ricco di composti fenolici e antiossidanti. Per questo motivo, secondo un rapporto di luglio 2017 pubblicato nel_Journal of Evidence-Based Complementary and Alternative Medicine_, il sedano può ridurre il rischio di:

  • Malattie cardiache (abbassando la pressione sanguigna e il colesterolo cattivo)
  • Malattia del fegato
  • Problemi urinari
  • Gotta
  • Malattie reumatiche (come artrite e artrosi)
  • Diabete di tipo 2 (equilibrando la glicemia)

Lo stesso rapporto rileva anche che il sedano è antinfiammatorio, antibatterico e antimicotico e che la radice di sedano, in particolare, ha dimostrato di neutralizzare i radicali liberi, motivo per cui il sedano e la riduzione del cancro possono essere collegati.


Per rallentare il riscaldamento globale, le Nazioni Unite avvertono che l'agricoltura deve cambiare

Negli ultimi decenni in Brasile sono state abbattute vaste aree di foresta per fare spazio all'agricoltura. La deforestazione contribuisce al riscaldamento globale e invertirla sarà necessario per evitare catastrofici cambiamenti climatici. Andre Penner/AP nascondi didascalia

Negli ultimi decenni in Brasile sono state abbattute vaste aree di foresta per fare spazio all'agricoltura. La deforestazione contribuisce al riscaldamento globale e invertirla sarà necessario per evitare catastrofici cambiamenti climatici.

Gli esseri umani devono modificare drasticamente la produzione alimentare per prevenire gli effetti più catastrofici del riscaldamento globale, secondo un nuovo rapporto del panel delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici.

Il gruppo di scienziati ha esaminato gli effetti del cambiamento climatico dell'agricoltura, della deforestazione e di altri usi del suolo, come la raccolta della torba e la gestione delle praterie e delle zone umide. Insieme, queste attività generano circa un terzo delle emissioni umane di gas serra, tra cui oltre il 40% di metano.

Questo è importante perché il metano è particolarmente efficace nell'intrappolare il calore nell'atmosfera. E il problema si fa sempre più grave.

"Si prevede che le emissioni della produzione agricola aumenteranno", avvertono gli autori. "Ritardare l'azione" sulla riduzione delle emissioni di gas serra, continuano, "potrebbe comportare alcuni impatti irreversibili su alcuni ecosistemi".

Questo è l'ultimo di una serie di rapporti dell'Intergovernmental Panel on Climate Change delle Nazioni Unite. Il nuovo rapporto aggiunge peso e dettaglio a un avvertimento lanciato dallo stesso gruppo di scienziati lo scorso autunno, in cui hanno lanciato l'allarme sull'inadeguatezza degli impegni che i paesi hanno fatto finora per ridurre le emissioni di gas serra.

A quel tempo, il panel suggeriva ampiamente che i terreni agricoli avrebbero dovuto ridursi e le foreste avrebbero dovuto crescere per impedire alla Terra di diventare più calda di oltre 1,5 gradi Celsius rispetto all'era preindustriale. Le temperature globali sono già aumentate di circa 1 grado Celsius negli ultimi 150 anni.

Per raggiungere tale obiettivo di temperatura, le emissioni globali di gas serra dovranno diminuire dal 40% al 50% nel prossimo decennio. Gli scienziati affermano che l'unico modo per ottenere tale riduzione è aumentare significativamente la quantità di terra coperta da alberi e altra vegetazione e ridurre significativamente la quantità di metano e altri gas serra che provengono dall'allevamento di bestiame come mucche, pecore e capre.

Il nuovo rapporto offre alcuni suggerimenti generali su come i paesi potrebbero raggiungere questo obiettivo. Ad esempio, per i paesi che hanno perso la copertura arborea nel secolo scorso, la riforestazione può aiutare a risucchiare i gas serra dall'aria, evitando anche che il suolo si prosciughi. Anche la riduzione dello spreco alimentare può aiutare: il rapporto stima che lo spreco alimentare rappresenti fino al 10% delle emissioni di gas serra indotte dall'uomo. (Dai un'occhiata a questi suggerimenti su come ridurre gli sprechi alimentari a casa tua.)

Il sale

Non gettare quel latte acido! E altri suggerimenti per ridurre gli sprechi di cibo in cucina

Anche il controllo delle emissioni dell'agricoltura è una questione di sicurezza alimentare. I gas serra della produzione alimentare creano un circolo vizioso: man mano che la Terra diventa più calda, l'agricoltura diventa più difficile in molti luoghi, il che costringe gli agricoltori a liberare più terra per coltivare cibo.

"Il cambiamento climatico, compreso l'aumento della frequenza e dell'intensità degli estremi, ha avuto un impatto negativo sulla sicurezza alimentare e sugli ecosistemi terrestri, oltre a contribuire alla desertificazione e al degrado del suolo in molte regioni", scrivono gli autori del rapporto.

Se le emissioni di gas serra continueranno ad aumentare, come stanno facendo oggi, aggraveranno queste sfide e alla fine renderà quasi impossibile controllare il riscaldamento globale senza creare gravi carenze alimentari.

Il panel delle Nazioni Unite è l'ultimo gruppo di esperti alle prese con un enigma globale: come ridurre le emissioni di gas serra dall'agricoltura, dalla deforestazione e da altri usi del suolo senza creare carenze alimentari o sfollare persone i cui mezzi di sussistenza dipendono da pratiche insostenibili a livello globale.

Scienziati ed economisti studiano da anni gli effetti delle nostre diete sull'ambiente. C'è un crescente consenso sul fatto che una transizione verso una dieta più centrata sulle piante aiuterebbe.

Attualmente, circa il 50% della terra vegetale del globo è dedicata all'agricoltura e circa il 30% delle terre coltivate viene utilizzato per coltivare cereali per l'alimentazione degli animali. Data la quantità di terra necessaria per coltivare cibo per nutrire il bestiame, la produzione di carne è una delle principali cause di deforestazione.

Un rapporto pubblicato il mese scorso dal World Resources Institute rileva che se gli attuali modelli alimentari continueranno, sarebbero necessari altri 593 milioni di ettari - che è quasi il doppio dell'India - per nutrire i previsti 9,8 miliardi di persone (la popolazione prevista) entro il 2050. .

In questo momento, l'agricoltura genera circa il 25% delle emissioni annuali di gas serra, secondo il WRI, quando si combinano la produzione alimentare e i cambiamenti nell'uso del suolo associati all'agricoltura, come la rimozione della vegetazione e l'aratura.

Se le tendenze attuali continuano, ma la produttività agricola non aumenta oltre i livelli del 2010, il rapporto del WRI conclude che la maggior parte delle foreste rimaste del globo dovrebbe essere disboscata per nutrire il mondo. E il globo supererebbe gli obiettivi di emissione di gas serra fissati dall'accordo di Parigi sul clima.


Secondo il Dr. Hall, una delle due cose accade subito dopo che hai troppo zucchero: ti senti eccessivamente eccitato o incredibilmente stanco. È la classica corsa allo zucchero, seguita da un inevitabile crollo. Anche il mal di testa, dice, è comune (dobbiamo ringraziare l'infiammazione indotta dallo zucchero!). A lungo termine, le conseguenze del consumo frequente di zucchero diventano più preoccupanti e possono includere obesità e problemi di salute metabolica. "Il saccarosio, il fruttosio e il glucosio sono tutti zuccheri e tutti gli zuccheri agiscono per indurre il pancreas a rilasciare insulina, che fa sì che le cellule beta che lo fanno bruciare più rapidamente", afferma il dott. Hall del processo interno.

Il diabete è uno dei problemi di salute più noti legati al consumo di zucchero. Si ritiene che solo il diabete di tipo 2 (al contrario del tipo 1) sia parzialmente causato da esso (ci sono anche componenti genetiche in questo disturbo). "L'abuso di zucchero, in particolare lo zucchero raffinato (e in particolare lo zucchero bianco), provoca un picco di insulina nel sangue e nel tempo danneggerà il corpo nel suo insieme", spiega il dott. Hall. "Lo zucchero è una grossa molecola e se non può entrare nella cellula per essere utilizzato come energia, si accumula nel sangue".


Fox News corregge la falsa affermazione secondo cui Biden sta arrivando per i tuoi hamburger

Ovviamente, la breve correzione in onda è arrivata dopo che Fox News ha trascorso giorni a mentire sul piano inesistente di Biden per limitare il consumo di carne rossa americana.

Justin Baragona

Fox News

Fox News lunedì pomeriggio ha rilasciato una breve correzione dopo aver trascorso diversi giorni a spingere la palese falsità secondo cui il piano climatico del presidente Joe Biden chiede limiti al consumo di carne rossa americana.

"Venerdì vi abbiamo parlato di uno studio dell'Università del Michigan per dare una prospettiva sugli ambiziosi obiettivi del presidente Biden in materia di cambiamento climatico", ha detto il conduttore di Fox News John Roberts durante la trasmissione di lunedì di Rapporti americani. "Questa ricerca, del 2020, ha scoperto che ridurre la quantità di carne rossa consumata dalle persone avrebbe un impatto drastico sulle emissioni nocive di gas serra".

Ha continuato: “I dati erano accurati ma un grafico e la sceneggiatura implicavano erroneamente che faceva parte del piano di Biden per affrontare il cambiamento climatico. Questo non è il caso."

In più di alcuni segmenti, a partire da venerdì, le personalità di Fox News e Fox Business Network hanno corso con un ingannevole Mail giornaliera storia a tutto volume che "il piano climatico di Biden potrebbe limitarti a mangiare un solo hamburger al MESE".

L'articolo, pubblicato mentre Biden aveva promesso in un vertice sul clima che gli Stati Uniti avrebbero ridotto le proprie emissioni di gas serra fino al 52% entro il 2030, citava un documento dell'Università del Michigan secondo cui un taglio del 90% al consumo di carne rossa da parte degli americani potrebbe tradursi in un 51% di riduzione dei gas serra negli Stati Uniti legati alla dieta.

Non vi è alcun legame tra lo studio e la politica climatica di Biden. Come ha osservato lunedì mattina il fact-checker residente della CNN Daniel Dale: “Biden non ha proposto alcun limite al consumo di carne rossa da parte degli americani. Infatti, non ha proposto alcun limite al consumo di cibo da parte degli americani».

Durante la trasmissione di venerdì di Sala stampa americana, tuttavia, ciò non ha impedito a Roberts di avvertire gli spettatori che dovranno "dire addio ai tuoi hamburger se vuoi aderire all'agenda climatica di Biden". Con una grafica in onda a tutto volume "Bye-Bye Burgers Under Biden's Climate Plan", Roberts ha anche realizzato un "Where's the Beef?" scherzo mentre si discute delle restrizioni sulla carne rossa dell'amministrazione Biden che in realtà non esistono.

Il segmento di Roberts con l'ex aiutante di Trump Larry Kudlow - che, nel suo show FBN, si lamenterebbe del fatto che gli americani saranno costretti a grigliare i becchi di Bruxelles - ha contribuito a dare il via a un ciclo di indignazione di più giorni sulla rete, alimentando inevitabilmente una falsa narrativa tra la destra -wing media sulle politiche di Biden.

"Il piano climatico di Joe Biden include il taglio del 90% della carne rossa dalla nostra dieta entro il 2030", ha twittato sabato la rappresentante della cospirazione Lauren Boebert (R-CO). “Vogliono limitarci a circa quattro sterline l'anno. Perché Joe non sta fuori dalla mia cucina?»

E mentre condivideva un grafico in onda su Fox News che affermava che Biden avrebbe limitato il consumo di carne rossa a quattro sterline all'anno, Donald Trump Jr. voleva che tutti sapessero che "ha mangiato 4 libbre di carne rossa ieri" e che il piano immaginato di Biden era un "duro NO" da parte sua.


Pollame, pesce e altre proteine

Le migliori scelte di proteine ​​animali sono carne bianca di pollo, tacchino e pesce, dice Hutlin. Rimuovere la pelle dal pollo e dal tacchino per ridurne il contenuto di grassi. Petti di pollo disossati e senza pelle e cotolette di tacchino sono le scelte di pollame più magre, afferma l'USDA.

Il pesce è un alimento salutare per il cuore, dice Zumpano. I pesci migliori sono ricchi di acidi grassi omega-3, che il tuo corpo non può produrre ma che hanno dimostrato di ridurre il rischio di malattie cardiache e ictus, secondo l'AHA. Pur limitando l'assunzione di carne rossa, dovresti mangiare pesce almeno due volte a settimana, afferma l'AHA. Tra le migliori scelte: salmone, sgombro, aringa, trota di lago, sardine e tonno bianco. Questi pesci sono ricchi di grassi, ma è un grasso salutare per il cuore.

Ci sono molte opzioni ricche di proteine ​​che sono più ricche di fibre e antiossidanti rispetto alle proteine ​​animali, dice Hutlin. "Scegli fagioli e legumi, noci e semi, tofu, tempeh, edamame e latte di soia e persino cereali ricchi di proteine ​​come la quinoa, come fonti proteiche primarie", dice. "Questo tipo di regime alimentare è legato a migliori risultati sulla pressione sanguigna"


Guarda il video: Cina - Hunan, A spasso per il Mercato (Gennaio 2022).